Apri il menu principale

Triple Agent - Agente speciale

film del 2004 diretto da Eric Rohmer

TramaModifica

Nella Parigi del 1936, all'epoca della vittoria elettorale del Fronte popolare, Fiodor è un generale russo dell'Armata Bianca in esilio in Francia, vicedirettore dell'Associazione degli ex-combattenti dell'Esercito Russo.

La moglie greca Arsinoè si dedica alla pittura e fa amicizia con i vicini comunisti. In luglio scoppia la Guerra civile spagnola e Fiodor dice di recarsi in viaggio a Bruxelles, ma in seguito Arsinoè scopre da un'amica che il marito è stato visto a Berlino, mentre entrava nel Ministero degli Interni, e inizia a sospettare che il marito sia filonazista.

Nell'aprile 1937 Arsinoè si ammala e col marito si trasferiscono in campagna. Fiodor parla alla moglie della possibilità di trasferirsi in Russia. Il 22 settembre 1937 il generale Dobrinsky, capo dell'Associazione dei reduci viene rapito e Fiodor, che era con lui dice alla moglie che il rapimento è avvenuto sotto i suoi occhi ma che lui non c'entra, aggiunge inoltre che il suo superiore ha lasciato un messaggio che lo compromette. A questo punto Fiodor è costretto a fuggire.

Arsinoè viene condannata per l'accusa di complicità. In prigione la tubercolosi peggiora e le viene amputato un piede. Nel 1940 muore.

Nel 1943 dopo l'invasione nazista negli uffici dell'associazione un russo, un nazista e un poliziotto collaborazionista ricordano la fuga di Fiodor.

IspirazioneModifica

Per questo film Rohmer si è ispirato all'affare Miller-Skboline.

Il 22 settembre 1937 il generale zarista in esilio Evgenij Karlovič Miller, presidente de "l'Unione degli antichi combattenti russi all'estero", fu oggetto di un rapimento organizzato da un altro esiliato russo ed agente sovietico: il generale Skobline.

La moglie di Skobline, la celebre cantante russa Nadejda Vinikova detta «la Plevitskaïa», benché probabilmente innocente, venne considerata complice e condannata a 20 anni di lavori forzati: morirà in prigione nel 1940.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN178081885 · WorldCat Identities (EN178081885
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema