Abbadia Cerreto

comune italiano
Abbadia Cerreto
comune
Abbadia Cerreto – Stemma
Abbadia Cerreto – Veduta
La chiesa parrocchiale di San Pietro
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Lodi-Stemma.svg Lodi
Amministrazione
SindacoAgostina Marazzi (lista civica Abbadia democratica) dal 25-5-2014
Territorio
Coordinate45°18′47″N 9°35′43″E / 45.313056°N 9.595278°E45.313056; 9.595278 (Abbadia Cerreto)Coordinate: 45°18′47″N 9°35′43″E / 45.313056°N 9.595278°E45.313056; 9.595278 (Abbadia Cerreto)
Altitudine64 m s.l.m.
Superficie6,2 km²
Abitanti280[1] (30-11-2018)
Densità45,16 ab./km²
FrazioniIsella
Comuni confinantiBagnolo Cremasco (CR), Casaletto Ceredano (CR), Cavenago d'Adda, Chieve (CR), Corte Palasio, Crespiatica
Altre informazioni
Cod. postale26834
Prefisso0371
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT098001
Cod. catastaleA004
TargaLO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona A, 2,557 GG[2]
Nome abitanticerretesi
PatronoMaria SS.ma Assunta
Giorno festivoprima domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Abbadia Cerreto
Abbadia Cerreto
Abbadia Cerreto – Mappa
Posizione del comune di Abbadia Cerreto nella provincia di Lodi
Sito istituzionale

Abbadia Cerreto (Serè in dialetto lodigiano[3]) è un comune italiano di 280 abitanti[1] della provincia di Lodi in Lombardia. È il secondo comune italiano in ordine alfabetico, preceduto da Abano Terme (PD) e seguito da Abbadia Lariana (LC).

StoriaModifica

Il centro si è sviluppato attorno all'Abbazia del Cerreto, fondata nel 1084 da Alberico di Montecassino, di architettura romanico-gotica, la cui torre ottagonale è situata all'incrocio dei bracci dell'altare, dove era collocata la corda utilizzata per suonare le campane.
Fu eretta dai monaci benedettini, passando poi ai monaci cistercensi nel 1131, divenendo commenda nel 1431. Fu soppressa nel 1798.

In età napoleonica (1809-16) Abbadia Cerreto fu frazione di Corte Palasio, recuperando l'autonomia con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto.

Ad Abbadia Cerreto si è assistito allo spopolamento delle campagne in favore dei centri industriali, tant'è che la popolazione si è ridotta di oltre il 30% dagli anni cinquanta. Tuttavia dall'anno 2002 si è assistito ad un aumento di popolazione dovuto all'accrescersi di terreni edificabili.

Il nome della località deriva dalla presenza dell'abbazia e dal tipo di alberi frequenti in quella zona, i cerri, della famiglia delle querce.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Dell'abbazia resta solamente la chiesa di San Pietro (XII secolo), pregevole costruzione in laterizio sormontata da una torre ottagonale.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniereModifica

Al 31 dicembre 2008 gli stranieri residenti nel comune di Abbadia Cerreto in totale sono 22,[5] pari al 7,74% della popolazione.

Geografia antropicaModifica

Secondo lo statuto comunale, il territorio comunale comprende il centro abitato di Abbadia Cerreto e le località di Cantarana, Isella San Cipriano, Mirabellino e Padule.[6]

Secondo l'ISTAT, il territorio comunale comprende il centro abitato di Abbadia Cerreto e le località di Isella e San Cipriano.[7]

EconomiaModifica

L'economia locale si basa prevalentemente sull'agricoltura, oltre a un'officina meccanica, un ristorante e altri piccoli esercizi commerciali.
Per il resto c'è pendolarismo su Milano e Lodi.

AmministrazioneModifica

 
Il municipio

Segue un elenco delle amministrazioni precedenti.[8]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1945 1946 Enrico Robbiati Sindaco
1946 1951 Giuseppe Sabbia Sindaco
1951 1970 Emilio Sagrada Sindaco
1970 1985 Pietro Zanelli Sindaco
1985 1995 Aleardo Cucchi Democrazia Cristiana Sindaco
1995 2004 Marino Galmozzi lista civica Sindaco
2004 2014 Adriano Cucchi lista civica Sindaco
2014 in carica Agostina Marazzi lista civica di centrosinistra Sindaco

Altre informazioni amministrativeModifica

Abbadia Cerreto forma con la limitrofa Corte Palasio l'Unione di comuni "Oltre Adda Lodigiano".

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2018.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 3.
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT URL consultato in data 28 dicembre 2012.
  5. ^ Dati demografici ISTAT.
  6. ^ Art. 4 comma 1 dello Statuto Comunale.
  7. ^ ISTAT - Dettaglio località abitate.
  8. ^ Lista pubblicata in Il Lodigiano. Quarant'anni di autonomia, Provincia di Lodi, 2008, p. 263.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN237015724
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia