Apri il menu principale

Regia Marina (inserimento)

(Autosegnalazione). Dopo un lungo ed esaustivo vaglio la voce è raddoppiata di dimensioni (a favore si spera dell'esaustività), sono stati riorganizzati i paragrafi dal punto di vista cronologico, aggiunta una bibliografia aderente alla materia e oltre 120 note. Oltre a me si è largamente adoperato Riot, ma la voce ha beneficiato di contributi da parte di vari utenti che sono passati in tempi diversi a offrire il loro contributi e che ringrazio per la cortesia e la competenza fornite. Comunque non credo la voce sia perfetta e prenderò in grande considerazione coem al solito ogni rilievo circostanziato che venisse prpposto. Grazie da adesso. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 15:26, 6 dic 2010 (CET)

Questa voce è stata sottoposta a un vaglio

Pareri
  • dev'essere il tmp Unità militare che fa le bizze...come si risolve?--Riottoso? 18:41, 6 dic 2010 (CET)
  •   Fatto è bastato cambiare il vecchio infobox unità militare con la versione nuova (vedete voi se altri campi possono essere riempiti). --Franz van Lanzee (msg) 19:21, 6 dic 2010 (CET)

  Commento: Andrebbe inserito qualche comandante di nota nel template... --Bonty - tell me! 23:22, 7 dic 2010 (CET)

Fatto, per i capi di stato maggiore. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 23:52, 7 dic 2010 (CET)
non si vedono ?!--Riottoso? 23:58, 7 dic 2010 (CET)
Risolto: era un errore nel codice del template. --Franz van Lanzee (msg) 00:09, 8 dic 2010 (CET)  Fatto
Bene, vuol dire che questa vetrina sarà un banco di prova per il nuovo template infobox unità militare (che è ancora in rodaggio), così facciamo le due cose insieme. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 01:14, 8 dic 2010 (CET)
    • In "La battaglia di Lissa" leggo: "con una corazzatura ancora più ridotta e la cui protezione passiva era costituita da una fitta compartimentazione interna"... compartimentazione, cioè? --Bonty - tell me! 09:16, 9 dic 2010 (CET)   Fatto
Creata la nuova voce compartimentazione. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 22:48, 10 dic 2010 (CET)  Fatto
    • In "I progettisti navali" leggo di un certo "Rotondi"... si riesce a inserire il nome? --Bonty - tell me! 13:00, 9 dic 2010 (CET)   Fatto
Sistemato in sezione successiva, nella ricostruzione della classe Doria; in effetti non era al posto giusto. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 23:10, 10 dic 2010 (CET)  Fatto
    • Ho anche una perplessità per la foto File:Italian siege of Tobruk.jpg. Si dice che la capofila è una nave della classe Regina Elena... ma qual'è la capofila? Mi sbaglio oppure le navi stanno navigando con la prua rivolta verso "sinistra" (vedi anche il fumo). Se è così la capofila è la prima nave a partire da sinistra, che è un minuscolo puntino indefinito. Difficile dire dunque che sia una nave di una determinata classe. Semmai avreste voluto scrivere "chiudifila"... o no? --Bonty - tell me! 13:32, 9 dic 2010 (CET)   Fatto
    • In "La convenzione navale del 1900, e i problemi nell'Alleanza" di che governo Crispi si parla? Del primo del secondo? --Bonty - tell me! 13:38, 9 dic 2010 (CET)   Fatto
Crispi II...disambiguata--Riottoso? 18:16, 9 dic 2010 (CET)
Per l'immagine, si vede che la scia delle navi indica che la prima è quella che si vede meglio, probabilmente il vento veniva da sud-est...--Riottoso? 18:20, 9 dic 2010 (CET)  Fatto
Vabbè, basta che ne siete sicuri --Bonty - tell me! 10:15, 10 dic 2010 (CET) (errore mio, sorry) --Bonty - tell me! 13:11, 10 dic 2010 (CET)
    • In "La convenzione navale del 1913" leggo: "Fin dal 1900 le finanze dello stato italiano avevano ricominciato a migliorare e lo stesso bilancio della Marina si attestò su buoni livelli". Nel paragrafo successivo però si legge: "[...] per la scarsità di fondi la Marina era afflitta da diversi problemi [...]". Ma come? I fondi c'erano o non c'erano? Forse si vuol dire che i soldi erano aumentati, ma che erano comunque pochi? --Bonty - tell me! 10:15, 10 dic 2010 (CET)   Fatto
sistemato, era un'errore di trascrizione--Riottoso? 17:48, 10 dic 2010 (CET)
    • Inoltre in "Le costruzioni navali" si parla di 5 Classe Lampo, ma se leggete la pagina specifica si dice che le cacciatorpediniere furono 6... --Bonty - tell me! 10:35, 10 dic 2010 (CET)   Fatto
Il testo di riferimento parla proprio di 5 classe Lampo...--Riottoso? 22:58, 10 dic 2010 (CET)
Se é per questo, la nostra voce, scritta recentemente ;) parla anche della perdita del Freccia nel 1911 a Tripoli, quindi allo scoppio della prima guerra mondiale erano 5 i caccia della classe. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 23:10, 10 dic 2010 (CET)  Fatto
    • Sono pignolo ma c'è bisogno di uniformità: "tonnellate", "t." o "tonn."? Le navi vanno in corsivo ok, ma devono essere comprese tra virgolette? --Bonty - tell me! 13:04, 10 dic 2010 (CET)   Fatto
non penso che tonn, t o tonnellate sia un problema, penso che l'uso di questi tre modi dipenda anche dal contesto in cui si usano...spesso in molti testi si trovano diverse diciture...cmq mi adeguo alle eventuali decisioni...imho senza virgolette...--Riottoso? 17:48, 10 dic 2010 (CET)
Non vedo il problema ad usare l'abbreviazione t o il nome per esteso tonnellata; invece tonn deve essere sostituito, e le virgolette eliminate. Procedo. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 23:20, 10 dic 2010 (CET)
Sarebbe da indicare a cosa sono riferite le tonnellate e che tipo di tonnellate sono (metriche o di stazza), quando si dice che una nave era da X tonnellate bisognerebbe aggiungere se di dislocamento (a vuoto o a p.c.) o di stazza lorda e nel caso dei som se il valore è riferito in superficie o in immersione. --SaturnoV (msg) 14:39, 16 dic 2010 (CET)
Magari basta indicarlo una sola volta e si dice che poi si segue sempre lo stesso criterio... --Bonty - tell me! 15:18, 16 dic 2010 (CET)
Buona idea, però bisogna uniformare i dati allora --SaturnoV (msg) 10:44, 17 dic 2010 (CET)
    • In "L'aviazione marittima" si ha un 1° reparto e un successivo V° reparto. Domanda: il numero arabo e romano sono voluti? E' normale che ci sia differenza? E poi: V° si scrive proprio così? E' come per Xª MAS? --Bonty - tell me! 13:10, 10 dic 2010 (CET)   Fatto
adeguato in numeri arabi--Riottoso? 17:48, 10 dic 2010 (CET)  Fatto
    • Una considerazione sparsa: manca del tutto un paragrafo, o quantomeno una parte, che tratti dell'impegno italiano in Cina (corpo di spedizione italiano in Cina) dove la R.M. operò con delle truppe da sbarco. Inoltre manca tra le bandiere il distintivo doganale, fatto della stessa forma di File:Burgee of mail ships of the Regia Marina.svg, ma tutto verde e con sulla sinistra le lettere (dello stesso stile della "P" ma più basse) "RD" sovrastate dalla corona dei Savoia, anch'essa bianca come le lettere. --Bonty - tell me! 16:03, 11 dic 2010 (CET)   Fatto
In una voce di 118 Kb si è trovato posto per tante cose. Un cenno al San Marco in Cina (peraltro contingente voluto propsio da Da Zara nel 1925) si può anche fare. Per il guidone doganale, se ne hai una copia tirala fuori e inseriscila senz'altro. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 13:54, 12 dic 2010 (CET)
Inserito il paragrafo sulla Cina.   Fatto --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 21:49, 13 dic 2010 (CET)
    • Il paragrafo "1938: classificazione e organizzazione della flotta" ha una sola nota che tra l'altro non conferma quanto scritto poco dopo... bisognerebbe trovare il testo originale del regio decreto o comunque inserire più fonti secondo me. --Bonty - tell me! 11:58, 12 dic 2010 (CET)   Fatto

Veramente dopo lunghe ricerche questa è l'unica fonte che ho trovato (il Regio Decreto per me è introvabile), per quanto il contenuto mi sembri abbastanza coerente con quanto so in generale; ho voluto lasciare il paragrafo che qualcun altro ha scritto, non so quando, perchè scritto correttamente e per rispetto al lavoro di chi mi ha preceduto. Se si ritiene che quanto scritto contrasti colle conoscenze generali e con le nostre esigenze, lo rimuoviamo in toto. Basta dirlo. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 13:54, 12 dic 2010 (CET)

no, non contrasta (e non son riuscito manco io a trovare il testo), ma ricordo che un passo del Vallo Alpino è stato spostato in talk in attesa di fonti, perché appunto in una voce da vetrina bisognerebbe limitare l'assenza di fonti... --Bonty - tell me! 14:59, 12 dic 2010 (CET)
Se il libro di Da Zara mi fosse arrivato prima alcune cose sarebbero andate diversamente. Comunque, ho riscritto il paragrafo sottoparagrafandolo ed aggiungendo fonti alla parte Organizzazione oltre che all'incipit del paragrafo. Per la definizione delle navi, vediamo, ma continuo ad essere in dubbio sull'esaperazione nella ricerca delle fonti quando il testo non contrasta con l'esperienza comune. Per il Vallo Alpino è stata fatta una boiata nella fattispecie; vogliamo ripeterla? E poi, maledizione, la MMI ha appena deciso di ristrutturare il sito, e molti link sulla storia navale e sulle navi sono andati a puttane. Quindi, che facciamo, buttiamo tutto nel cesso? Abbiamo una marea di voci che usano quei ref. Un atto di realismo? --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 15:47, 12 dic 2010 (CET)
Bè ma non mi pare una cosa irreversibile, difatti ora mancano le note sono alla classificazione delle unità. Per me comunque non è stata una boiata... in ogni caso, che ci importa a noi se la MM ha perso le informazioni per strada? Mica dobbiamo cancellare le voci... rimarranno tutt'al più senza fonti. Cmq per il distintivo doganale ho già chiesto al lab graf. --Bonty - tell me! 16:01, 12 dic 2010 (CET)
Quindi, come facciamo con la classificazione delle unità? Non mi pare un grande problema, e comunque qualcosa sugli esploratori riclassificati la trovo presto. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 21:14, 12 dic 2010 (CET)
La classificazione delle unità maggiori è fissata dal trattato di Washington, del quale l'Italia era firmataria, quindi la fonte c'è ed è stata inserita con spiegazione nel paragrafo.
    • In "La seconda guerra mondiale" è presente un cn, precisamente il seguente: "Infine centoquindici sommergibili, un numero impressionante, che nessun altro paese possedeva, escludendo la Germania con i suoi U-Boot[senza fonte] e l'Unione Sovietica [...]". Tocca referenziare o eliminare la parte. --Bonty - tell me! 20:32, 12 dic 2010 (CET)
L'ho messo io, l'intero paragrafo era senza riferimento temporale ma sapendo che 115 era il numero di sommergibili che aveva la Regia alla dichiarazione di guerra, di conseguenza ho aggiunto la data. A quella data, ho letto che l'URSS aveva una flotta sottomarina enorme ma invece non sono convinto che la Germania avesse piu som di noi visto che a settembre del 39 ne aveva in servizio 57 con 40 in costruzione. Avevo avuto l'idea che fosse un'aggiunta postuma, ma nel dubbio ho preferito mettere il cn. --SaturnoV (msg) 20:56, 12 dic 2010 (CET)
Fate come volete, ma fate sparire quel CN, altrimenti elimino la frase per quanto riguarda il paragone, che già mi piace poco. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 21:14, 12 dic 2010 (CET)
Fatto sparire; i confronti di questo tipo non mi sono mai piaciuti.   Fatto --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 21:49, 13 dic 2010 (CET)
    • In "L'armistizio" manca una parte dedicata alla campagna del Dodecaneso. E' un'aggiunta che avrei fatto io stesso, ma ormai siamo a 124 kB e bisogna stare attenti alla dimensione della voce. Se ritenente che si può aggiungere senza togliere niente (ma io non condivido) fate pure, ma il mio parere è che nello stesso paragrafo si possa tagliare qualcosa, soprattutto le vicende personali dei comandanti, a favore di, non dico tutta la campagna del Dodecaneso, ma almeno di Lero e di un breve accenno generico. Non ho capito infatti perché nella seconda guerra mondiale le battaglie vengono solo accennate (ma mi sta bene) mentre nel nel paragrafo "armistizio" ci si dilunga su aspetti, come ho già detto, personali. Ho capito che una MOVM è importante ecc. ecc., ma ritengo che la storia della RM debba essere anteposta a quella dei singoli. --Bonty - tell me! 09:37, 15 dic 2010 (CET)   Fatto
Sono d'accordo, mi sembra eccessivo lo spazio dedicato alla storia della seppur grande figura d'uomo di Fecia di Cossato, si potrebbe solo accennarne il nome, e rimandare alla sua pagina per approfondimenti, mentre una parte sull'armistizio nell'Egeo sarebbe importante.--SaturnoV (msg) 10:20, 15 dic 2010 (CET)
Non sono d'accordo, e spiego perché: nel Dodecaneso sicuramente un cenno va fatto, certo, perché Mascherpa merita di essere menzionato, e lo meriterebbero anche le vicende del San Marco, della Carlotto e della Lepanto in Cina, ma lo spazio é tiranno; per Fecia di Cossato, fu uno dei pochissini a combattere E VINCERE, segno che la Regia quando voleva aveva le unghie e i denti, quindi non è un omaggio alla figura, ma la descrizione di un'anima della Marina che esisteva nonostante la situazione e le velenose insinuazioni di Trizzino. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 15:58, 15 dic 2010 (CET)
Siamo d'accordo. Ma allora perché l'azione dei MAS ad Alessandria, anch'essa vincente, è stata narrata in maniera più spicciola? Non cambio idea, mi dispiace... in quel paragrafo si parla troppo di Cossato. Provo in ogni caso ad inserire qualcosa sul Dodecaneso. --Bonty - tell me! 16:34, 15 dic 2010 (CET)
Se passasimo ad un paragrafino ridotto a questo: " L'Aliseo al comando del capitano di fregata Carlo Fecia di Cossato il 9 settembre 1943, fu protagonista presso Bastia, nelle acque della Corsica di una clamorosa azione, quando l'unità in uscita dal porto, invertita la rotta per prestare assistenza alla gemella Ardito attaccata da dieci unità tedesche e gravemente danneggiata[89], riuscì ad evitare la cattura affondandone sette (cinque motozattere e due cacciasommergibili) e danneggiandone altre tre[90][91] riuscendo poi a riparare a Palermo e poi raggiungere il resto della flotta a Malta" eliminandone un po più della metà? --SaturnoV (msg) 17:52, 15 dic 2010 (CET)
Mi sa che non mi sono spiegato: l'impresa di Alessandria fu fatta mentre eravamo nettamente schierati ed impegnati, il combattimento di Bastia da una Marina lacerata nei giorni dell'armistizio; il motivo per il quale ne ho parlato così è proprio questo; ora possiamo anche condensare il paragrafo, ma il suicidio di Fecia di Cossato ne esprime tutto il disagio, ed è molto importante, più della trattazione delle singole battaglie che alla fine si trovano comunque descritte in Battaglia del Mediterraneo e nel template collegato. La voce di una forza armata deve esprimere le idee e i confronti che furono alla base degli avvenimenti, non duplicare gli avvenimenti stessi. Non pretendo che prevalga il mio parere, ma alla fine questa è la impostazione che mi ha guidato durante il vaglio nella strutturazione della voce. Ma di tutto questo non se ne poteva parlare durante il vaglio, durato circa due mesi? --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 22:11, 15 dic 2010 (CET)
io sarei comunque per condensare, prova a proporre una tua versione --SaturnoV (msg) 14:17, 16 dic 2010 (CET)
Io ne propongo una mia, che sostanzialmente differisce da quella di SaturnoV per poco: "L'Aliseo al comando del capitano di fregata Carlo Fecia di Cossato il 9 settembre 1943, fu protagonista presso Bastia, nelle acque della Corsica di una clamorosa azione, quando l'unità in uscita dal porto, invertita la rotta per prestare assistenza alla gemella Ardito attaccata da dieci unità tedesche e gravemente danneggiata[87], riuscì ad evitare la cattura affondandone sette (cinque motozattere e due cacciasommergibili) e danneggiandone altre tre[88][89] riuscendo poi a riparare a Palermo e poi raggiungere il resto della flotta che si era consegnata agli alleati a Malta dove assistette al disarmo delle navi da battaglia. Per questa azione gli venne conferita la medaglia d'oro al valor militare" --Bonty - tell me! 15:21, 16 dic 2010 (CET)
No, per me riportare il disagio di molti ufficiali e marinai dopo l'8 settembre non è eliminabile, e vi invito a ripensare alle implicazioni del fatto. Ci sarebbe ancora molto da scrivere, ma non qui; almeno questo portiamolo. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 01:00, 17 dic 2010 (CET)
Bè ma allora perchè questo e non gli altri? Pigr8, ci sono troppe medaglie d'oro, sia prima che durante che dopo l'armistizio per raccontarle tutte. Allora perchè non andiamo più a fondo sulle clamorose sconfitte subite in guerra? Cos'è, parliamo solo delle pagine belle della Regia Marina? Io non intendo far polemica, non intendo sminuire il valore di molti. Scriviamo che ci furono episodi di valore, atti di eroismo, ma evitiamo perpiacere di narrare troppo a fondo la storia delle persone. D'altronde nella mia proposta il fatto della MOVM resta. --Bonty - tell me! 01:15, 17 dic 2010 (CET)
Così come è messo, a mio avviso, non si evidenzia la caratteristica emblematica dell'episodio, inoltre ci si dilunga troppo in particolari, propongo: "L'armistizio e i fatti successivi furono però causa all'interno della Marina di lacerazioni profonde, espressione ne fu il suicidio nel 1944 del capitano Fecia di Cossato, che il 9 settembre 1943, al comando della torpediniera Ardito, in un'azione che gli valse una medaglia d'oro, aveva affrontato e ridotto all'impotenza preponderanti forze tedesche fuori dal porto di Bastia" insomma, almeno riduciamone l'ampiezza, 1/4 dello spazio sull'armistizio dedicato a Fecia mi sembra troppo. --SaturnoV (msg) 10:58, 17 dic 2010 (CET)

(rientro)Non mi pare che l'analisi delle cause delle sconfitte sia sottostimata; per ogni dubbio leggere il paragrafo prima della II GM, con le scelte di Cavagnari e di Mussolini, quasi interamente dedicato a ciò. Per il condensare, l'ultima di SaturnoV potrebbe andare, ma ricordo che l'azione di Bastia fu l'episodio più eclatante di reazione con successo agli attacchi tedeschi. Basta che si dia a Cossato il grado corretto, grazie; non è capitano, guardate bene ;) --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 19:49, 17 dic 2010 (CET)   Commento: "Il 1° aprile 1913 il viceammiraglio Paolo Emilio Thaon di Revel assunse l'incarico", ma i gradi sono cambiati a cavallo delle due guerre mondiali? Viceammiraglio non è indicato tra i gradi della regia marina, nel paragrafo apposito. --SaturnoV (msg) 10:42, 17 dic 2010 (CET)

  Commento: Le note le vogliamo prima o dopo i segni d'interpunzione? --Bonty - tell me! 17:32, 15 dic 2010 (CET)

rispondete a questa mia ultima, puntigliosa, "obiezione" e avrete il parere favorevole! ;) --Bonty - tell me! 20:11, 17 dic 2010 (CET)

  Commento: Dubbio: i nomi delle navi vanno in corsivo?--LukeDika 09:11, 8 dic 2010 (CET)

Di norma si. Ne è sfuggito qualcuno? --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 15:22, 8 dic 2010 (CET)
Non penso. Era solo per chiedere se effettivamente andavano in corsivo...--LukeDika 16:40, 8 dic 2010 (CET)
  •   Commento: Ho un dubbio che fa riferimento a questa parte del testo: "la Dante Alighieri (prima dreadnought costruita in Italia e progettata da Masdea), la Giulio Cesare entrambe da 19.500 tonnellate e la Leonardo da Vinci da 22.400 t, una quarta, la Cavour (24.550 t) era prossima all'ingresso in linea, mentre la Caio Duilio e l'Andrea Doria da 22.700 t erano in allestimento", mi pare di aver letto da qualche parte che quando ci si riferisce ai nomi di navi da guerra, senza che sia presente il sostantivo, bisogna usare il maschile. Dunque per esempio si scrive la corazzata Roma, mentre il Roma nel caso si ometta il termine corazzata, non saprei dire se è solo una consuetudine, però potrei anche ricordarmi male. --SaturnoV (msg) 10:35, 10 dic 2010 (CET)
onestamente io ho sempre sentito e letto al femminile... poi non so se la lingua italiana dica altra cosa. Tuttavia, anche se lo dicesse, direi di tenere il femminile, ormai consuetudine nella lingua parlata. --Bonty - tell me! 10:37, 10 dic 2010 (CET)
il libro che ho usato per reperire le info, fatto da F.Favre, cioè il Direttore dei corsi Normali dello Stato Maggiore della Marina, dice che ho trascritto male e ha ragione Saturno...ora, ci atteniamo alla consuetudine o correggiamo?--Riottoso? 17:48, 10 dic 2010 (CET)
Personalmente io sarei per usare il maschile se è giusto usare il maschile... --SaturnoV (msg) 22:16, 10 dic 2010 (CET)
Da pochi giorni mi é arrivato il libro "Pelle di ammiraglio" di Alberto Da Zara, ammiraglio e comandande la VII divisione incrociatori alla battaglia di Pantelleria, molto interessante nei giudizi su persone e navi. Da Zara riferendosi alle navi le chiama di norma secondo la tipologia, quindi parlando delle corazzate classe Doria le chiama "la Doria" e "la Duilio", ma gli incrociatori al maschile, come "il Montecuccoli", o i cacciatorpediniere al maschile come "il Sauro" o "il Sella". La cosa strana é che per il cacciatorpediniere Pantera della Classe Leone usa il femminile: "la Pantera". Inoltre la MMI premette l'appellativo "nave" e di conseguenza chiama le navi al femminile, per esempio, la Garibaldi o la Cavour. In vari libri si usa la stessa convenzione. Come la mettiamo? --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 22:48, 10 dic 2010 (CET)
Non saprei, qua Favre parla proprio di "il Duilio" e di "l'Andrea Doria", io mi limito a riportare quanto scritto comunque...non sono abbastanza "nel giro" per citare altri esempi o riferimenti :/--Riottoso? 22:58, 10 dic 2010 (CET)
Da Wiki, pagina Flotta della Marina Militare:"Tutte le navi della flotta della Marina Militare italiana vengono denominate ufficialmente usando il termine "Nave" seguito dal nome dell'unità (es. "Nave Garibaldi") oppure in forma abbreviata usando il solo nome dell'unità preceduto dall'articolo maschile. Inoltre secondo questa convenzione l'articolo femminile si deve usare per designare esclusivamente le unità navali appartenenti alla Marina mercantile italiana.Le denominazioni corrette delle unità della Marina Militare italiana sono quindi Nave Garibaldi oppure il Garibaldi, Nave Minerva oppure il Minerva, Nave Vespucci oppure il Vespucci. Le denominazioni al femminile (la Garibaldi, la Minerva, la Vespucci) nonostante siano ampiamente utilizzate nel linguaggio corrente e anche dai media, sono da considerarsi come non corrette quando si riferiscono a unità facenti parte della Marina Militare italiana.". Sarebbe interessante sapere se è una regola della lingua Italiana --SaturnoV (msg) 09:08, 11 dic 2010 (CET)
E allora ok al maschile :) --Bonty - tell me! 18:42, 11 dic 2010 (CET)
Dunque se non ci sono obiezioni porto i nomi delle unità al maschile--SaturnoV (msg) 10:09, 15 dic 2010 (CET)

  Commento: Sempre sulle fonti, non si può riscrivere un periodo corredato da una nota referenziata, come qui da SaturnoV cambiando anche i dati inseriti precedentemente senza far perdere valore alla nota. Se secondo Rocca erano 33 i sommergibili, perchè adesso sono 40? --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 13:54, 12 dic 2010 (CET)

Non avevo notato fosse referenziato, ho aperto il libro di Giorgerini "Uomini sul fondo" e ho cercato di vedere se era giusto il numero indicato, l'ho visto differente e l'ho cambiato, tra l'altro ho anche commesso un'imprecisione perchè le offensive sottomarine cui fa riferimento il Giorgerini sono due, nella prima sono stati impiegati 36 sommergibili mentre nella seconda 48. --SaturnoV (msg) 14:43, 12 dic 2010 (CET)
Non vederlo come una bacchettata sulle dita, che sarebbe anche ingenerosa vista la mole di lavoro che stai facendo nonostante la tua relativamente scarsa esperienza qui, solo un invito all'attenzione visto tra l'altro che la voce è candidata alla vetrina. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 15:47, 12 dic 2010 (CET)
Non me la sono mica presa, piuttosto come si fa per quel pezzo? Lascio come è ora aggiungendo il riferimento al Giorgerini per la parte sui som lasciando quello a Rocca per il bombardamento costiero? Si citano entrambe le fonti e si dice che non sono d'accordo, oppure si eliminano proprio i numeri dei som impiegati? --SaturnoV (msg) 21:02, 12 dic 2010 (CET)
La seconda che hai detto. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 21:14, 12 dic 2010 (CET)

  Commento: in questa parte del testo: "cui fece seguito quella di cacciatorpediniere e sottomarini (l'impegno nella costruzione di quest'ultima tipologia di battelli fu notevole, fino a raggiungere nel giugno del 1940, con 113 unità, un tonnellaggio complessivo secondo solo a quello della flotta statunitense" si fa riferimento a 113 som in servizio con la Regia Marina all'entrata in guerra, io avevo trovato 115, inoltre ho dei dubbi su quel "secondo solo a quello della flotta statunitense", il pezzo è senza fonti perchè è referenziata solo la parte sulle corazzate, io cambierei il numero ed eliminerei il paragone.--SaturnoV (msg) 10:08, 15 dic 2010 (CET)

Giorgio Rochat (Le guerre italiane 1935-1943, Einaudi) riporta in una tabella il totale di 117 sommergibili "disponibili nell'estate del 1940", salvo poi parlare nel testo di 115 sommergibili disponibili "all'inizio del conflitto" (intendendo, ovviamente, il conflitto italiano); probabilmente (è una supposizione), la discrepanza tra le cifre è data da qualche unità entrata in servizio subito dopo la dichiarazione di guerra. Non ho invece trovato riferimenti al paragone con gli americani. --Franz van Lanzee (msg) 12:48, 15 dic 2010 (CET)
In effetti se prendiamo Arrigo Petacco, la pabella a pag. 6 di "Le battaglie navali del Mediterraneo nella II GM" la cifra é 117. Io inserisco quella e via. Se qualcun'altro ha altre cifre, referenziate, le si inseriscono dopo. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 15:38, 15 dic 2010 (CET)
Forse scoperto l'arcano Giorgerini scrive che all'atto della dichiarazione di guerra erano disponibili 115 sommergibili, di cui due non erano però ancora pienamente operativi, a luglio del 1940 con la consegna di due ulteriori unità si raggiunse il picco di 117 sommergibili, la tabella di Petacco da un riferimento temporale?
Dice genericamente "all'entrata in guerra", che dovrebbe significare al 10 giugno 1940. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 22:11, 15 dic 2010 (CET)
Titolo della voce:
  1. Perché "Marina" in maiuscolo?
  1. Non si dovrebbe precisare quale? (Italiana. Oppure del Regno d'Italia). Quella italiana non è di certo l'unica "regia merina", quasi tutti gli stati che fossero un regno e che avessero una marina la chiamavano (e la chiamano tutt'ora) "regia marina"). --Centrodiurnomilano (msg) 11:07, 16 dic 2010 (CET)
errato. La Regia Marina è l'unica a chiamarsi così, perchè ad esempio le altre marine con a capo dello stato un re si chiamavano in un'altra lingua. Marina con la M maiuscola perchè non è un aggettivo, ma fa parte del nome. --Bonty - tell me! 12:00, 16 dic 2010 (CET)
ma secondo te proponiamo una vetrina con titolo sbagliato? magari prima di fare certi commenti sarebbe bene informarsi un minimo o almeno dare uno sguardo alla sterminata bibliografia...--Riottoso? 12:19, 16 dic 2010 (CET)
Si chiamano in modo diverso in un'altra lingua, ma in lingua italiana, come si chiamano? --151.81.218.217 (msg) 12:30, 17 dic 2010 (CET)
Non ha importanza come si chiamano in lingua italiana, perché tanto il titolo della voce sarebbe nella lingua d'origine. --Maquesta Belin 12:32, 17 dic 2010 (CET)
Al Progetto:Guerra abbiamo adottato ormai da molto tempo la convenzione che vuole come titolo di una voce su una formazione militare il nome in lingua originale di quella formazione; quindi, la voce sulla marina olandese si intitolerà Koninklijke Marine e non "Regia Marina (Paesi Bassi)", perché quest'ultima è solo la traduzione in italiano del vero nome. --Franz van Lanzee (msg) 12:37, 17 dic 2010 (CET)
Se qualcuno è veramente interessato a conoscere i nomi delle forze navali in lingua originale, può tranquillamente consultare la Lista delle forze navali militari mondiali, frutto di varie settimane di compilazione e con i nomi in italiano, inglese e lingua locale, che chiarirà ogni dubbio in merito. Se invece i problemi sono altri, sarebbe il caso di essere espliciti ;) --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 19:32, 17 dic 2010 (CET)
No, semplicemente c'è qualche IP che trolla troppo, avevo detto che le pagine di segnalazione vetrina dovevano essere semiprotette contro gli anonimi... -- SERGIO aka the Black Cat 20:21, 17 dic 2010 (CET)
Esatto...si può vedere anche in altre segnalazioni--Riottoso? 20:26, 17 dic 2010 (CET)
  Commento: Se pure la voce possa sembrare abbastanza ben fatta ed esaustiva, essa non soddisfa il criterio della verificabilità. Con eccezione di un unico testo indicato all'interno della bibliografia, tutti i testi di riferimento non dispongono di codice ISBN e sono quindi per un lettore che voglia approfondire l'argomento di difficile reperibilità. Inoltre quasi tutta la letteratura indicata sembra essere stata pubblicata dal 1949 in poi mentre mancano completamente riferimenti ad eventuali testi pubblicati precedentemente, fatto che fa dedurre che vi sia stata un superficiale ricerca bibliografica. Infine pare poco comprensibile perché se ci si concentri a fornire testi e pubblicazioni contemporanee o relativamente recenti (cosa più che corretta) si siano scelti libri e testi privi di codice ISBN?--95.245.168.106 (msg) 13:35, 19 dic 2010 (CET)
  •   Favorevole la voce, dopo le osservazioni fatte dagli utenti, è veramente ma veramente meritevole di andare in vetrina. Manca solo da decidere se mettere le note prima o dopo i segni d'interpunzione, ma è una piccolezza facilmente risolvibile. Bravi a tutti quelli che hanno collaborato. --Bonty - tell me! 13:47, 19 dic 2010 (CET)
le sto mettendo tutte prima, i quanto quelle dopo sono molte meno--Riottoso? 14:15, 19 dic 2010 (CET)
  •   Favorevole in quanto partecipante alla voce, ho notato decisivi miglioramenti in questa segnalazione, bene referenziata in tutte le sue parti, ben scritta esaustiva e approfondita...nonostante la trollata qui sopra la voce è decisamente verificabile e la mancanza di ISBN non pregiudica la reperibilità dei testi, internet aiuta in tutto oramai, testi pre-1949 non ne conosco, se l'IP sì, li inserisca senza additare la voce di mancanza di verificabilità, grazie...--Riottoso? 14:03, 19 dic 2010 (CET)
@Riotforlife: Vedo che, con tutto il rispetto parlando, della conversazione appena avuta non hai compreso molto. Spero sia dovuto questo dalla digestione del pranzo della domenica! Comunque sia non serve accusare qualcuno di trolling solo perchè fa una proposta o una osservazione che non si condivide. In ogni caso senza andare off topic, una bibliografia alla mano adesso qui non la ho, dovrei ovviamente fare una ricerca. Secondo, per quanto riguarda fonti antecedenti il 1949 esistono gli archivi della marina che su richiesta possono essere consultati esattamente come i catasti militari ecc. se proprio non si trovano fonti storiche (cosa della quale dubito). In ogni caso non serve prendere una osservazione generale come personale, quando peraltro la voce è stata lodata per esaustività e completezza.--95.245.168.106 (msg) 14:51, 19 dic 2010 (CET)
Non no il pranzo è ben digerito...è andare a cercare i peli nell'uovo (che non sono osservazioni) additando la voce di "non soddisfare il criterio di verificabilità", che non mi va giù...forse nel tuo commento non ti sei reso conto del "peso" della tua osservazione...forse non hai visto circa 120 note referenziate, 5 libri citati, documenti dell'Uff.storico della Marina citati e decine di fonti web...ma se tu hai tempo di andare a fare una bella ricerca in qualche archivio della marina ogni aggiunta è benvenuta, ma fino ad allora evita di lamentare la mancanza di fonti pre-1949, se nemmeno tu le conosci o le puoi citare--Riottoso? 15:00, 19 dic 2010 (CET)
Ho visto molto bene le note e tutto il resto, motivo per il quale mi sono meravigliato del fatto che si sia scelta una bibliografia della quale non si conoscono i codici ISBN. Tutto qua.--95.245.168.106 (msg) 15:08, 19 dic 2010 (CET)
Allora d'ora in avanti, se noti la mancanza di codice ISBN, evita frasi del tipo "Se pure la voce possa sembrare abbastanza ben fatta ed esaustiva, essa non soddisfa il criterio della verificabilità."...decisamente fuori luogo...Grazie--Riottoso? 15:12, 19 dic 2010 (CET)
Non c'è di che, probabilmente devo esseremi fatto involontariamente influenzare dalla colorita retrorica della voce Battaglia di Verdun. Comunque sia farò del mio meglio, grazie per avermelo fatto notare.--95.245.168.106 (msg) 15:17, 19 dic 2010 (CET)
Guarda evita anche di parlare di "retorica" per Verdun perchè non fai altro che aumentare i dubbi di troll che si sta facendo volontariamente dei giri nelle segnalazioni per impedirne il corretto svolgimento...--Riottoso? 15:22, 19 dic 2010 (CET)
Il fatto dei codici ISBN dipende anche in parte dal fatto che un utente quando scrive il libro si dimentica di scriverlo, quindi chi passa dopo inserisce il {{NoISBN}}, che è comunque meglio di non scrivere nulla. --Bonty - tell me! 15:55, 19 dic 2010 (CET)
Come al solito, i commenti degli IP sono spesso velenosi e vigliacchi e questo è trolling della peggiore specie, peraltro animato da un risentimento evidente nato in altre sedi e che adesso viene portato avanti per danneggiare il progetto. Per avere "Pelle di ammiraglio" ho dobuto ricorre ad un prestito interbibliotecario vincolato, in quanto i libri ante 1950 sono tutelati daslla legge. Per avere libri antecedenti come si dovrebbe fare? Riserviamo la stesura di voci ai soli utenti residenti a Roma, Milano, Napoli e una manciata di grandi città? Peraltro la storia pre II GM è trattata anche successivamente, ma essendo argomenti specialistici non si trovano così facilmente tranne su pubblicazioni USMM. Ma qual'è il problema se si usa fonte che si rifà proprio all'USMM come il sito della Marina Militare? Io di superficiale vedo solo questo modo di porsi, tanto più che di non verificabile c'è proprio la paternità del commento. Per la mancanza di ISBN, è una suprema fesseria,. visto che l'ISBN si riferisce ad una edizione specifica, che potrebbe essere anche esaurita, e quindi la verificabilità cadrebbe ugualmente a meno di non andare sempre in biblioteca. Invece col titolo e l'autore il testo si rintraccia sempre. Grazie per l'ennesima dimostrazione di malafede strumentale. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 16:20, 19 dic 2010 (CET)

@Pigr8: Vedo che come avevo già fatto notare al buon Pigr8 nella segnalazione Wehrmacht, e come credo anche altri utenti gli hanno fatto notare, la sue tecniche denigratorie, con le quali attacca in branco un utente e cerca di screditarlo agli occhi dei restanti utenti, oltre che essere dannose per wikipedia ed il progetto stesso, sicuramente non giovano al clima di cooperazione, che invece si cerca di istituire in questa sede di ricerca del consenso. Ma tornando alla questione in merito, l'ISBN è una importante informazione in quanto anche se un libro non risulta più in stampa tramite il codice ISBN è univocamente identificabile, mentre se nel giro di anni viene pubblicato con anche pesanti modifiche, mantenendo però lo stesso autore e la stessa casa editrice risulta difficile capire quale testo sia stato utilizzato dall'estensore. Ricordo che in certi ambiti avvengono revisioni e ristampe anche nel giro dello stesso anno. Qualora la ristampa non sia una semplice correzione del testo dovuta da errori di tipografia, ma una edizione aggiornata - nuova edizione l'ISBN cambia mentre magari il titolo in molti casi è rimasto quasi identico se non direttamente uguale. Per quanto riguarda l'utilizzo di libri che risalgano ad oltre 50 anni fa mi rendo conto dell'eventuale difficoltà a reperirli, ma certamente non dell'impossibilità. Ovviamente nessuno impone che si debba per qualsiasi voce mettersi a fare una ricerca bibliografica ma certamente se la voce va in vetrina forse sarebbe il caso. Tra l'altro l'iter della creazione di una voce da vetrina non ha limiti in termini di tempo e non vedo perché affrettarsi tanto. Alla prima occasione quando si è in loco (Roma per chi è di quelle parti) si avrà certamente occasione di recarsi in quelle biblioteche che dispongono questi testi. In ogni caso la mia voleva essere una semplice osservazione, motivo per il quale non capisco questa reazione da parte di alcuni degli estensori, tanto più che in primo luogo aveva anche lodato la voce per completezza ed esaustività. In ogni caso volendo andare off topic stento a capire come mai in altre segnalazioni quali la guerra franco prussiana si sia tanto pignoli e qui invece si lasci correre. Come avevo fatto notare a mio tempo abbiamo due metri e due misure?--95.245.168.106 (msg) 17:50, 19 dic 2010 (CET)

La riprova di quanto questa segnalazione sia "addomesticata" sta nel fatto che a tutt'oggi questa pagina pesa 49k di commenti e i pareri favorevoli sono arrivati solo a 13 giorni dall'apertura della segnalazione, e comunque vi siano ancora annotazioni su possibili miglioramenti, come nel commento qui sotto; se questo è un branco a favore, vorrei dire che non provo neanche ad immaginare come sia una vetrina con un branco contro. Purtroppo invece so benissimo come sia la vetrina col branco contro perché ho assistito fino a due anni fa a veri e propri linciaggi morali di persone che avevano avuto l'ardire di proporre voci senza il gradimento di un certo gruppo. Poiché non ho alcuna nostalgia di certe persone e certi metodi, che peraltro mi sembra ti siano propri, visto che li stai sistematicamente applicando in varie voci, alcune delle quali non mi vedono neanche tra gli intervenuti, ritengo di poter lecitamente "presumere la tua malafede", riprovata tra l'altro dal fatto che sei libero di provocare da IP pur essendo un utente registrato e con anni di esperienza senza che alcun admin, di cui peraltro ho richiesto l'intervento nell'oggetto di un post precedente, sia venuto a "disturbare", a riprova che la Vetrina sia considerata "zona franca" e non degna di attenzione salvo se bisogna sanzionare qualcuno che sta antipatico. Non posso credere che di tutti quelli in patrolling che abbiano visto l'oggetto del post di cui sopra non ci sia stato nessun admin, quindi... Per i tempi delle voci da vetrina, anche qui i due pesi e due misure sono più che evidenti in un ambiente con gente che aveva l'intenzione di far vetrinare voci da 27k con il necessario "consenso" e gente che per voci complete, referenziate e articolate si sente "suggerire" dal buon samaritano di passaggio che in fondo non ci sono limiti di tempo, beninteso, facendo finire male la procedura visto che qui i limiti di tempo ci sono. Allora, basta con questa pagliacciata e se tu avessi un username presentabile ti suggerirei di venire a discutere con la tua faccia, ma pare evidente che così non sia. Buonanotte. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 18:22, 19 dic 2010 (CET)
(conflittato)Da Aiuto:Bibliografia: L'indicazione del codice ISBN non è obbligatoria, ma rende più facile il reperimento della fonte; è quindi consigliabile inserirlo nella voce, eventualmente rintracciandolo in rete. La pagina Wikipedia:Fonti librarie fornisce un elenco di siti dove sono possibili ricerche a partire dal codice ISBN.; se i libri presenti in bibliografia non hanno l'ISBN, si può provare a rintracciarlo, ma se la ricerca non dà esito la situazione può essere lasciata così come è, in quanto l'ISBN non è obbligatorio. Se si ritiene che successive o precedenti edizioni del libro siano molto difformi da quella usata, basta semplicemente indicare il numero dell'edizione usata ed il problema è risolto. --Franz van Lanzee (msg) 18:29, 19 dic 2010 (CET)
@Pigr8: Io al tuo posto mi chiederei perchè nessuno è intervenuto forse perchè non vi è motivo di intervenire. Evitiamo di censurare chiunque abbia una opinione non gradita. Comunque se non ricordo male non vi era stata qualche annetto fa una segnalazione tra i problematici per causa di alcuni tuoi atteggiamenti o comunque nella quale eri ampiamente intervenuto sempre a causa delle vetrina?. Scusa la mia smemoratezza ma non ci tengo a riesumare certi eventi e preferisco dimenticarli. In ogni caso questione chiusa!--95.245.168.106 (msg) 18:37, 19 dic 2010 (CET)
(confl.) Scusa Anonimo non Veneziano ma quantomeno Veneto, vista la provenienza del tuo IP, ma come fa Pigr8 da solo ad "attaccare in branco un utente"? Non è più ragionevole pensare che 99 interventi di IP su 100 siano presenti in queste pagine solo a fini trollatorii? -- SERGIO aka the Black Cat 18:38, 19 dic 2010 (CET)
@Black Cat: Non dubito che molti interventi fatti da anonimi abbiano uno scopo di provocare le utenze, ma questo non da il diritto di attaccare chiunque non utilizzi una utenza definendolo un troll e compagnia a briscola. Mi rendo anche conto che sia difficile all'interno della stessa segnalazione distinguere i contributi dei diversi IP ma non per questo se dico, forse sarebbe bello mettere anche i codici ISBN bisogna attaccare chi lo ha scritto. O mi sbaglio io?--95.245.168.106 (msg) 18:44, 19 dic 2010 (CET)
scusa eh...ma riporto "Se pure la voce possa sembrare abbastanza ben fatta ed esaustiva, essa non soddisfa il criterio della verificabilità." affermazione abbastanza pesante, in cui non hai detto "sarebbe bello mettere gli ISBN"...--Riottoso? 19:00, 19 dic 2010 (CET)
L'IP deve essere impazzito. Come pensi che un utente, per Wikipedia che poi non paga, vada a in biblioteca a Roma o nell'ufficio storico di chissà chi a prendersi libri ante 1950? Ma stai scherzando? E che senza questi libri la voce non meriti la vetrina??? Ti giuro che sto ridendo. La tua richiesta non ha né capo né piedi, se non ti va bene la voce metti il parere contrario e a fine procedura tireremo le somme. Ma finiscitela di dire castronerie tipo due pesi e due misure. La guerra franco prussiana era troppo grande, e non aveva altri problemi. Fare paragoni quindi è anche fuori luogo. Pigr8 a che admin hai chiesto di intervenire che sollecito anche io? --Bonty - tell me! 19:12, 19 dic 2010 (CET)
@Bonty: Ora non conosco le tue abitudini ne tantomeno quante volte tu abbia occasione di andare in biblioteca, ma vsito che nel mio caso mi capita di andare almeno una volta al mese in una altra città per reperire o consultare dei testi se a quel punto ni tocca andare e sono interessato anche a quest'altro argomento ci vado e morta li. Poi ovvio non è ne un obbligo ne tantomeno un dovere!--95.245.168.106 (msg) 19:23, 19 dic 2010 (CET)
L'ho richiesto genericamente nell'oggetto di uno dei post qui, e come ho detto sopra, mi sembra strano che nessuno di quelli in patrolling lo abbia notato ;-) <sarcasmo>Bonty, è solo colpa tua se non ti puoi permettere viaggi culturali almeno una volta al mese. Abbasso la cultura libera, viva la oligarchia censuaria :P Di anche tu no alla wikipedia dei pezzenti!</sarcasmo> --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 20:04, 19 dic 2010 (CET)
Evitiamo un sarcasmo di bassa lega. Non si parla di viaggi culturali o meno, ma semplicemnete che c'è chi per vari motivi fa frequenti ricerche bibliografiche e quindi gli capita di frequente di doversi spostare alla ricerca di determinate publicazioni magari che risalgono a qualche tempo fa e che non furono informatizzate o che non possono ne essere imprestate e tantomeno pubblicate in formato elettronico. Ma comprendo perfettamente se qualcuno mi dicesse non ne ho il tempo, la voglia o qualsiasi altra motivazione. Comunque sia argomento chiuso definitivamente.--95.245.168.106 (msg) 20:26, 19 dic 2010 (CET)
E non avevo letto sopra sulla mia presunta segnalazione tra i problematici. Non so in quale wiki di fantasia io sia stato segnalato, ma in quelle che frequento, di certo no, e continuo a ritenere che tu sia qualcuno col quale ho avuto a che fare, che le ha prese sui denti e che adesso è animato da spirito di rivalsa. Il fatto che ancora non compaia nessuno degli admin mi conferma anche che tu sia uno che gode di protezioni nascoste, ma tant'è. Per il sarcasmo di bassa lega, cerco solo di adeguarmi alla caratura del mio interlocutore. Senza rancore, eh? Non é colpa tua, credo. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 21:59, 19 dic 2010 (CET)

@Pigr: Non credo che vi sia alcun atteggiamento ostile da parte di nessuno nei tuoi confronti, ne tantomeno la volontà di ostacolarti. Ammetto pure io di essermi fatto trsportare dalla discussione come ho detto nella segnalazione battaglia di Verdun.--79.45.107.254 (msg) 18:47, 20 dic 2010 (CET)

Allora, premesso che la tua ammissione arriva dopo che ti è stato rollbackato questo diff con diffida a rinfoderare il dentino prima di scrivere ;) apprezzo comunque queste righe e cercherò di dimostrartelo fattivamente. Io non credo che la voce sia perfetta e lo dimostra l'attenzione con la quale sono stati affrontati i vari rilievi mossi fino ad ora qui. La biblio è poco seria per la mancanza degli ISBN? io credo che il tuo rilievo abbia nella sostanza una base di verità quando dici che ISBN diversi potrebbero corrispondere ad edizioni diverse anche nella sostanza, per l'effetto di revisioni ed aggiunte posteriori; a volte però si tratta solo di cambio di formato, per esempio da hardback a paperback più o meno economico, e quindi lì la variazione non è sostanziale. Sicuramente è utile cercare di completare gli ISBN mancanti dove possibile, ma proprio perchè non è citata magari esattamente l'edizione in alcuni casi secondo me è più saggio non indicarli affatto. Aggiungiamo poi che i testi ante 1970 l'ISBN non lo hanno affatto (e in alcuni casi anche posteriormente, se di case editrici minori) ed il quadro è completo. Poi se questo basta a rendere la voce non confacente ai criteri che si sono definiti per la Vetrina, questo non lo posso dire io, per lo meno non qui e non ora, visto che sarebbe da Cicero pro domo sua. Siccome però qui passa tanta gente qualificata tra le quali, visto il tuo argomentare ritengo ricada anche tu, raccogliamo quanto c'é di positivo e facciamone tesoro non solo per questa voce, ma per tutte quelle che approdano a questa procedura. A me la stellina della voce non fa ne caldo ne freddo, però continuo a pensare che le voci che se ne dovessero fregiare rappresentano davvero la qualità di it.wiki la cosa sia positiva per tutto il progetto, che sia una voce di architettura o di storia o di numismatica o di astronomia o anche di territorio. Ho seguito con piacere a suo tempo il Castello di Issogne così come mi pare Fernando Alonso, e mi piacerebbe vedere lo stesso da parte degli altri per le voci che curo. <Se quqlcosa non va, diciamolo senza remore, ma anche senza cattiveria; ce ne guadagnamo tutti. Buone feste, amico :) --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 19:02, 20 dic 2010 (CET)
  •   Favorevole Se però chiarite il grado di viceammiraglio dato a Thaon di Revel e si uniformano i dati di tonnellaggio su un unico standard, per il resto mi sembra che alla voce spetti la visibilità della vetrina --SaturnoV (msg) 16:26, 19 dic 2010 (CET)
Scusa, ma Thaon di Revel era viceammiraglio all'epoca, come si vede anche daquesto scritto del CASD. Forse ho capito male io cosa c'è da chiarire, e se è così chiedo scusa e gradirei chiarimenti. Per il tonnellaggio, se non ho fatto sviste, sono presenti solo la dizione tonnellate e l'abbreviazione t. Qualunque altra espressione è sfuggita, ma ho cercato con la funzione di ricerca, quindi, se ne hai visto uno o due difformi, ti prego di correggere direttamente perchè io non li trovo. Grazie per il giudizio. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 16:59, 19 dic 2010 (CET)
E perchè Viceammiraglio non è indicato tra i gradi della Marina? Sono cambiati tra le due guerre? Per le tonnellate intendo che vanno uniformate i dati, non si può dire che una nave è di X ton senza dire a cosa si riferisce quell'X, dislocamento (che tipo poi) o stazza (utilizzano due tipi di tonnellate diverse, rispettivamente la ton metrica e quella di stazza), inoltre per i som bisognerebbe dire se il dato è riferito in superficie o in immersione. Basterebbe uniformare i dati e poi aggiungere una nota in fondo dicendo che si utilizza per tutta la voce come riferimento, che so, il dislocamento o la stazza, e per i som il valore in sup o in imm. --SaturnoV (msg) 17:36, 19 dic 2010 (CET)
Scusa, hai ragione ma o si risponde ai troll o si cura la voce... Comunque il grado di viceammiraglio equivale a quello di ammiraglio di divisione, così come quello di maggior generale a quello di generale di divisione nell'esercito. Il problema è che nel corso degli anni vi sono state delle ridenominazioni dal punto di vista formale che hanno reso i gradi praticamente interscambiabili, ma capisco che la cosa generi alquanto confusione. Giustissimo il rilievo per la tonnellata metrica o di stazza (che sono una di volume ed un'altra di peso). Verifichiamo. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 20:04, 19 dic 2010 (CET)
Bisogna approfondire la voce sui gradi allora, io ho aggiunto quelli di sottammiraglio e brigadiere. Forse Nicola Romani può essere d'aiuto. --F l a n k e r (msg) 22:52, 19 dic 2010 (CET)
Devo cercare tra la mia documentazione sicuramente il grado esistette sia con la Regia Marina che in quella del Regno delle Due Sicilie. Comunque la pagina sui gradi della R.M. è ahimè alquanto imprecisa. Nicola Romani (msg) 23:07, 19 dic 2010 (CET)
La marina italiana ha subito le influenze sia della marineria inglese che francese e spagnola. Ora, per la Royal Navy sopra il contrammiraglio esiste il viceadmiral, che corrisponde al nostro attuale ammiraglio di squadra (3 stelle), e forse ho sbagliato prima a dire che equivaleva all'ammiraglio di divisione (2 stelle), rear admiral. Per contro nella Marine Nationale esistono i gradi come quelli nostri attuali (CC, CF CV, poi contrammiraglio (Contre-amiral, come per noi mentre gli inglesi hanno il Commodore), poi il Vice-amiral (viceammiraglio, ma per noi ammiraglio di divisione e per gli inglesi Rear-Admiral), poi il Vice-amiral d'escadre (per noi ammiraglio di squadra, 3 stelle, e per gli inglesi Viceadmiral), ed infine Amiral (per noi Ammiraglio, 4 stelle, ma per gli inglesi appunto Admiral). Insomma, l'evoluzione nel tempo dei gradi non è sempre stata lineare e tanto meno parallela. Comunque credo che il problema vada affrontato nella voce ancillare, qui basta citare il grado corretto, altrimenti le ancilalri a cosa servono? --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 23:54, 19 dic 2010 (CET)
  •   Commento: Nei collegamenti esterni apporto minime modifiche.--LukeDika 09:40, 20 dic 2010 (CET)
  •   Commento: Intanto chiedo scusa visto che sono arrivato sulla segnalazione solo ora, quindi magari tocco argomenti già discdussi in precedenza. Ho aggiunto una riga sulla situazione strategica a fine ottocento, perchè mi sembrava importante spiegare quali fossero gli obiettivi della marina nel periodo. Nel mettere una nota ho visto che sono usate sia il cita libro che riporta quindi "op.cit" sia le note semplici autore+titolo+editore+città+pagina. Avete deciso una qualche standardizzazione? Ora proseguo nella lettura ma la voce mi sembra già decisamente ben fatta. --Benjen (msg) 18:08, 20 dic 2010 (CET)
  •   Commento: Volevo solo segnalare che il simpatico IP che ci ha a lungo intrattenuto nei giorni precedenti era il nostro buon amico Nicchio, troll pluribannato e ultimamente votato alla distruzione della Vetrina dopo essersi dedicato al "Lo sapevi che". Ovviamente se qualche rilievo giusto è stato fatto, intelligenza vuole che se ne tenga conto, ma in linea di massima le provocazioni gratuite potremmo cassarle senza troppi problemi. Questo giusto per la regolarità. --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 22:35, 21 dic 2010 (CET)
ed è malamente intervenuto nella vetrina di Battaglia di Verdun e a quanto pare proprio oggi nella voce appena vagliata Wehrmacht...--Riottoso? 22:43, 21 dic 2010 (CET)
Già visto e già affidato alle amorevoli cure di un comune amico ;) --Pigr8 ...libertà é partecipazione! 22:56, 21 dic 2010 (CET)
  •   Favorevole Io ho dato un contributo minimo perché vedevo utenti più competenti al lavoro e me ne sono stato un po' a guardare. Il nostro caro amico Nicchio, portatore sano di calzinite acuta, può anche cercare di seminar zizzania ad arte ma questo, almeno per quanto mi riguarda, è fatica sprecata. Per il mio modesto parere la voce può arrivare tranquillamente alla vetrina se non altro perché ne risponde ai requisiti. :-)--Threecharlie (msg) 00:33, 22 dic 2010 (CET)
  •   Favorevole Bella voce, a mio parere meritevole di una bella vetrina tutta sua in cui pavoneggiarsi! :-D Dome era Cirimbillo A disposizione! 20:44, 25 dic 2010 (CET)
La discussione ha espresso parere favorevole all'inserimento in vetrina.

Supernino 17:55, 28 dic 2010 (CET)