Apri il menu principale

The Crisis (serie televisiva)

serie televisiva statunitense
The Crisis
Titolo originaleKraft Suspense Theatre
PaeseStati Uniti d'America
Anno1963-1965
Formatoserie TV
Generepoliziesco, drammatico, giallo, antologico
Stagioni2
Episodi59
Durata60 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto1,33 : 1
Crediti
MusicheJohn Williams, Pete Rugolo, Franz Waxman, Lalo Schifrin
ProduttoreFrank Rosenberg
Casa di produzioneRoncom Films
Prima visione
Dal10 ottobre 1963
Al1º luglio 1965
Rete televisivaNBC
Opere audiovisive correlate
PrecedentiKraft Mystery Theatre

The Crisis (Kraft Suspense Theatre) è una serie televisiva statunitense in 59 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 2 stagioni dal 1963 al 1965.

In patria è conosciuta anche con il titolo Crisis con il quale fu trasmessa in syndication negli anni 1970. Seguito di Kraft Mystery Theatre (1961-1963), The Crisis è una serie di tipo antologico in cui ogni episodio rappresenta una storia a sé. Gli episodi sono storie di genere vario, dal drammatico al giallo, tutti caratterizzati dalla suspense.

Indice

Spin-offModifica

Alcuni episodi sono stati il pilota di serie televisive spin-off: l'episodio Rapture at Two-Forty fu venduto alla NBC e diede vita nell'autunno del 1965 a I giorni di Bryan (1965-1968, 86 episodi). L'episodio iniziale, diviso in due parti, The Case Against Paul Ryker con Lee Marvin, (distribuito poi nei cinema come film nel 1968 con il titolo Sergeant Ryker, in Italia come Il sergente Ryker) generò la serie televisiva Court Martial (1965-1966, 26 episodi). Altri episodi furono poi rimaneggiati e distribuiti come film, inizialmente in Europa, tra cui: Once Upon a Savage Night (distribuito come Nightmare In Chicago) e In Darkness, Waiting (distribuito come Strategy of Terror).

Guest starModifica

ProduzioneModifica

La serie fu sponsorizzata dalla Kraft Foods e prodotta da Roncom Films[1] (società di Perry Como; "Roncom" sta per "Ronnie Como", il figlio di Perry). Le musiche furono composte da John Williams, Pete Rugolo, Franz Waxman e Lalo Schifrin.[2]

RegistiModifica

Tra i registi sono accreditati:[2]

SceneggiatoriModifica

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[2]

  • William D. Gordon in 5 episodi (1963-1964)
  • William Wood in 5 episodi (1964-1965)
  • Luther Davis in 4 episodi (1963-1965)
  • Halsted Welles in 4 episodi (1964-1965)
  • Robert Guy Barrows in 3 episodi (1963-1964)
  • Frank Fenton in 3 episodi (1963-1964)
  • David Moessinger in 3 episodi (1963-1964)
  • Paul Tuckahoe in 3 episodi (1963-1964)
  • Howard Browne in 3 episodi (1964-1965)
  • Roy Huggins in 3 episodi (1964-1965)
  • William P. McGivern in 3 episodi (1964)
  • Don Brinkley in 3 episodi (1965)
  • Robert Altman in 2 episodi (1963)
  • Seeleg Lester in 2 episodi (1963)
  • Richard DeLong Adams in 2 episodi (1964-1965)
  • George Kirgo in 2 episodi (1964-1965)
  • Jonathan Hughes in 2 episodi (1964)
  • Irv Pearlberg in 2 episodi (1964)
  • Robert L. Joseph in 2 episodi (1965)

DistribuzioneModifica

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 10 ottobre 1963 al 1º luglio 1965[3][4] sulla rete televisiva NBC.[1] In Italia è stata trasmessa con il titolo The Crisis.[5] È stata distribuita anche in Germania Ovest con il titolo Stunde der Entscheidung e in Francia con il titolo Haute tension.[6]

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 28 1963-1964
Seconda stagione 31 1964-1965

NoteModifica

  1. ^ a b The Crisis - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.com. URL consultato il 22 maggio 2012.
  2. ^ a b c The Crisis - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 22 maggio 2012.
  3. ^ The Crisis - IMDb - Elenco degli episodi, su imdb.com. URL consultato il 22 maggio 2012.
  4. ^ The Crisis - tv.com - Elenco degli episodi, su tv.com. URL consultato il 22 maggio 2012.
  5. ^ The Crisis - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 22 maggio 2012.
  6. ^ The Crisis - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 22 maggio 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione