12 Round

film del 2009 diretto da Renny Harlin
12 Round
12 Round.jpg
Una scena del film.
Titolo originale12 Rounds
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2009
Durata108 minuti
Rapporto2,35 : 1
Genereazione
RegiaRenny Harlin
SoggettoRenny Harlin
SceneggiaturaDaniel Kunka
ProduttoreBecki Cross Trujillo, Mark Gordon, Renny Harlin, Mike Lake, Josh McLaughlin, Vince McMahon
Produttore esecutivoMark Gordon
Casa di produzioneMidnight Sun Pictures, The Mark Gordon Company, WWE Films
Distribuzione in italiano20th Century Fox
FotografiaDavid Boyd
MontaggioBrian Berdan
MusicheTrevor Rabin
ScenografiaNicholas Lundy
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

12 Round (12 Rounds) è un film d'azione del 2009 diretto da Renny Harlin e tra gli altri interpretato da John Cena e Aidan Gillen.

Il film è uscito negli Stati Uniti il 27 marzo 2009, mentre in Italia il 31 luglio 2009.

TramaModifica

Un'operazione finalizzata alla cattura del trafficante d'armi Miles Jackson va storta quando l'infiltrato dell'FBI lo perde due volte. Miles ha rendezvouses con la sua ragazza Erica Kessen, che ha un'auto per la fuga.I detectives Danny Fisher e Hank Carver vengono inviati ad aiutare l'FBI. Guardando un video di sorveglianza vedono Jackson che balla con Kessen. Uno scontro a fuoco con loro ad un semaforo porta alla morte della ragazza e Miles viene arrestato e l'uomo giura vendetta a Fisher.

Un anno dopo Fisher, promosso detective per le sue azioni contro Jackson, riceve una telefonata dallo stesso Jackson, che è fuggito dalla prigione. Fisher corre fuori in cerca di Jackson, e la sua auto e la sua casa esplodono, gettandolo a terra. Dopo che Fisher si è ripreso, Jackson dice che sta lanciando un gioco di vendetta chiamato "12 Rounds". La casa, la macchina e Phil, l'idraulico che venne a riparare un tubo, erano il "Round 1". Molly Porter, la fidanzata di Fisher, viene rapita da Jackson per il "Round 2". Per il "Round 3", Fisher e Carver devono seguire una serie di indizi per localizzare il telefono cellulare che Jackson chiama e per il "Round 4" Fisher deve arrivare a New Orleans dove è scoppiato un incendio ed estrarre due cassette di sicurezza entro 20 minuti.

Carver ha un vantaggio sull'uomo che ha aiutato a rapire Molly Porter e i volontari a esaminarlo mentre Fisher continua il gioco. Gli agenti speciali dell'FBI George Aiken e Ray Santiago lavorano con loro per riavere la donna.

Per il "Round 5" una delle cassette di sicurezza è una bomba e l'altra contiene un indizio per il round successivo: Fisher scopre la bomba e la getta via. L'altra scatola contiene una chiave della camera d'albergo: la stanza viene saccheggiata e trovata vuota. Per il "Round 6", Fisher e l' FBI vanno al "Monteleone Hotel" per trovare Molly e Miles in una stanza, ma quando arrivano sul posto, Miles aveva lasciato su una videocamera dell'hotel solo una nota che diceva "siamo ancora qui" . Dopodiché, Danny parla con Willie, un impiegato dell'albergo che sapeva dove si trovava Miles in seguito. Ma in quel momento, l'ascensore di sicurezza si ferma e trovano una registrazione video con Molly (sotto tiro) che dice che in 60 secondi l'ascensore cadrà (dicendo a Willie che quello che le fa non è personale) e che (dato che Wille è in sovrappeso) solo uno sopravviverà. Quando Danny lascia l'ascensore, Willie cade e muore (sottraendo ancora 5 secondi).

Nel "Round 7" Fisher segue una serie di indizi su un autobus dove trova Molly a bordo, con una bomba sotto la giacca. È ammanettato a un bar e gli viene data una busta con un numero di telefono come indizio per il turno successivo: i federali cercano di catturare Jackson ma fugge con Molly. Quando Fisher viene liberato, racconta ai federali della bomba, e proprio quando un cecchino spara nel tentativo di uccidere Miles, fallisce e tutti escono dall'autobus (compresi Molly e Miles). Carver si presenta e dice a Fisher di aver localizzato lo scagnozzo di Jackson, Anthony Deluso. Nel "Round 8" Fisher deve trovare il numero di cellulare corretto che disarma le bombe posizionate in luoghi diversi. Jackson risponde e gli dice che la sua chiamata ha disabilitato i freni del tram 907. Nel "Round 9" Fisher e Santiago sbattono la loro auto nel trasformatore, spegnendo l'elettricità per l'intero quartiere. Corrono lungo il tram, allontanando le persone fino a quando non può rallentare.

Una miniera piantata da Jackson uccide Carver e Deluso. Jackson afferma che la bomba di Molly può essere disarmata solo dall'impronta digitale di Fisher. Dice a Fisher di visitare Erica Kessen, così Fisher, Santiago e Aiken iniziano a perlustrare il cimitero. Un altro detective, Chuck Jansen chiama Fisher per dirgli che i numeri nella busta erano truccati sul tram. Jackson aveva telecamere che monitoravano il vano dell'ascensore e ha attivato la bomba con cinque secondi di anticipo. Fisher si rende conto che la morte di Willie nell'episodio dell'ascensore è stata orchestrata da Jackson. Santiago fa un controllo su Willie e scopre di avere un secondo lavoro come guardia di sicurezza della 'Homewood'. Scoprono che Jackson li stava portando a togliere il potere perché la 'Homewood Security' entra per spostare i soldi federalmente non protetti dalla zecca degli Stati Uniti a New Orleans. Il rancore di Jackson contro Fisher era solo una copertura per il suo piano di rubare questi soldi.

Aiken dice a Santiago di bloccare la Menta, mentre lui e Fisher inseguono Molly. Fisher capisce che il "Round 12" è un inseguimento di oca selvatica, poiché Jackson ha bisogno di Molly, un'infermiera, per aiutarlo a fuggire. Jackson, vestito da guardia di sicurezza, ruba i soldi: usa la carta d'identità di Molly per raggiungere un elicottero Medevac sul tetto di un ospedale, trasportando il denaro all'interno di una sacca per il corpo. Fisher e Aiken corrono sul tetto dell'ospedale, dove Aiken è ferito. Jackson attiva la bomba telefonica touch e getta l'interruttore. Porter e Fisher saltano in una piscina, mentre Jackson rimane nell'elicottero che esplode.

AccoglienzaModifica

Il film ha ricavato un totale di 27.184.083 $.[1]

SequelModifica

Il 3 agosto 2012 viene annunciato che il wrestler Randy Orton sarà impegnato a breve sul set del sequel del film. La pellicola, che non ha alcun legame diretto con la pellicola di John Cena, si intitola Ancora 12 Rounds (12 Rounds: Reloaded), esce nei cinema statunitensi nel 2013[2], in Italia arriva direttamente in Home video.[3][4]

NoteModifica

  1. ^ 12 Rounds, su the-numbers.com. URL consultato il 26 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2014).
  2. ^ WWE Studios and Fox go "12 Rounds" with Randy Orton and Roel Reiné, WWE.com, 1º agosto 2012. URL consultato il 26 settembre 2012.
  3. ^ Ancora 12 Rounds, su videostoreonline.it. URL consultato il 15 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  4. ^ Poster di Ancora 12 Rounds, su videostoreonline.it. URL consultato l'8 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 29 aprile 2014).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema