Apri il menu principale
Trofeo Melinda
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 1.1
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseItalia Italia
LuogoTrentino
OrganizzatoreGS Melinda
CadenzaAnnuale
Aperturagiugno
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Sito Internettrofeomelinda.it
Storia
Fondazione1992
Soppressione2016
Numero edizioni25 (al 2016)
DetentoreItalia Vincenzo Nibali
Record vittorieVincenzo Nibali (3)

Il Trofeo Melinda-Val di Non è stata una corsa in linea maschile di ciclismo su strada che si disputava annualmente, nel mese di giugno, in Trentino, Italia. Ha fatto parte del circuito UCI Europe Tour, classe 1.1, ed era organizzato dal GS Melinda.

StoriaModifica

Il Trofeo Melinda viene organizzato per la prima volta nell'agosto 1992, in accordo con Franco Mealli, responsabile di numerose corse ciclistiche, al fine di sostituire il Giro dell'Umbria nel calendario internazionale maschile.[1] Organizzatore della nuova competizione è il Gruppo Sportivo Melinda, sodalizio trentino – sponsorizzato dall'omonimo consorzio di mele – che già si era occupato di gestire, dal 1981 al 1991, l'annuale svolgimento del Circuito degli Assi sulle strade di Nanno.[1]

La prima edizione venne vinta dal ciclista di casa Maurizio Fondriest (oggi consulente organizzativo della corsa insieme a Francesco Moser).[2] La terza edizione, quella del 1994, fu valida come prova in linea dei campionati italiani su strada: ad imporsi, in solitaria, fu Massimo Podenzana.[3] Dal 1996 la competizione si tiene non più solo in Valle di Non, ma anche in Val di Sole: le due valli ospitano rispettivamente la sede d'arrivo (a Fondo) e quella di partenza (a Malé).[1]. L'edizione del 2013 è stata valida, per la seconda volta nella storia, come prova in linea dei campionati italiani su strada[4]. Questa scelta è stata ripetuta anche nei Trofeo Melinda successivi. In queste edizioni la partecipazione è stata riservata ai soli corridori italiani.

Nel 2016, si disputò l'ultima edizione della manifestazione, in quel caso valido come campionato italiano, vinta da Giacomo Nizzolo; l'anno successivo la manifestazione si è unita al Giro del Trentino per formare il Tour of the Alps.

Francesco Casagrande, Davide Rebellin e Vincenzo Nibali sono i plurivittoriosi di questa corsa, avendo ottenuto il successo in due occasioni; anche se nella seconda vittoria del siciliano la corsa valeva come campionato italiano.

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2016.[3][5]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1992   Maurizio Fondriest   Gianni Bugno   Vjačeslav Ekimov
1993   Stefano Della Santa   Mauro Gianetti   Wladimir Belli
1994[6]   Massimo Podenzana   Francesco Casagrande   Gianni Faresin
1995   Pascal Richard   Felice Puttini   Gianni Faresin
1996   Andrea Tafi   Massimo Podenzana   Filippo Casagrande
1997   Michele Bartoli   Wladimir Belli   Stefano Checchin
1998   Rodolfo Ongarato   Alessandro Baronti   Dario Frigo
1999   Mauro Gianetti   Carlo Finco   Andrea Ferrigato
2000   Gorazd Štangelj   Michele Bartoli   Oscar Mason
2001   Francesco Casagrande   Gianni Faresin   Patrice Halgand
2002   Laurent Dufaux   Francesco Casagrande   Davide Rebellin
2003   Francesco Casagrande   Davide Rebellin   Danilo Di Luca
2004   Davide Rebellin   Paolo Tiralongo   Dario Frigo
2005   Damiano Cunego   Stefano Garzelli   Luca Mazzanti
2006   Stefano Garzelli   Giovanni Visconti   Santo Anzà
2007   Santo Anzà   Luca Mazzanti   Volodymyr Zahorodnyj
2008   Leonardo Bertagnolli   Stefano Garzelli   Mauro Finetto
2009   Giovanni Visconti   Stefano Garzelli   Miguel Ángel Rubiano
2010   Vincenzo Nibali   Vladislav Borisov   Giovanni Visconti
2011   Davide Rebellin   Miguel Ángel Rubiano   Domenico Pozzovivo
2012   Carlos Alberto Betancur   Moreno Moser   Giampaolo Caruso
2013[7]   Ivan Santaromita   Michele Scarponi   Davide Rebellin
2014[7]   Vincenzo Nibali   Davide Formolo   Matteo Rabottini
2015[7]   Vincenzo Nibali   Francesco Reda   Diego Ulissi
2016[7]   Giacomo Nizzolo   Gianluca Brambilla   Filippo Pozzato

NoteModifica

  1. ^ a b c Presentazione dell’evento, www.trofeomelinda.it. URL consultato il 3 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2013).
  2. ^ Comitato organizzatore, www.trofeomelinda.it. URL consultato il 3 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2013).
  3. ^ a b Trofeo Melinda, www.trofeomelinda.it. URL consultato il 3 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2013).
  4. ^ Ufficiale: il Trofeo Melinda dopo quasi vent’anni torna ad assegnare il tricolore dei professionisti, www.trofeomelinda.it, 21 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2013).
  5. ^ (FR) Trofeo Melinda (Ita) - Cat.1.1, www.memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 2 giugno 2012.
  6. ^ Valido come Campionato italiano
  7. ^ a b c d valido per i Campionati italiani di ciclismo su strada Professionisti

Collegamenti esterniModifica