Un'estate, un inverno

miniserie televisiva diretta da Mario Caiano

Un'estate, un inverno è una miniserie televisiva in sei puntate diretta da Mario Caiano e andata in onda dal 15 giugno al 20 luglio del 1971 sul Programma Nazionale della Rai.

Un'estate, un inverno
Titolo originaleUn'estate, un inverno
PaeseItalia
Anno1971
Formatominiserie TV
Generecommedia, drammatico
Puntate6
Durata360 min (complessiva)
Lingua originaleitaliano
Crediti
RegiaMario Caiano
SoggettoFabio Carpi, Luigi Malerba
SceneggiaturaFabio Carpi, Luigi Malerba, Antonio Saguera
Interpreti e personaggi
Voci e personaggi
FotografiaErico Menczer
MontaggioRenato Cinquini
MusicheRoberto Nicolosi
ScenografiaGiorgio Desideri
CostumiGiorgio Desideri
Effetti specialiLamberto Verdenelli
ProduttoreNello Santi
Produttore esecutivoArnaldo Bagnasco
Casa di produzioneTranseuropa, Rai
Prima visione
Dal15 giugno 1971
Al20 luglio 1971
Rete televisivaProgramma Nazionale

Girata su pellicola cinematografica a colori, venne trasmessa subito dopo il grande successo dello sceneggiato Il segno del comando[1] e replicata più volte in seguito.

Francesco Catalano, un giovane calabrese, dopo l'armistizio di Cassibile ripercorre l'Italia da sud a nord tra l'estate del 1943 e l'inverno del 1944 e, nel suo cammino, incontra personaggi di svariate estrazioni sociali che poco per volta gli faranno acquisire una coscienza civile. Scampato miracolosamente alla deportazione su un treno per i lager tedeschi, il racconto si interrompe alla vigilia della Liberazione di Roma, dove il destino del protagonista sarà incerto.

Colonna sonora

modifica

Nella colonna sonora vengono utilizzati musiche folkloristiche italiane (tra cui Il riscatto della bella, eseguita da Otello Profazio) e musica ritmica sudamericana.

La sigla iniziale, Sciur padrun da li beli braghi bianchi, è cantata da Gigliola Cinquetti, e fu pubblicata anche su 45 giri;[2] la sigla di chiusura, Siamo la gente, siamo il mondo, di Piero De Benedictis ed Ettore Lombardi, è cantata da Piero,[3] anch'esso pubblicato su singolo.[4]

  1. ^ Sceneggiati e Fiction 1970 – 1973, su Rai Teche. URL consultato il 6 agosto 2023.
  2. ^ SCIUR PADRUN DA LI BELI BRAGHI BIANCHI/AMOR DAMMI QUEL FAZZOLETTINO, su Discografia Nazionale della canzone Italiana. URL consultato il 6 agosto 2023.
  3. ^ Gordiano Lupi, Un'estate, un inverno (Film TV, 1971), su Futuro Europa.it, 25 maggio 2016. URL consultato il 6 agosto 2023.
  4. ^ Piero - Siamo La Gente, Siamo Il Mondo, su discogs.com. URL consultato il 6 agosto 2023.

Collegamenti esterni

modifica
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione