Apri il menu principale
Due Ponti
stazione ferroviaria
Due Ponti 27.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàRoma
Coordinate41°57′29.16″N 12°29′11.4″E / 41.9581°N 12.4865°E41.9581; 12.4865Coordinate: 41°57′29.16″N 12°29′11.4″E / 41.9581°N 12.4865°E41.9581; 12.4865
Lineeferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo
Caratteristiche
Tipofermata di superficie, passante
Stato attualeIn uso
Attivazione1932
Binari2

La stazione di Due Ponti è una fermata ferroviaria posta sulla linea Roma–Civitacastellana–Viterbo. La stazione si trova fra la via Flaminia Nuova e la via Vitorchiano, nel tratto urbano di Roma entro il Grande Raccordo Anulare.

Indice

Strutture e impiantiModifica

La stazione consiste di due binari coperti da pensiline. La fermata non è presenziata. Su questa fermata fanno servizio i convogli in servizio urbano e si tratta di una fermata a richiesta. L'edificio annesso è usato come abitazione privata.

La stazione sorge a pochi metri in linea d'aria dalla sponda destra del Tevere, in un'area di alto valore paesaggistico-ambientale. Si trova in prossimità dell'antico mausoleo di Marco Nonio Macrino ed a pochi metri dal Monte delle Grotte, collina tufacea che presenta insediamenti protostorici. Il due marciapiedi sono collegati da un sottopassaggio pedonale.

 
La stazione in una foto del 2018

Nel 2013 ci sono stati importanti lavori di ristrutturazione della stazione. È stato realizzato un nuovo sottopasso di collegamento tra le due direzioni del treno e il rialzamento delle nuove banchine che sono state coperte da pensiline metalliche, al livello del piano di ingresso ai treni, per facilitare l’accesso dei disabili in carrozzina[1].

Ferrovia Roma-Viterbo (servizio urbano)
   Montebello
   La Giustiniana
   Prima Porta
   La Celsa
   Labaro
   Centro Rai
   Saxa Rubra
   Grottarossa
   Due Ponti
   Tor di Quinto
   Monte Antenne
   Campi Sportivi
   Acqua Acetosa
   Euclide
      Flaminio

InterscambiModifica

NoteModifica

  1. ^ LINEA ROMA-VITERBO, ATAC: "CONCLUSO IL RESTYLING DELLA STAZIONE DUE PONTI", in ZONA - IL GIORNALE GRATUITO DI ROMA NORD, Zona, 29 gennaio 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica