Tutti i santi giorni

film del 2012 diretto da Paolo Virzì
Tutti i santi giorni
Tutti i santi giorni.JPG
Una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2012
Durata102 min
Rapporto2,35:1
Generecommedia
RegiaPaolo Virzì
SoggettoSimone Lenzi (romanzo La generazione)
SceneggiaturaFrancesco Bruni, Paolo Virzì, Simone Lenzi
ProduttoreElisabetta Olmi
Casa di produzioneMotorino Amaranto, Rai Cinema
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaVladan Radovic
MontaggioCecilia Zanuso
MusicheThony
ScenografiaAlessandra Mura
CostumiMaria Cristina La Parola
TruccoMassimo Gattabrusi
Interpreti e personaggi

Tutti i santi giorni è un film del 2012 diretto da Paolo Virzì, ispirato al romanzo La generazione di Simone Lenzi (del quale è però una rivisitazione molto libera) e sceneggiato da Francesco Bruni, dal regista e dallo stesso autore del romanzo.

TramaModifica

Guido e Antonia sono una coppia di giovani: toscano lui e siciliana lei, si sono conosciuti ad un concerto di quest'ultima, in un locale di Roma, città dove ora convivono. Lui lavora come portiere di notte ed è appassionato di letteratura e storia antica, con un pallino per le agiografie; lei lavora in un autonoleggio e continua a comporre canzoni e a covare la timida speranza di tornare a cantarle in pubblico. Il loro desiderio di avere figli li porta a provare varie strade e confrontarsi con ambienti e persone radicalmente diversi.

RipreseModifica

Le riprese del film sono iniziate il 6 febbraio 2012[1] e si sono svolte in due diverse regioni: Lazio (zona Madonnetta) e Sicilia[2].

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora del film è curata dalla cantautrice siciliana Thony (nome d'arte di Federica Victoria Caiozzo), che nel film veste i panni della protagonista Antonia[3].

DistribuzioneModifica

La distribuzione del film è curata dalla 01 Distribution. Il film nelle sale italiane è stato distribuito a partire da giovedì 11 ottobre 2012[4].

RiconoscimentiModifica

Differenze dal libroModifica

Nel libro, l'intera vicenda è ambientata a Pisa, non a Roma, ed i due protagonisti non vengono mai menzionati per nome nel corso della narrazione. Nel romanzo poi, lei è una casalinga, non un'aspirante musicista che compone canzoni (nel film resa inoltre siciliana) e che si mantiene nel frattempo lavorando presso un autonoleggio, mentre lui, pur risultando un uomo colto e dalle mille letture, non è appassionato di agiografie; inoltre, il retroscena della loro relazione mostrato nel film è praticamente assente nel libro, essendo i due in realtà sposati già da diversi anni.

Nel libro non v'è poi il personaggio del ginecologo cattolico, cosí come non sono presenti svariati episodi illustrati nel film: quello del compleanno della figlia di un'amica di lei, il litigio di lei con i suoi genitori, gli incontri di lui coi coatti di periferia e, di conseguenza, la rissa in cui lui rimane ferito.

NoteModifica

  1. ^ Da taxidrivers.it, su taxidrivers.it. URL consultato il 22 settembre 2012.
  2. ^ Da IMDb, informazioni sui luoghi del film, su imdb.com. URL consultato il 22 settembre 2012.
  3. ^ Dal sito officineartistiche.com, la scheda di Thony, su officineartistiche.com. URL consultato il 23 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  4. ^ Da mymovies.it, la scheda del film, su mymovies.it. URL consultato il 22 settembre 2012.
  5. ^ a b CIAK D’ORO 2013 al cinema italiano, su mondadori.it. URL consultato il 2013.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema