X-Plane

simulatore di volo
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando gli aeroplani sperimentali statunitensi, vedi Aerei X.
X-Plane
videogioco
PiattaformaLinux, macOS, Microsoft Windows, iOS, Android
Data di pubblicazione1993
GenereSimulatore di volo
OrigineStati Uniti
SviluppoLaminar Research
PubblicazioneLaminar Research
Periferiche di inputMouse, tastiera, Yoke, Joystick
Distribuzione digitaleSteam
Requisiti di sistemaMinimi per la versione 11: Windows 7 64-Bit, CPU Intel Core i3-540 @ 3.07GHz / AMD Athlon X4 740 Quad Core, RAM 8 GB, Scheda video Radeon HD 5450 / GeForce 605, HD 20 GB liberi, DirectX 11
Consigliati: Windows 10 64-Bit, CPU Intel Core i5-6600K 3.5GHz / AMD FX-8370, RAM 16 GB, Scheda video Radeon RX 480 4GB / GeForce GTX 970 4GB, HD 20 GB liberi, DirectX 11
Fascia di etàESRBE · PEGI: 3

X-Plane è un videogioco di genere simulativo aeronatico sviluppato da Austin Meyer[1][2] e prodotto dalla Laminar Research dapprima per Windows e Linux e successivamente per Android e IOS. L'ultima versione disponibile per sistemi desktop è la 11.50[3], mentre per le piattaforme mobili è la 10.

Modello fisico del simulatore[4]Modifica

Il modello fisico di volo di X-Plane è basato sulla cosiddetta "Blade Element Theory"[4], che interpreta la forma geometrica di qualsiasi velivolo e simula il modo in cui questo potrebbe comportarsi durante il volo. Alla base di questa teoria c'è un processo in cui ogni aereo viene suddiviso in sottoparti, e per ognuna di queste viene calcolato il comportamento. Tutte queste forze applicate sulle superfici aerodinamiche del velivolo vengono poi convertite in accelerazioni e integrate in velocità e posizione.

I vantaggi di questo modello risiedono nell'accuratezza e nella flessibilità, in quanto è applicabile a qualsiasi tipo di velivolo dagli aeroplani agli elicotteri passando per alianti e dirigibili. A differenza di altri simulatori di volo che simulano le forze da applicare solamente su una una parte specifica dell'aereo (molto spesso il muso), il Blade Element simula ogni parte dell'ala, dello stabilizzatore e in caso di elicottero delle rispettive pale.

Suddivisione dell'elementoModifica

All'avvio del simulatore, tutte le componenti aerodinamiche del velivolo vengono suddivise fino a un massimo di dieci elementi. Su questi elementi poi vengono eseguiti i calcoli matematici per simulare la fisica.

Calcolo delle velocitàModifica

Affinché si possano calcolare perfettamente i vettori di velocità di ciascun elemento vengono prese in considerzazione le velocità angolari e lineari del velivolo, oltre che quelle di bracci longitudinali, laterali e verticali. Affinché il processo sia il più efficace e realistico possibile, questo viene eseguito due volte per ogni elemento, al fine di ridurre al minimo eventuali errori di calcolo. Dalla versione 9.30 sono stati introdotti importanti miglioramenti nel modello di volo, compresa la simulazione completa del propwash e del downwash nonché una modellazione ulteriormente migliorata sugli stalli asimmetrici e l'ingresso in vite.

Storico delle versioniModifica

Elenco delle versioni[5]
Versione Data di uscita su Windows, MacOS e Linux
1 1993
2 Mai rilasciata al pubblico
3 Mai rilasciata al pubblico
4 Mai rilasciata al pubblico
5 10 maggio 2002
6 1 luglio 2006
7 5 ottobre 2006
8 23 aprile 2008
9 9 settembre 2010
10 demo 10 dicembre 2011[6]
10 27 dicembre 2011[7]
11 beta 1[8] 25 novembre 2016
11 beta 2[9] 6 dicembre 2016
11[10] 30 marzo 2017

L'ultima versione stabile al 9 luglio 2020 è la 11.50.

Modalità di giocoModifica

L'obiettivo di X-Plane è duplice: se da un lato cerca di far avvicinare i neofiti al mondo dell'aviazione dall'altro cerca di essere da addestramento per i piloti più esperti. Ciò avviene grazie alle due modalità di gioco presenti nel simulatore: scuola di volo e volo libero[11].

Nella modalità scuola di volo[12] è possibile imparare i fondamenti di aeronautica come rullaggio in pista, decollo, atterraggio, controllo dell'aeromobile e uso della strumentazione di bordo.

Nella modalità volo libero non essendoci uno scenario predefinito è l'utente stesso a selezionare l'aeroporto di partenza, il velivolo e il piano di volo.

ScenarioModifica

Lo scenario di X-Plane, in particolare nella versione 11, include qualsiasi aeroporto al mondo[13]. Questo è stato reso possibile sia grazie alle immagini aeree sia grazie alla modellazione 3D dei vari aeroporti. Il terreno, le città, i rilievi montuosi e le grandi distese d'acqua sono presenti nella mappa di gioco grazie alle immagini aeree. Queste foto, associate a precise coordinate geografiche identificano un dato punto nel globo a una specifica texture da applicare su quel punto. Il risultato è che ad esempio, sorvolando Roma, è possibile ammirare il Colosseo[14], esattamente come è possibile a bordo di un vero velivolo. Tuttavia, non tutti gli aeroporti hanno la stessa qualità, in particolar modo quelli più piccoli.

Motore grafico di giocoModifica

Sin dalle prime versioni del gioco, il motore grafico è sempre stato proprietario e sviluppato internamente da Laminar Research[15] . Nonostante il motore di rendering sia affidato a OpenGL, dalla versione 11.50 è possibile utilizzare le Vulkan (API) con un consistente aumento in termini di prestazioni grafiche. L'utilizzo delle API Vulkan ha reso possibile anche l'abilitazione della tecnologia HDR[16].

Plane MakerModifica

Grazie allo strumento Plane Maker[17] è possibile creare il proprio velivolo da zero, pur non avendo conoscenze approfondite in aerodinamica e modellazione 3D. Integrato nel bundle del simulatore, Plane Maker una volta inseriti tutti i dati riguardo la fisica di volo come peso, apertura alare, potenza dei motori, deflessioni di controllo, sezioni del profilo aereodinamico, ecc., modella le prestazioni del velivolo in modo tale da risultare quanto più realistico possibile, andando quindi a integrarsi con la fisica di gioco e con il modello a "Blade Element", proprio come avviene con i modelli originali rilasciati dallo sviluppatore.

Il percorso per creare il velivolo è il seguente:

  1. Scelta di uno schema di partenza;
  2. Disegno di fusoliera, ali e coda dell'aereo;
  3. Creazione di oggetti secondari come carrello d'atterraggio e avionica;
  4. Sviluppo di motori, sistemi elettrici, peso, equilibrio e punti di vista;
  5. Creazione della strumentazione 2D;
  6. Test dell'aeromobile in X-Plane.

Aerei presenti di default[18]Modifica

Versione 11.50

Aerei di linea

Aviazione Generale

Alianti

Elicotteri

Militari

Sono presenti anche tutti i velivoli delle versioni precedenti, attivabili attraverso una spunta nel menu della scelta dell’aeromobile.Tuttavia c'è da segnalare che questi non sono aggiornati nella veste grafica e simulativa di Xplane 11.

Community e moddingModifica

Intorno a X-Plane ruota una folta e attiva community di utenti e sviluppatori indipendenti che arricchiscono il gioco di base. Attraverso una serie di addon freeware e a pagamento, rilasciati sullo store ufficiale[19], è possibile aggiungere decine di aeroporti dettagliati o praticamente qualsiasi velivolo esistente e molti di invenzione[20].

Per simulare un mondo dinamico, il gioco può essere connesso in rete attraverso il protoccolo UDP o TCP/IP affinché possa interfacciarsi ad altre istanze del simulatore in tutto il mondo. Questo permette non solo di avere voli in contemporanea da tutto il mondo ma anche aeroporti in continuo movimento. Ciò è possibile grazie ad addon come pilotedge.[21]

Grazie alla community è inoltre possibile simulare l'ATC (Air Traffic Control) quando si è in aeroporto, facendosi guidare da altri utenti presenti nella torre di controllo nella scelta della pista di decollo/atterraggio, e delle fasi iniziali o terminali del volo, esattamente come nella realtà[22].

Versioni mobili[23]Modifica

Nel dicembre 2019 è stata rilasciata dapprima su Apple Store[24] e successivamente su Google Play[25] la versione mobile di X-Plane. A differenza della controparte desktop questa è, per ovvie ragioni di differenza potenziale tra un personal computer e uno smartphone, leggermente meno potente a livello grafico, con meno dettagli nella vegetazione, negli aeroporti e negli scenari in generale[26]. Tuttavia il risultato ottenuto è in linea con altri simulatori presenti negli store sopracitati[27], dal momento che integra lo stesso motore di gioco della versione 11. Proprio come la versione per computer, integra inoltre tutti gli aeroporti al mondo e gli stessi aeromobili. Non è possibile però, espandere il gioco con addon.

Uso privato e uso professionaleModifica

Essendo un simulatore ancor prima di essere un videogioco, X-Plane permette di acquistare una licenza professionale che, diversamente da quella privata, dà all'utente, a partire dalla versione 8.60, la possibilità di usare il software come base per addestramento certificato Federal Aviation Administration[28]. Per far sì che questo possa avvenire serve una costosa attrezzatura certificata sempre dal suddetto ente, come l'integrazione con i sistemi di navigazione Garmin G1000[29].

Un'altra differenza dalla versione "casalinga" consiste nel motore di gioco: più preciso e dettagliato nella versione professionale, esegue numerose altre simulazioni e calcoli per rendere l'esperienza quanto più vicina a quella di un volo realistico.

Voci correlateModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Interview : Austin Meyer, the man behind X-Plane!, su X-Plane Reviews. URL consultato il 27 luglio 2020.
  2. ^ FlightSim.Com - Interview With Austin Meyer, su www.flightsim.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  3. ^ BOOSTAIR aviation: X-Plane et la boutique du pilote - X-Plane - Download, su www.boostair.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  4. ^ a b How X-Plane Works - X-Plane, su x-plane.com. URL consultato il 9 Luglio 2020.
  5. ^ Bootstair | X-Plane Download, su boostair.com. URL consultato il 27/07/2020.Storico delle versioni
  6. ^ 20 dicembre 2011 per Linux
  7. ^ 9 dicembre 2019 per Android e IOS
  8. ^ (EN) X-Plane 11.00b1 now available, su X-Plane, 25 novembre 2016. URL consultato il 27 luglio 2020.
  9. ^ (EN) Some Bugs We're Working on for Public Beta 2, su X-Plane Developer, 6 dicembre 2016. URL consultato il 27 luglio 2020.
  10. ^ (EN) X-Plane 11.00 Release Notes, su X-Plane. URL consultato il 27 luglio 2020.
  11. ^ X-Plane Desktop Manual, su x-plane.com.Modalità di gioco
  12. ^ X-Plane Desktop Manual, su x-plane.com. URL consultato il 27/07/2020.Scuola di volo X-Plane
  13. ^ X-Plane Scenery Gateway, su gateway.x-plane.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  14. ^ X-Italy, su x-italy.it. URL consultato il 27/07/2020. Esempio di scenario fotorealistico per Roma
  15. ^ What Game Engine is Xplane 11 using? - X-Plane Q&A, su questions.x-plane.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  16. ^ (EN) Vulkan and Metal: It Runs!, su X-Plane Developer, 27 aprile 2019. URL consultato il 27 luglio 2020.
  17. ^ Plane Maker Manual | X-Plane, su developer.x-plane.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  18. ^ (EN) X-Plane 11 Flight Simulator | More Powerful. Made Usable., su X-Plane. URL consultato il 27 luglio 2020.
  19. ^ Welcome to X-Plane.Org Software Store -, su store.x-plane.org. URL consultato il 27 luglio 2020.
  20. ^ (EN) B737-800X (ZIBO mod) - Info, installation, download links..., su X-Plane.Org Forum. URL consultato il 27 luglio 2020.
  21. ^ Pilotedge, su pilotedge.net. URL consultato il 07/09/2020.
  22. ^ Home Page Pilot2ATC.com, su pilot2atc.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  23. ^ X-Plane Mobile Manual | X-Plane, su x-plane.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  24. ^ (EN) ‎X-Plane Flight Simulator, su App Store. URL consultato il 27 luglio 2020.
  25. ^ X-Plane Flight Simulator - App su Google Play, su play.google.com. URL consultato il 27 luglio 2020.
  26. ^ Gameplay comparison desktop vs mobile, su youtube.com. URL consultato il 27/07/2020.
  27. ^ Infinite Flight, su infiniteflight.com. URL consultato il 27/07/2020. Esempio di titolo concorrente per mobile
  28. ^ (EN) FAA-Certified X-Plane, su X-Plane. URL consultato il 27 luglio 2020.
  29. ^ X-Plane 11 Desktop Manual | X-Plane, su www.x-plane.com. URL consultato il 27 luglio 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi