Apri il menu principale

Stazione di Tor di Quinto

stazione ferroviaria di Roma
Tor di Quinto
già Aeroporto
stazione ferroviaria
Tor di Quinto station (platform).jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàRoma
Coordinate41°57′00.72″N 12°29′24.72″E / 41.9502°N 12.4902°E41.9502; 12.4902Coordinate: 41°57′00.72″N 12°29′24.72″E / 41.9502°N 12.4902°E41.9502; 12.4902
Lineeferrovia Roma-Civitacastellana-Viterbo
Caratteristiche
Tipofermata in superficie, passante
Stato attualeIn uso
OperatoreATAC
Attivazione1932
Binari3

La stazione di Tor di Quinto è una fermata ferroviaria posta sulla linea Roma–Civitacastellana–Viterbo, nel tratto urbano di Roma. Nella zona sono presenti insediamenti artigianali e di piccole industrie, nonché alcune strutture militari.

Indice

StoriaModifica

La stazione, in origine denominata "Aeroporto", per la sua vicinanza all'aeroporto dell'Urbe, venne attivata il 28 ottobre 1932, come parte della nuova tratta ferroviaria fra Roma e Civita Castellana.[1]

Assunse la denominazione attuale fra il 1947[2] e il 1954.[3]

La stazione fu interessata dai lavori di potenziamento negli anni cinquanta in previsione della costruzione di quello che allora veniva chiamata "Circonvallazione di Roma". La stazione fu spostata di circa un chilometro più avanti rispetto alla posizione precedente, al progressivo 5+062, fu costruito il fabbricato viaggiatori e l'alloggio per due famiglie ed un piccolo sotto-passaggio di circa 70 metri. La nuova fermata fu inaugurata il 23 marzo 1954.[senza fonte]

A seguito di alcuni fatti di cronaca nera accaduti nelle vicinanze, e per procedere alla ricostruzione e adeguamento agli standard metropolitani, il 5 novembre 2007, la stazione fu chiusa al servizio passeggeri. Va segnalato, comunque, che i lavori erano già stati pianificati. La riapertura al servizio, il 13 ottobre 2009, aveva visto contestualmente l'istituzione della linea 332 che faceva capolinea nel piazzale della stazione.[senza fonte]

MovimentoModifica

InterscambiModifica

NoteModifica

  1. ^ Compare nell'orario ferroviario del 28 ottobre 1932, riprodotto in Vittorio Formigari e Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Cortona, Calosci, 1983, p. 215.
  2. ^ Cfr. l'orario ferroviario del 5 ottobre 1947, riprodotto in Vittorio Formigari e Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Cortona, Calosci, 1983, p. 217.
  3. ^ Cfr. l'orario ferroviario del 23 maggio 1954, riprodotto in Vittorio Formigari e Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Cortona, Calosci, 1983, p. 220.

BibliografiaModifica

  • Angelo Curci, Il treno della Tuscia, Roma, 1982 (19922.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica