Apri il menu principale

Tour de France 1978

Edizione numero 065 della corsa ciclistica a tappe francese
Francia Tour de France 1978
Tour de France 1978 map-fr.svg
Edizione65ª
Data29 giugno - 23 luglio
PartenzaLeida
ArrivoParigi
Percorso3 913,9 km, prol. + 22 tappe
Tempo112h03'02"
Media34,929 km/h
Classifica finale
PrimoFrancia Bernard Hinault
SecondoPaesi Bassi Joop Zoetemelk
TerzoPortogallo Joaquim Agostinho
Classifiche minori
PuntiBelgio Freddy Maertens
MontagnaFrancia Mariano Martínez
GiovaniPaesi Bassi Henk Lubberding
SquadreFrancia Miko-Mercier-Hutchinson
SprintFrancia Jacques Bossis
CombattivitàBelgio Paul Wellens
Punti a sq.Paesi Bassi TI-Raleigh-McGregor
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Tour de France 1977Tour de France 1979

Il Tour de France 1978, sessantacinquesima edizione della corsa, si svolse in ventidue tappe precedute da un prologo iniziale, tra il 29 giugno e il 23 luglio 1978, per un percorso totale di 3 913,9 km.

Fu vinto per la prima volta dal passista-cronoman, scalatore e finisseur francese Bernard Hinault, esordiente alla Grande Boucle (e, di conseguenza, al primo podio della carriera in quel di Parigi).

Si trattò della trentesima edizione della corsa a tappe francese vinta da un corridore di casa.

In questa stagione Hinault vinse anche la sua prima Vuelta a España; ciò gli permise di fare l'accoppiata Tour-Vuelta, combinazione che era riuscita in precedenza solo al connazionale Jacques Anquetil nel 1963 e che, poi, verrà ripetuta soltanto neo 2017 dal britannico Chris Froome.

Hinault terminò le sue fatiche sulle strade di Francia in 112h03'02".

Al secondo posto della classifica generale si piazzò il passista-finisseur olandese Joop Zoetemelk (al quarto podio al Tour e per la quarta volta in seconda posizione).

Nella terza posizione della graduatoria generale si piazzò lo scalatore portoghese Joaquim Agostinho (per la prima volta sul podio della Grande Boucle e primo lusitano a salirci).

Il podio dell'edizione successiva, quello del (1979), curiosamente, fu identico a questo, con gli stessi corridori nelle medesime posizioni.

Le classifiche minori furono appannaggio del belga Freddy Maertens, per quel che concerne quella a punti, del francese Mariano Martínez per quella inerente agli scalatori, dell'olandese Henk Lubberding per quella riservata ai giovani.

TappeModifica

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
Prol. 29 giugno Leida (NLD) (cron. individuale) 5,2   Jan Raas   Jan Raas
1ª-1ª 30 giugno Leida (NLD) > Sint Willebrord (NLD) 135   Jan Raas   Jan Raas
1ª-2ª 30 giugno Sint Willebrord (NLD) > Bruxelles (BEL) 100   Walter Planckaert   Jan Raas
1º luglio Bruxelles (BEL) > Saint-Amand-les-Eaux 199   Jacques Esclassan   Jan Raas
2 luglio Saint-Amand-les-Eaux > Saint-Germain-en-Laye 243,5   Klaus-Peter Thaler   Jacques Bossis
3 luglio Évreux > Caen (cron. a squadre) 153   TI-Raleigh-McGregor   Klaus-Peter Thaler
4 luglio Caen > Mazé-Montgeoffroy 244   Freddy Maertens   Klaus-Peter Thaler
5 luglio Mazé-Montgeoffroy > Poitiers 166,2   Sean Kelly   Gerrie Knetemann
6 luglio Poitiers > Bordeaux 242   Freddy Maertens   Gerrie Knetemann
7 luglio Saint-Émilion > Sainte-Foy-la-Grande (cron. individuale) 59,3   Bernard Hinault   Joseph Bruyère
8 luglio Bordeaux > Biarritz 233   Miguel María Lasa   Joseph Bruyère
9 luglio giorno di riposo
10ª 10 luglio Biarritz > Pau 191,5   Henk Lubberding   Joseph Bruyère
11ª 11 luglio Pau > Saint-Lary-Soulan 161   Mariano Martínez   Joseph Bruyère
12ª-1ª 12 luglio Tarbes > Valence-d'Agen 158 annullata[1]   Joseph Bruyère
12ª-2ª 12 luglio Valence-d'Agen > Tolosa 96   Jacques Esclassan   Joseph Bruyère
13ª 13 luglio Figeac > Super Besse 221   Paul Wellens   Joseph Bruyère
14ª 14 luglio Besse-en-Chandesse > Puy de Dôme (cron. individuale) 52,5   Joop Zoetemelk   Joseph Bruyère
15ª 15 luglio Saint-Dier-d'Auvergne > Saint-Étienne 196   Bernard Hinault   Joseph Bruyère
16ª 16 luglio Saint-Étienne > Alpe d'Huez 240,5   Hennie Kuiper[2]   Joop Zoetemelk[2]
17 luglio giorno di riposo
17ª 18 luglio Grenoble > Morzine 225   Christian Seznec   Joop Zoetemelk
18ª 19 luglio Morzine > Losanna (CHE) 137,5   Gerrie Knetemann   Joop Zoetemelk
19ª 20 luglio Losanna (CHE) > Belfort 181,5   Marc Demeyer   Joop Zoetemelk
20ª 21 luglio Metz > Nancy (cron. individuale) 72   Bernard Hinault   Bernard Hinault
21ª 22 luglio Épernay > Senlis 207,5   Jan Raas   Bernard Hinault
22ª 23 luglio Saint-Germain-en-Laye > Parigi/Champs-Élysées 161,5   Gerrie Knetemann   Bernard Hinault
Totale 3 913,9

Squadre e corridori partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Tour de France 1978.

Al Tour 1978 parteciparono 110 corridori, dei quali 78 giunsero a Parigi.[3] Le squadre partecipanti erano 6 francesi, 2 belghe, 2 spagnole, 1 olandese. I corridori partecipanti erano 54 francesi, 20 belgi, 19 spagnoli, 9 olandesi, 2 britannici, 2 portoghesi, 1 svedese, 1 lussemburghese, 1 svizzero, 1 irlandese. Per la sesta volta, dopo il 1905, 1936, 1939, 1954 e 1973, nessun corridore italiano prese parte al Tour de France.

N. Cod.[4] Squadra
1-10 PEU   Peugeot-Esso-Michelin
11-20 RAL   TI-Raleigh-McGregor
21-30 C&A   C & A
31-40 KAS   KAS-Campagnolo
41-50 MIK   Miko-Mercier-Hutchinson
51-60 REN   Renault-Gitane
61-70 TEK   Teka
71-80 LEJ   Lejeune-BP
81-90 FIA   Fiat
91-100 VEL   Velda-Flandria-Lano
101-110 JOB   Jobo-Superia

Resoconto degli eventiModifica

I corridori che vinsero il maggior numero di frazioni, su un totale di venticinque frazioni (considerando come unità anche le semitappe e il cronoprologo), furono Bernard Hinault e l'olandese Jan Raas, con tre vittorie ciascuno.

Hinault, ventitreenne in forza alla Renault-Gitane e all'esordio al Tour, portò la maglia gialla al termine di tre frazioni su venticinque: prese la maglia gialla solo nella cronometro del terzultimo giorno e, a Parigi, precedette l'olandese Joop Zoetemelk, per la quarta volta secondo, e il portoghese Joaquim Agostinho. Durante l'undicesima tappa[5] si ritirò invece il vincitore delle edizioni 1975 e 1977, Bernard Thévenet.

Un importante episodio di doping vide coinvolto il belga Michel Pollentier, già vincitore del Giro d'Italia 1977. Dopo essersi aggiudicato la sedicesima tappa, quella dell'Alpe d'Huez (e aver preso a Joseph Bruyère la maglia gialla), divenendo quindi il favorito per la vittoria finale, il ciclista venne scoperto a falsare il controllo antidoping: stava infatti utilizzando una sorta di vescica artificiale, al fine di poter immettere urina "pulita" nella provetta del test.[6] Venne subito escluso dalla corsa e la vittoria di tappa assegnata al secondo classificato di giornata, Hennie Kuiper.[7]

Classifiche finaliModifica

Classifica generale - Maglia giallaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Bernard Hinault Renault 112h03'02"
2   Joop Zoetemelk Miko a 3'56"
3   Joaquim Agostinho Velda a 6'54"
4   Joseph Bruyère C&A a 9'04"
5   Christian Seznec Miko a 12'50"
6   Paul Wellens TI-Raleigh a 14'38"
7   Francisco Galdós KAS a 17'08"
8   Henk Lubberding TI-Raleigh a 17'26"
9   Lucien Van Impe C&A a 21'01"
10   Mariano Martínez Jobo-Superia a 22'58"

Classifica a punti - Maglia verdeModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Freddy Maertens Velda 242
2   Jacques Esclassan Peugeot 189
3   Bernard Hinault Renault 123
4   Jan Raas TI-Raleigh 109
5   Joseph Bruyère C&A 100

Classifica scalatori - Maglia a poisModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Mariano Martínez Jobo-Superia 187
2   Bernard Hinault Renault 176
3   Joop Zoetemelk Miko 155
4   Christian Seznec Miko 90
5   Joaquim Agostinho Velda 73

Classifica giovani - Maglia biancaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Henk Lubberding TI-Raleigh 112h20'28"
2   Sven-Åke Nilsson Miko a 5'34"
3   René Bittinger Velda a 36'21"
4   Pierre Bazzo Lejeune a 38'09"
5   Gilbert Lelay Fiat a 40'14"

Classifica sprintModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Jacques Bossis Renault 95
2   Philippe Tesnière Fiat 60
3   P.-Raymond Villemiane Renault 52
4   Freddy Maertens Velda 44
5   Marcel Laurens C&A 21

Classifica a squadreModifica

Pos. Squadra Tempo
1   Miko-Mercier-Hutchinson
2   TI-Raleigh-McGregor a 17'26"
3   C & A a 47'22"
4   Velda-Flandria-Lano
5   Renault-Gitane

Classifica a squadre a puntiModifica

Pos. Squadra Punti
1   TI-Raleigh-McGregor 647
2   Renault-Gitane 837
3   Velda-Flandria-Lano 915
4   Miko-Mercier-Hutchinson 942
5   Peugeot-Esso-Michelin 1127

NoteModifica

  1. ^ Per protesta contro gli orari di partenza cui erano costretti, i ciclisti disputarono la semitappa a velocità modesta, per poi scendere di sella a 100 metri dall'arrivo, tra i fischi degli spettatori. La giuria e gli organizzatori optarono per l'annullamento della prova. Si veda (FR) 65ème Tour de France 1978, www.memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 15 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2012).
  2. ^ a b Per squalifica di Michel Pollentier
  3. ^ (FR) 65ème Tour de France 1978, www.memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 15 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2012).
  4. ^ Codici non ufficiali
  5. ^ (EN) Bernard Thévenet, www.tour-giro-vuelta.net. URL consultato il 15 aprile 2011.
  6. ^ Beppe Conti, 100 storie del Giro, Torino, Graphot Editrice, 2008, pp. 128-129, ISBN 88-89509-67-8.
  7. ^ (FR) 65ème Tour de France 1978 - 16ème étape, www.memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 15 aprile 2011.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE16233047-9
  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo