Apri il menu principale

Tour de France 1976

Edizione numero 063 della corsa ciclistica a tappe francese
Francia Tour de France 1976
Edizione63ª
Data24 giugno - 18 luglio
PartenzaSaint-Jean-de-Monts
ArrivoParigi
Percorso4 016 km, prol. + 22 tappe
Tempo116h22'23"
Media34,514 km/h
Classifica finale
PrimoBelgio Lucien Van Impe
SecondoPaesi Bassi Joop Zoetemelk
TerzoFrancia Raymond Poulidor
Classifiche minori
PuntiBelgio Freddy Maertens
MontagnaItalia Giancarlo Bellini
GiovaniSpagna Enrique Martínez Heredia
SquadreSpagna KAS-Campagnolo
SprintFrancia Robert Mintkiewicz
CombattivitàFrancia Raymond Delisle
Punti a sq.Francia Gan-Mercier-Hutchinson
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Tour de France 1975Tour de France 1977

Il Tour de France 1976, sessantatreesima edizione della corsa, si svolse in ventidue tappe precedute da un prologo iniziale, tra il 24 giugno e il 18 luglio 1976, per un percorso totale di 4 016 km.

Fu vinto per la prima ed unica volta dallo scalatore belga Lucien Van Impe (al terzo podio nel Tour dopo due terzi posti ottenuti nelle edizioni del 1971 e del 1975) .

Si trattò della diciottesima, e finora ultima, edizione del Tour vinta da un corridore del Belgio.

Van Impe, in forza alla Gitane-Campagnolo di Cyrille Guimard, terminò le proprie fatiche sulle strade del Tour in 116h22'23".

Nella seconda posizione della graduatoria generale si classificò il passista-finisseur olandese Joop Zoetemelk (al terzo podio al Tour; ancora una volta come secondo classificato, stessa posizione già ottenuta nelle edizioni 1970 e 1971).

A piazzarsi al terzo posto della classifica generale fu il passista-cronoman, scalatore e finisseur francese Raymond Poulidor (all'ottavo ed ultimo podio nella Grande Boucle senza mai vincerla, un vero e proprio primato).

Per Raymond Poulidor si trattò dell'ultima di quattordici partecipazioni al Tour; alla soglia dei quarant'anni riuscì a cogliere l'ennesimo podio (l'ottavo: per lui cinque terzi posti e tre piazze d'onore). Due volte non concluse la corsa a tappe perché costretto al ritiro, nelle dodici rimanenti edizioni si classificò sempre nella top-ten tranne che nel 1975. Nonostante la miriade di ottimi piazzamenti, in carriera "Pou-Pou" non riuscì mai a vincere la Grande Boucle e non vestì la tanto agognata maglia gialla neanche per un giorno. Anche per questa sua umana tenacia egli è sempre stato preferito dai tifosi francesi rispetto al plurivincente e vecchio rivale Jacques Anquetil.

Si ritirò invece il vincitore dell'edizione 1975 Bernard Thévenet, mentre Eddy Merckx diede forfait e non prese il via.[1]

Da segnalare infine l'ottimo quinto posto del toscano Walter Riccomi, a soli 30 secondi dal podio, ultimo piazzamento nei primi 5 per un italiano al Tour fino al secondo posto di Claudio Chiappucci nel 1990.

Indice

TappeModifica

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
Prol. 24 giugno Saint-Jean-de-Monts (cron. individuale) 8   Freddy Maertens   Freddy Maertens
25 giugno Saint-Jean-de-Monts > Angers 173   Freddy Maertens   Freddy Maertens
26 giugno Angers > Caen 236,5   Giovanni Battaglin   Freddy Maertens
27 giugno Le Touquet-Paris-Plage (cron. individuale) 37   Freddy Maertens   Freddy Maertens
28 giugno Le Touquet > Bornem (BEL) 258   Hennie Kuiper   Freddy Maertens
5ª-1ª 29 giugno Lovanio (BEL) (cron. a squadre) 4,3   TI-Raleigh   Freddy Maertens
5ª-2ª 29 giugno Lovanio (BEL) > Verviers (BEL) 144   Miguel María Lasa   Freddy Maertens
30 giugno Bastogne (BEL) > Nancy 209   Aldo Parecchini   Freddy Maertens
1º luglio Nancy > Mulhouse 205,5   Freddy Maertens   Freddy Maertens
2 luglio giorno di riposo
3 luglio Valentigney > Divonne-les-Bains 220,5   Jacques Esclassan   Freddy Maertens
4 luglio Divonne-les-Bains > Alpe d'Huez 258   Joop Zoetemelk   Lucien Van Impe
10ª 5 luglio Le Bourg-d'Oisans > Monginevro 166   Joop Zoetemelk   Lucien Van Impe
11ª 6 luglio Monginevro > Manosque 224   José Luis Viejo   Lucien Van Impe
7 luglio giorno di riposo
12ª 8 luglio Port-Barcarès > Pyrénées 2000 205,5   Raymond Delisle   Raymond Delisle
13ª 9 luglio Font-Romeu > Saint-Gaudens 188   Willy Teirlinck   Raymond Delisle
14ª 10 luglio Saint-Gaudens > Saint-Lary-Soulan 139   Lucien Van Impe   Lucien Van Impe
15ª 11 luglio Saint-Lary-Soulan > Pau 195   Wladimiro Panizza   Lucien Van Impe
16ª 12 luglio Pau > Fleurance 152   Michel Pollentier   Lucien Van Impe
17ª 13 luglio Fleurance > Auch (cron. individuale) 38,75   Ferdinand Bracke   Lucien Van Impe
18ª-1ª 14 luglio Auch > Langon 86   Freddy Maertens   Lucien Van Impe
18ª-2ª 14 luglio Langon > Lacanau-Océan 123   Freddy Maertens   Lucien Van Impe
18ª-3ª 14 luglio Lacanau-Océan > Bordeaux 70,5   Gerben Karstens   Lucien Van Impe
19ª 15 luglio Sainte-Foy-la-Grande > Tulle 219,5   Hubert Mathis   Lucien Van Impe
20ª 16 luglio Tulle > Puy de Dôme 220   Joop Zoetemelk   Lucien Van Impe
21ª 17 luglio Montargis > Versailles 145,5   Freddy Maertens   Lucien Van Impe
22ª-1ª 18 luglio Parigi/Champs-Élysées (cron. individuale) 6   Freddy Maertens   Lucien Van Impe
22ª-2ª 18 luglio Circuito di Parigi/Champs-Élysées 91   Gerben Karstens   Lucien Van Impe
Totale 4 016

Squadre e corridori partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Tour de France 1976.
N. Cod.[2] Squadra
1-10 PEU   Peugeot-Esso-Michelin
11-20 GIT   Gitane-Campagnolo
21-30 GAN   Gan-Mercier-Hutchinson
31-40 KAS   KAS-Campagnolo
41-50 SER   Super Ser
51-60 RAL   TI-Raleigh
61-70 JOB   Jobo-Wolber-La France
N. Cod.[2] Squadra
71-80 VEL   Velda-Flandria
81-90 MIK   Miko-De Gribaldy-Superia
91-100 JOL   Jollj Ceramica
101-110 LEJ   Lejeune-BP
111-120 BRO   Brooklyn
121-130 SCI   Scic-Fiat

Resoconto degli eventiModifica

Al Tour de France 1976 parteciparono 130 corridori, dei quali 87 giunsero a Parigi. Le squadre partecipanti erano 5 francesi, 3 italiane, 2 belghe, 2 spagnole, 1 olandese. I corridori partecipanti erano 49 francesi, 26 italiani, 19 spagnoli, 18 belgi, 13 olandesi, 4 svizzeri, 1 norvegese.

Partita dal dipartimento della Vandea, sull'Atlantico, la corsa percorse il paese in senso orario, affrontando prima le Alpi e poi i Pirenei, con uno sconfinamento in Belgio. Il velocista Freddy Maertens fu l'assoluto protagonista, nonché capoclassifica, dei primi dieci giorni, grazie alla vittoria nel prologo e in tre tappe in linea. Il 4 luglio sull'Alpe d'Huez si ebbe un cambio in vetta alla generale: la maglia gialla andò infatti a Lucien Van Impe, mentre Maertens concluse con cinque minuti di ritardo;[1] quattro giorni dopo, a Pyrénées 2000 – dodicesima tappa – il simbolo del primato passò invece al francese Raymond Delisle, capace di staccare di quasi sette minuti i principali avversari.[1]

Ma la frazione decisiva per le sorti della corsa fu la numero quattordici, quella tra Saint-Gaudens e Saint-Lary-Soulan con i Colli di Menté, Portillon e Peyresourde, sui Pirenei. Nell'occasione Van Impe andò all'attacco, distanziò tutti i rivali e vinse in solitaria sul Pla d'Adet con 3'12" su Zoetemelk e 12'08 su Delisle, strappando così a quest'ultimo (e lo fece in maniera definitiva) la maglia gialla.[1] Il capolavoro tattico elaborato dal direttore sportivo Guimard risultò decisivo per la vittoria di Van Impe, che aveva fino ad allora limitato le proprie ambizioni al titolo di miglior scalatore.[3]

Van Impe fu maglia gialla al termine di quindici frazioni sulle ventisette previste (considerando nel totale, come unità, anche cronoprologo e semitappe varie).

Grande protagonista del Tour de France 1976, come detto, fu anche l'altro belga Freddy Maertens, che fu il più vincente nelle frazioni corse poiché si impose in otto tappe, eguagliando il record fatto segnare in precedenza da Charles Pélissier nel 1930 e da Eddy Merckx nel 1974.[1] A lui andò la maglia verde, mentre quella a pois fu appannaggio dell'italiano Giancarlo Bellini che si impose per un solo punto su Van Impe. Degna di nota, infine, la fuga solitaria di 160 chilometri che portò José Luis Viejo a vincere l'undicesima tappa, da Monginevro a Manosque, con 22'50" sui primi inseguitori.[3]

Classifiche finaliModifica

Classifica generale - Maglia giallaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Lucien Van Impe Gitane 116h22'23"
2   Joop Zoetemelk Gan a 4'14"
3   Raymond Poulidor Gan a 12'08"
4   Raymond Delisle Peugeot a 12'17"
5   Walter Riccomi Scic-Fiat a 12'39"
6   Francisco Galdós KAS a 14'50"
7   Michel Pollentier Velda a 14'59"
8   Freddy Maertens Velda a 25'51"
9   Fausto Bertoglio Jollj Cer. a 32'01"
10   Vicente López Carril KAS a 35'38"

Classifica a punti - Maglia verdeModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Freddy Maertens Velda 293
2   Pierino Gavazzi Jollj Cer. 137
3   Jacques Esclassan Peugeot 128
4   Enrico Paolini Scic-Fiat 122
5   Gerben Karstens TI-Raleigh 109

Classifica scalatori - Maglia a poisModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Giancarlo Bellini Brooklyn 170
2   Lucien Van Impe Gitane 169
3   Joop Zoetemelk Gan 119
4   Francisco Galdós KAS 85
5   Raymond Poulidor Gan 81

Classifica giovani - Maglia biancaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Enrique Martínez H. KAS 117h07'13"
2   Alain Meslet Gitane a 1'30"
3   Bert Pronk TI-Raleigh a 3'49"

Classifica sprintModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Robert Mintkiewicz Gitane 54
2   Freddy Maertens Velda 37
3   Marcello Osler Brooklyn 24
4   Éric Lalouette Lejeune 16
4   Pedro Torres Super Ser 16

Classifica a squadreModifica

Pos. Squadra Tempo
1   KAS-Campagnolo
2   Gan-Mercier-Hutchinson
3   Scic-Fiat
4   Peugeot-Esso-Michelin
5   Gitane-Campagnolo

Classifica a squadre a puntiModifica

Pos. Squadra Punti
1   Gan-Mercier-Hutchinson 884
2   Scic-Fiat 1329
3   Peugeot-Esso-Michelin 1401
4   Velda-Flandria 1624
5   Jollj Ceramica 1626

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (FR) Tour de France 1976, www.memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 19-12-2010 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2012).
  2. ^ a b Codici non ufficiali
  3. ^ a b (FR) Historique du Tour de France - Année 1976, www.letour.fr. URL consultato il 19-12-2010 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2009).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo