Zion Williamson

cestista statunitense

Zion Lateef Williamson (Salisbury, 6 luglio 2000) è un cestista statunitense, professionista nella NBA con i New Orleans Pelicans.

Zion Williamson
Zion Williamson con i New Orleans Pelicans
Nazionalità Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 198 cm
Peso 129 kg
Pallacanestro
Ruolo Ala grande
Squadra N.O. Pelicans
Carriera
Giovanili
2014-2018All. Ted K. Tajima H.School
2018-2019Duke Blue Devils
Squadre di club
2019-N.O. Pelicans134 (3.399)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 Dicembre 2023

Biografia modifica

Williamson è figlio di Lateef Williamson, defensive lineman nel football alla Mayo High School di Darlington, Carolina del Sud, e di Sharonda Sampson, sprinter a Livingstone. Zion ha frequentato la Spartanburg Day School assieme a suo fratello più giovane, Noah.

Caratteristiche tecniche modifica

Principalmente impiegato come ala grande, mancino, è dotato di una notevole esplosività e di un eccellente controllo del corpo, che lo rendono uno dei giocatori più spettacolari di tutto il panorama cestistico e uno dei migliori realizzatori nel pitturato dell'intera NBA.[1][2] È inoltre un ottimo rimbalzista offensivo.[3][4] Possiede poi una buona visione di gioco, oltre a ottima tecnica e padronanza dei fondamentali (può anche portare palla, se impiegato come point forward).

High school modifica

Ha frequentato la Spartanburg Day School, una piccola scuola situata nell’omonima città della Carolina del Nord. Da freshman conclude la stagione con 24,4 punti, 9,4 rimbalzi e 2,8 assist a partita, ricevendo riconoscimenti statali e regionali[5] e trascinando la squadra fino alla finale statale,[6] vinta invece al termine della seconda, terza e quarta stagione.[7][8][9] Williamson viene poi selezionato per il McDonald's All-American Game e per il Nike Hoop Summit.

Considerato uno dei migliori prospetti dell’intera nazione, riceve numerose borse di studio da importanti college, quali Wofford, Kentucky, Clemson, Florida, North Carolina e Duke, che Williamson sceglie il 20 gennaio 2018.[10] Il giocatore aveva anche ricevuto un’offerta da Eric Mateos, allenatore dei tight end di LSU, per giocare come tight end a football americano, che venne però presto rifiutata.[11]

College modifica

 
Mentre effettua una schiacciata contro Harford nel dicembre 2018.

Williamson si unisce ad una squadra che comprende i freshman R.J. Barrett e Cam Reddish, rispettivamente primo e terzo nel ranking della nazione, rendendo Duke la prima università a vantare in squadra i tre migliori prospetti della stessa classe.[12] Dopo una straordinaria preseason, esordisce con la maglia dei Blue Devils nella schiacciante vittoria contro Kentucky, realizzando 28 punti con l’84% dal campo.[13] Diventa poi il secondo giocatore di sempre della Division I (dopo Ben Simmons) a registrare almeno 30 punti, 10 rimbalzi, 5 assist e 4 palle rubate in una singola partita, nella vittoria contro Wake Forest,[14] per poi infrangere il record di punti in una partita per un freshman di Duke, realizzandone 35 nella sconfitta contro Siracuse.[15]

A febbraio si procura una lieve distorsione al ginocchio dopo la rottura di una scarpa.[16] Il fatto apre un lungo dibattito (che vede esprimersi campioni del calibro di Kobe Bryant e Jalen Rose) sul fatto che il ragazzo debba o meno interrompere la sua stagione collegiale, per evitare nuovi infortuni e compromettere la sua presenza al Draft NBA.[17][18] Williamson tornerà comunque a giocare, trascinando Duke alla vittoria nel torneo ACC[19] e fino alle Elite Eight nel torneo NCAA, dove i Blue Devils vengono eliminati da Michigan State.[20] Al termine di una notevole stagione a livello personale, Williamson viene nominato rookie e giocatore dell'anno (terzo giocatore della storia, dopo Marvin Bagley III e Jahlil Okafor, a riuscirci nello stesso anno)[21] e MVP del torneo ACC,[22] oltre a vincere il premio di miglior freshman e di miglior giocatore del college per Sporting News, per la NABC e per Associated Press, l’Oscar Robertson Trophy, il Naismith College Player of The Year (terzo freshman della storia, dopo Kevin Durant e Anthony Davis), il Karl Malone Award e il John R. Wooden Award.[23][24][25][26][27][28][29] Viene inoltre incluso nel primo quintetto All-Conference e in quello All-American.[30][31]

NBA modifica

New Orleans Pelicans (2019-) modifica

Stagione da rookie (2019-2020) modifica

Dopo essersi dichiarato eleggibile per il Draft NBA[32], viene selezionato senza sorprese come prima scelta assoluta dai New Orleans Pelicans.[33] Disputa la sua prima partita di Summer League contro i New York Knicks, squadra del suo ex compagno al college R.J. Barrett, realizzando 11 punti e 3 rimbalzi in 9 minuti, per poi essere costretto ad uscire a causa di una contusione al ginocchio.[34] Per motivi precauzionali, la squadra della Louisiana decide di fermare Williamson per il resto della Summer League.[35] Il 24 luglio 2019 sigla con Air Jordan il più ricco contratto di sempre per un rookie, battendo il precedente record di LeBron James.[36][37]

Dopo aver disputato un'eccellente pre-season, Williamson è costretto ad operarsi per la lacerazione del menisco, vedendosi costretto a saltare i primi tre mesi di regular season.[38] Williamson debutta quindi il 22 gennaio contro i San Antonio Spurs, realizzando 22 punti (17 nel solo quarto quarto, e massimo al debutto per un giocatore dei Pelicans) con 7 rimbalzi e 3 assist in 18 minuti di gioco.[39][40] Termina la stagione con 22,5 punti, 6,3 rimbalzi e 2,1 assist di media a partita, con il 58,3% dal campo, venendo inserito nel primo quintetto All-Rookie e chiudendo al terzo posto nella corsa al premio di Rookie dell'anno (nonostante le sole 24 partite giocate).[41][42]

Il primo All-Star Game e l'ascesa a superstar (2020-2021) modifica

Ad inizio stagione Williamson diventa il giocatore più veloce (a pari merito con Blake Griffin) dai tempi di Shaquille O'Neal (1992) a realizzare 1 000 punti in carriera, riuscendoci in sole 44 partite.[43][44] Viene poi convocato per il Rising Stars Challenge e come riserva per il suo primo All Star Game (in cui poi partirà titolare, a causa dell'assenza di Joel Embiid), diventando il quarto giocatore più giovane di sempre a partecipare alla partita delle stelle.[45][46][47] Il 10 aprile eguaglia il record di Shaquille O'Neal per maggior numero di partite consecutive (25) con almeno 20 punti segnati e il 50% dal campo (dall'introduzione del cronometro).[48]

Chiude la stagione con 27 punti, 7,2 rimbalzi e 3,7 assist di media a partita, tirando con il 61,1% dal campo e consacrandosi come uno dei migliori giocatori dell'intera lega.

Stagioni 2021-22 e 2022-23 modifica

La stagione 2021-22 viene condizionata dall'infortunio subito al piede, non mettendo piede in campo per tutta la stagione e lavorando unicamente per il rientro in campo.

Nella stagione successiva rientra, aiutando la squadra di New Orleans a raggiungere il terzo posto nella NBA Western Conference, mantenendo un'ottima media punti per partita. Zion Williamson e i New Orleans Pelicans, il 2 luglio 2022, si accordano per un'estensione quinquennale di 193 milioni di dollari statunitensi, sotto forma di estensione salariale rookie, che può raggiungere i 231 milioni di dollari nel caso dovesse ottenere il titolo di MVP oppure difensore dell’anno. Riesce a siglare il suo massimo di punti contro i Minnesota Timberwolves il 29 dicembre 2022.

Statistiche modifica

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

NCAA modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2018-2019 Duke Blue Devils 33 33 30,0 68,0 33,8 64,0 8,9 2,1 2,1 1,8 22,6
Carriera 33 33 30,0 68,0 33,8 64,0 8,9 2,1 2,1 1,8 22,6

Massimi in carriera modifica

  • Massimo di punti: 35 vs Syracuse (14 gennaio 2019)[49]
  • Massimo di rimbalzi: 17 vs Boston (5 febbraio 2019)
  • Massimo di assist: 7 vs Pittsburgh (22 gennaio 2019)
  • Massimo di palle rubate: 5 (4 volte)
  • Massimo di stoppate: 6 vs Army West Point (11 novembre 2018)
  • Massimo di minuti giocati: 44 vs Syracuse (14 gennaio 2019)

NBA modifica

Regular Season modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2019-2020 N.O. Pelicans 24 24 27,8 58,3 42,9 64,0 6,3 2,1 0,7 0,4 22,5
2020-2021 N.O. Pelicans 61 61 33,8 61,1 29,4 69,8 7,2 3,7 0,9 0,6 27,0
2022-2023 N.O. Pelicans 29 29 33,0 60,8 36,8 71,4 7,0 4,6 1,1 0,6 26,0
2023-2024 N.O. Pelicans 65 65 31,3 58,1 35,7 69,4 5,8 5,0 1,0 0,6 22,8
Carriera 179 179 31,7 59,7 34,6 69,2 6,5 4,1 0,9 0,6 24,7
All-Star 1 1 14,0 55,6 - - 1,0 0,0 0,0 0,0 10,0

Massimi in carriera modifica

Palmarès modifica

Squadra modifica

NCAA modifica

  • ACC Tournament (2019)

Individuale modifica

High school modifica

  • South Carolina Mr. Basketball (2018)
  • McDonald's All American (2018)

NCAA modifica

  • ACC Rookie of the Year (2019)
  • ACC Player of the Year (2019)
  • ACC Tournament Most Outstanding Player (2019)
  • ACC First Team All-Conference (2019)
  • Associated Press All-America First Team (2019)
  • Associated Press College Basketball Player of the Year (2019)
  • John R. Wooden Award (2019)
  • Karl Malone Award (2019)
  • NABC Player of the Year (2019)
  • Naismith Trophy (2019)
  • Oscar Robertson Trophy (2019)
  • Sporting News All-American First Team (2019)
  • Sporting News Freshman off the Year (2019)
  • Sporting News Player of the Year (2019)

NBA modifica

2020, 2021

2021, 2023

Record modifica

NCAA modifica

  • Uno dei due giocatori di sempre (insieme a Ben Simmons) a realizzare in una partita di Division I almeno 30 punti, 10 rimbalzi, 5 assist e 4 palle rubate.[51]
  • Maggior numero di punti in una singola partita per un freshman di Duke (35, contro Syracuse).[52]
  • Primo giocatore nella storia del torneo ACC a realizzare più di 12 tiri in una singola partita senza errori dal campo (13, contro Syracuse).[53]
  • Terzo giocatore nella storia di Duke (dopo Christian Laettner e Grant Hill) a chiudere una partita con almeno 25 punti, 10 rimbalzi e 5 palle rubate.[53]
  • Terzo giocatore della storia (dopo Jahlil Okafor e Marvin Bagley) a vincere nello stesso anno il premio di rookie e giocatore dell'anno della ACC.[54]
  • Terzo freshman di sempre (dopo Kevin Durant e Anthony Davis) a vincere il Naismith Throphy.[55]

NBA modifica

  • Unico giocatore con almeno due partite da almeno 20 punti e l'85% dal campo prima dei 21 anni.
  • Giocatore più veloce dal 1992 a segnare 1000 punti in carriera (44 partite, a pari merito con Blake Griffin).[43][44]
  • Unico giocatore dall'introduzione del cronometro (1954-1955) con almeno 1000 punti segnati e il 60% dal campo nelle prime 60 partite in carriera.[56]
  • Dodicesimo giocatore di sempre (e secondo negli ultimi 40 anni, dopo Michael Jordan) a segnare almeno 2.000 punti in meno di 80 partite in carriera.[57]
  • Secondo giocatore di sempre per partite con almeno 20 punti nelle prime 60 presenze in carriera (49, dietro al solo Michael Jordan).[58]
  • Uno dei due giocatori dall'introduzione del cronometro (insieme a Shaquille O'Neal) con una striscia di almeno 25 partite consecutive con 20 punti e il 50% dal campo.[59]
  • Maggior numero di partite consecutive con almeno 20 punti prima dei 21 anni.[60]
  • Secondo giocatore negli ultimi 25 anni (dopo Shaquille O'Neal) con almeno 95 punti e il 75% dal campo in una striscia di tre partite.[61]
  • Giocatore più giovane di sempre con almeno 35 punti, 15 rimbalzi e 8 assist in una partita.[62]

Note modifica

  1. ^ (EN) Vinson Cunningham, Zion Williamson’s Spectacular Play Glues Us to a Moment, 12 febbraio 2019. URL consultato il 22 giugno 2019.
  2. ^ (EN) J. Kyle Mann, The Unbelievability of Zion Williamson, su The Ringer, 15 febbraio 2019. URL consultato il 22 giugno 2019.
  3. ^ (EN) Zion Williamson is dominating the offensive glass, su ESPN.com, 1º marzo 2020. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  4. ^ (EN) CHRISTIAN CLARK | Staff writer, Zion Williamson's second jump might be the most impressive part of his game: 'It's like a different species', su NOLA.com. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  5. ^ (EN) Kevin Melton, 2015 Boys Basketball All-Area Team, su GoUpstate. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) 16-Year-Old Zion Williamson is the Future of Basketball, su SLAMonline, 10 gennaio 2017. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  7. ^ Williamson drawing attention as one of 2018’s finest, su thestate.com. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  8. ^ Mark Hinog, Zion Williamson scored 51 points in a championship game and had another jaw-dropping dunk, su SBNation.com, 25 febbraio 2017. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  9. ^ (EN) VIDEO: The ultimate Zion Williamson senior highlight reel, su USA TODAY High School Sports, 8 maggio 2018. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  10. ^ (EN) Dunking phenom Williamson commits to Duke, su ESPN.com, 21 gennaio 2018. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  11. ^ (EN) Ex-LSU asst. offered Zion football scholarship, su ESPN.com, 15 novembre 2018. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  12. ^ (EN) Duke has the top three basketball recruits in the country. Has that ever happened?, su kentucky. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  13. ^ (EN) Doyel: Meet Duke phenom Zion Williamson, the most unique college basketball player I've ever seen, su USA TODAY. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  14. ^ (EN) Zion does it all, hates 'being classified as dunker', su ESPN.com, 9 gennaio 2019. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  15. ^ eu.usatoday.com, https://eu.usatoday.com/story/sports/ncaab/2019/01/14/duke-upset-syracuse-overtime-cameron-indoor-stadium/2577057002/.
  16. ^ Ricky O'Donnell, Zion Williamson is out vs. Virginia Tech, will miss second game with knee sprain, su SBNation.com, 20 febbraio 2019. URL consultato il 5 marzo 2019.
  17. ^ Kobe Bryant on whether Zion Williamson should play after injury: 'Finish your commitment', su Sporting News, 1º marzo 2019. URL consultato il 5 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2019).
  18. ^ ESPN, Zion’s injury isn’t bad enough to shut it down for Duke – Jalen Rose | Get Up!, 21 febbraio 2019. URL consultato il 5 marzo 2019.
  19. ^ (EN) Florida State vs. Duke - Game Recap - March 16, 2019 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 17 marzo 2019.
  20. ^ (EN) Michigan State vs. Duke - Game Recap - March 31, 2019 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 1º aprile 2019.
  21. ^ Duke men's basketball's Zion Williamson beats out R.J. Barrett for ACC Player of the Year, su The Chronicle. URL consultato l'11 marzo 2019.
  22. ^ (EN) MVP Zion leads Duke to ACC title after absence, su ESPN.com, 17 marzo 2019. URL consultato il 17 marzo 2019.
  23. ^ Duke's Zion Williamson is Sporting News Player, Freshman of the Year, su Sporting News, 12 marzo 2019. URL consultato il 12 marzo 2019.
  24. ^ Aaron Beard, Duke's Williamson wins AP men's college player of the year, su AP NEWS, 5 aprile 2019. URL consultato il 5 aprile 2019.
  25. ^ (EN) Zion Williamson named NABC Freshman and Player of the Year, su The Devils Den. URL consultato il 5 aprile 2019.
  26. ^ (EN) Duke's Williamson named Oscar Robertson Player of the Year, in Reuters, 5 aprile 2019. URL consultato il 7 aprile 2019.
  27. ^ (EN) Tyler Conway, Duke's Zion Williamson Named 2019 Naismith Award Winner over Ja Morant, More, su Bleacher Report. URL consultato il 7 aprile 2019.
  28. ^ (EN) Rob Goldberg, Zion Williamson Wins 2019 Wooden Award over Ja Morant, RJ Barrett, More, su Bleacher Report. URL consultato il 15 aprile 2019.
  29. ^ (EN) Duke Basketball: Zion Williamson wins the Karl Malone Award, su Ball Durham, 13 aprile 2019. URL consultato il 15 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2021).
  30. ^ (EN) Duke star Zion Williamson named ACC Player of the Year, su sports.yahoo.com. URL consultato l'11 marzo 2019.
  31. ^ Sporting News' 2018-19 college basketball All-Americans, su Sporting News, 12 marzo 2019. URL consultato il 12 marzo 2019.
  32. ^ Nba, Zion Williamson si dichiara per il draft, su gazzetta.it. URL consultato il 16 aprile 2019.
  33. ^ (EN) Pelicans pick Zion to open draft, Morant goes 2nd, su ESPN.com, 20 giugno 2019. URL consultato il 21 giugno 2019.
  34. ^ Un terremoto ferma la Summer League. Sospeso il debutto di Zion, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 7 luglio 2019.
  35. ^ (EN) Zion has bruised knee, no more summer league, su ESPN.com, 6 luglio 2019. URL consultato l'8 luglio 2019.
  36. ^ Zion Williamson, il prescelto di Michael Jordan, su sport.sky.it. URL consultato il 25 luglio 2019.
  37. ^ (EN) Sources: Zion shoe deal richest ever for rookie, su espn.com, 24 luglio 2019. URL consultato il 30 luglio 2019.
  38. ^ (EN) Zion undergoes knee surgery, out 6-8 weeks, su espn.com, 21 ottobre 2019. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  39. ^ (EN) The best moments from Zion's stunning NBA debut, su espn.com, 23 gennaio 2020. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  40. ^ (EN) Zion Williamson's 22 points are the most by a Pelicans player in his debut in franchise history. Anthony Davis held the previous record with 21 points.pic.twitter.com/APFNkXZGtI, su twitter.com. URL consultato il 23 gennaio 2020.
  41. ^ Ja Morant wins 2019-20 Kia NBA Rookie of the Year Award | NBA.com, su www.nba.com. URL consultato il 15 dicembre 2020.
  42. ^ (EN) Morant, Zion headline NBA's All-Rookie 1st Team, su ESPN.com, 15 settembre 2020. URL consultato il 15 dicembre 2020.
  43. ^ a b (EN) Zion Williamson ties Blake Griffin as fastest active NBA player to reach 1,000 career points, su CBSSports.com. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  44. ^ a b (EN) Kriel Ibarrola, Zion Williamson Becomes Fastest Player To 1,000 Points Since Shaquille O'Neal, su ClutchPoints, 6 febbraio 2021. URL consultato il 6 febbraio 2021.
  45. ^ (EN) Harden, Gobert, Mitchell highlight ASG reserves, su ESPN.com, 24 febbraio 2021. URL consultato il 24 febbraio 2021.
  46. ^ (EN) This Zion Williamson superstar leap is astounding, su ESPN.com, 25 febbraio 2021. URL consultato il 25 febbraio 2021.
  47. ^ Zion Williamson to replace Joel Embiid in Team Durant starting lineup | NBA.com, su www.nba.com. URL consultato l'8 marzo 2021.
  48. ^ https://twitter.com/espnstatsinfo/status/1379858007933120517, su Twitter. URL consultato il 25 luglio 2021.
  49. ^ (EN) Zion Williamson - NCAA Career Bests, su basketball.realgm.com. URL consultato il 9 febbraio 2023.
  50. ^ (EN) Zion Williamson - NBA Career Bests, su basketball.realgm.com. URL consultato il 27 agosto 2023.
  51. ^ (EN) Zion does it all, hates 'being classified as dunker', su ESPN.com, 9 gennaio 2019. URL consultato il 28 marzo 2021.
  52. ^ (EN) Syracuse upsets shorthanded Duke in overtime at Cameron Indoor Stadium, su USA TODAY. URL consultato il 28 marzo 2021.
  53. ^ a b (EN) Mike Rutherford, Zion Williamson’s ACC tournament performance will be remembered forever, su SBNation.com, 17 marzo 2019. URL consultato il 28 marzo 2021.
  54. ^ Duke men's basketball's Zion Williamson beats out R.J. Barrett for ACC Player of the Year, su The Chronicle. URL consultato il 28 marzo 2021.
  55. ^ (EN) Tyler Conway, Duke's Zion Williamson Named 2019 Naismith Award Winner over Ja Morant, More, su Bleacher Report. URL consultato il 28 marzo 2021.
  56. ^ https://twitter.com/espnstatsinfo/status/1370582945816326144, su Twitter. URL consultato il 13 marzo 2021.
  57. ^ https://twitter.com/espnstatsinfo/status/1386123071699005443, su Twitter. URL consultato il 26 aprile 2021.
  58. ^ https://twitter.com/espnstatsinfo/status/1370566743521918979, su Twitter. URL consultato il 13 marzo 2021.
  59. ^ https://twitter.com/espnstatsinfo/status/1379858007933120517, su Twitter. URL consultato il 10 aprile 2021.
  60. ^ https://twitter.com/espnstatsinfo/status/1374553421110374403, su Twitter. URL consultato il 24 marzo 2021.
  61. ^ https://twitter.com/espnstatsinfo/status/1375642746581565441, su Twitter. URL consultato il 28 marzo 2021.
  62. ^ (EN) 'Point Zion' lauded for 'tremendous' efforts in win, su ESPN.com, 10 aprile 2021. URL consultato il 10 aprile 2021.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN951157040161667040005 · WorldCat Identities (ENlccn-no2019141630