Apri il menu principale

Stefano Palatresi (Cerreto Guidi, 26 dicembre 1960) è un musicista e cantante italiano.

BiografiaModifica

Da sempre appassionato di musica, si diploma al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, diventa noto al grande pubblico nel 1985 quando lavora alla trasmissione Quelli della notte.

Nel 1987 debutta con la propria orchestra in Tv nel preserale di Raiuno Ieri, Goggi e domani con Loretta Goggi.

Nel 1988 partecipa al Festival di Sanremo nella sezione "Nuove Proposte", classificandosi al secondo posto con il brano Una carezza d'aiuto.

Nei primi anni novanta lavora con la sua orchestra in diversi programmi Rai, su TMC e sulle reti Fininvest.

Nel 1995 partecipa al Festival di Sanremo nella sezione Campioni, in un gruppo chiamato Trio Melody, di cui facevano parte anche Gigi Proietti e Peppino Di Capri, con il pezzo Ma che ne sai... (...se non hai fatto il piano-bar), scritto da Claudio Mattone e piazzatosi 13º alla kermesse sanremese.

Dal 1997 al 2001 ha diretto l'orchestra alla trasmissione musicale di Rai 2 Furore, condotta da Alessandro Greco ed in onda ogni venerdì in prima serata.

Dal 2006 al 2008 dirige l'orchestra nella trasmissione Piazza Grande, condotta da Giancarlo Magalli ed in onda dal lunedì al venerdì su Rai 2.

Nel 2009 partecipa con la sua orchestra alla trasmissione di Raiuno Premio Caruso.

Nel 2010 su Raiuno dirige l'orchestra della puntata pilota della trasmissione Non sparate sul pianista con Carlo Conti. Dal febbraio 2012 il programma va in onda con la conduzione di Fabrizio Frizzi e Palatresi dirige ancora l'orchestra.

Nel 2012 con la propria Orchestra partecipa alla trasmissione di Raiuno Attenti a quei due con Paola Perego e Biagio Izzo. Nella stessa stagione sempre a capo dell'orchestra partecipa al programma di Raiuno Non sparate sul pianista con Fabrizio Frizzi.

Dal 2013 al 2016 dirige l'orchestra del Festival di Castrocaro per Raiuno.

Nel 2017 cura la parte musicale, in diretta, del programma Buon pomeriggio su Telenorba.

Nella notte del capodanno 2018 dirige l'orchestra per il programma Rai L'anno che verrà.

Collegamenti esterniModifica