Apri il menu principale

Voenno-vozdušnye sily i vojska protivovozdušnoj oborony

Voenno-vozdušnye sily i vojska protivovozdušnoj oborony
Aeronautica Militare e Difesa Antiaerea Bielorussa
Belarusian Air Force
Belarusian Air Force badge.svg
Emblema della Voenno-vozdušnye sily i vojska protivovozdušnoj oborony
Descrizione generale
Attiva15 giugno 1992 - presente
NazioneBielorussia Bielorussia
Servizioaeronautica militare
Dimensione18.170 uomini
Quartier generaleMinsk
Parte di
Simboli
CoccardaRoundel of Belarus.svg
BandieraFlag of Belarusian Air Force.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Voenno-vozdušnye sily i vojska protivovozdušnoj oborony (in Bielorusso Ваенна-паветраныя сілы і войскі супрацьпаветранай абароны Рэспублікі Беларусь), è l'attuale aeronautica militare della Repubblica di Bielorussia e parte integrante delle Forze armate della Repubblica di Bielorussia, formata nel 1992 dalla 26ª Arma Aerea dell'Aeronautica militare Sovietica che era di stanza nella Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa.[1]

Il 5 maggio 1942, sulle basi delle Forze aeree del fronte ovest, la Prima Arma Aerea fu creata.[2] Con l'ordinanza del 10 gennaio 1949 dello Stato Maggiore, l'Arma Aerea divenne la 26ª Arma Aerea. Nel 1980, la 26ª Arma Aerea fu ridesignata Forza Aerea del Distretto Militare Bielorusso. Il 1º maggio 1988 in accordo con il Ministero della Difesa, in base al decreto dell'URSS № 0018, le forze aeree del Distretto furono nuovamente rinominate 26ª Arma Aerea. Il 15 giugno del 1992, con decreto № 05 del Ministero della Difesa della Repubblica di Bielorussia, la 26ª Arma Aerea divenne il comando delle Forze Aeree della Repubblica di Bielorussia.

Ilyushin Il-76MD dell'Aeronautica Bielorussa il giorno dell'arrivo sulla base di Radom-Sadków prima dell'Air Show del 2009.

OrganizzazioneModifica

Nel gennaio 1992, il 927º Reggimento da Caccia sovietico Alexander Nevsky fu trasferito all'Aeronautca Bielorussa, e nel 1993, fu rinominato 927º Reggimento Caccia Alexander Nevsky dell'Aeronautica Bielorussa.

In accordo con un'ordinanza del Presidente della Bielorussia, nel 2001, l'Aeronautica, e le Forze della Difesa Aerea sono state create come una delle armi delle Forze Armate della Bielorussia. L'Aeronautica e la Difesa Aerea hanno lo scopo di proteggere i centri abitati come le città e le regioni, nonché gli interessi industriali, amministrativi ed economici della Repubblica. Esse hanno anche lo scopo di difendere le truppe da attacchi aerei nemici, e dagli attacchi delle truppe di terra nemiche, fornendo supportando e garantendo la riuscita delle operazioni di combattimento delle forze di terra.

In tempo di pace, esse restano in stand-by per proteggere le frontiere dello Stato in aria ed anche ill controllo dello spazio aereo bielorusso.

Nell'agosto 2010, il 927º Reggimento Caccia Alexander Nevsky (24 agosto 2010) è stato rinominato il 927º Reggimento di addestramento ed utilizzo di sistemi aerei senza pilota dell'Aeronautica Militare della Repubblica della Bielorussia.

L'Aeronautica e la Difesa Aerea della Bielorussia sono organizzati in sei reggimenti di volo importanti, tra cui due di intercettori, tre d'attacco, e uno da ricognizione. L'aviazione è costituita da oltre 18.170 uomini, anche se questo numero si sta riducendo. Prima di agosto 2010, c'erano 6 basi aeree principali: Machulishi[3], Lida, Baranovichi[4][5][6][7], Ross, Pruzhany, and Bereza.[8] Da dicembre 2011 restano attive solo quattro basi e sono: Baranovichi[9][10], Lida[11][12][13], Pruzhany e Machulishi.[14][15] L'Aeronautica gestisce e controlla tutti i mezzi aerei, compresi i mezzi aerei dell'esercito.

L'Aeronautica bielorussa mantiene stretti legami con l'aviazione russa.[16][17][18]

Piani futuriModifica

I piani futuri per la Bielorussia sono quelli di acquistare circa 18 Su-30K o Su-30KN usati dalla Russia. Questi sono dei Su-30K (originariamente dati in leasing all'India) che l'aeronautica russa non intende più utilizzare. Tuttavia, la Russia può modificare i velivoli ad un costo di 5 milioni di dollari ad esemplare coinvolgendo la Bielorussia al programma di aggiornamento e ricevere i Su-30KN in futuro.[19][20][21]

Bielorussia e Russia hanno firmato un contratto per la fornitura di quattro aerei da addestramento ed attacco leggero Yakovlev Yak-130 Mitten che saranno consegnati nel 2015.[22][23][24][25]

Aeromobili in usoModifica

 
Una coppia di MiG-29 in avvicinamento
Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[26][27]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Mikoyan-Gurevich MiG-29 Fulcrum   Russia aereo da caccia
cacciabombardiere
conversione operativa
MiG-29A/MiG-29UB
MiG-29BM
MiG-29UBM
27[27]
7[27][28][29]
2[27][28]
10 aggiornati alla versione MiG-29BM (8 monoposto e 2 biposto).[28] Uno dei MiG-29BM è andato perso durante la fase di decollo il 27 febbraio 2017.[29]
Sukhoi Su-30 Flanker-H   Russia caccia multiruolo Su-30SM 0 12 Su-30SM ordinati a novembre 2017, consegne previste (per i primi 4 esemplari) per novembre 2019.[30][31]
Sukhoi Su-25 Grach   Russia attacco al suolo Su-25 68[26][27] 85 consegnati.[32]
Aerei da trasporto
Ilyushin Il-76 Candid   Russia aereo da trasporto strategico Il-76MD Candid-B 2[26][27] 29 consegnati.[27]
Antonov An-26 Curl   Ucraina aereo da trasporto tatticoo An-26 3[26][27] 3 consegnati.[27]
Aerei da addestramento
Aero L-39 Albatros   Rep. Ceca aereo da addestramento L-39C 10[26][27] 10 consegnati.[27]
Yakovlev Yak-130 Mitten   Russia aereo da addestramento Yak-130 12[33][26][27][34] 8 ordinati.[27][35] Ulteriori 4 esemplari sono stati consegnati a maggio 2019, portando a 12 gli esemplari in servizio.[34][33]
Elicotteri
Mil Mi-8 Hip   Russia elicottero utility Mi-8MTV-5
Mi-17
12[26][36]
25[26][27]
140 consegnati.[27]
Mil Mi-26 Halo   Russia elicottero da trasporto pesante Mi-26 4[26][27] 14 consegnati.[27]
Mil Mi-24 Hind   Russia elicottero d'attacco Mi-24V 21[26][27] 78 consegnati.[27]
Mil Mi-2 Hoplite   Russia elicottero da addestramento Mi-2 6[26][27] 26 consegnati.[27]

Aeromobili ritiratiModifica

Dopo crollo dell'Unione Sovietica nel 1992, la Bielorussia aveva in inventario:

NoteModifica

  1. ^ "The Military Balance 2014"., February 05, 2014.
  2. ^ Belarusian Ministry of Defence, Copia archiviata, su mod.mil.by. URL consultato il 19 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2007)., accessed 22 May 2008.
  3. ^ Belarus Returns MIG-29 Alert Fighters to Machulischi, in Open Source IMINT. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2014).
  4. ^ Russia Deploys First Fighter Jets to Belarus, in Open Source IMINT. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2014).
  5. ^ Russian QRA Fighters & A-50 at Baranovichi, in Open Source IMINT. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2014).
  6. ^ Angola, Sudan, & Belarus’ 558th Aircraft Repair Plant, in Open Source IMINT. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2014).
  7. ^ Belarusian Baranavichy will be Russian fighter home, in AIRheads↑FLY. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  8. ^ Belarus Base Realignment and Closure, OSGEOINT, 12 dicembre 2011. URL consultato il 5 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2012).
  9. ^ Russia ready to establish air base in Baranavichy - Charter'97 :: News from Belarus - Belarusian News - Republic of Belarus - Minsk, su charter97.org. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  10. ^ Lukashenko inspects 61st fighter airbase, su eng.belta.by. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2014).
  11. ^ Belarusian Air Force Base, Lida, su wikimapia.org. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  12. ^ Russia to Open Airbase in Belarus Within Months, su en.ria.ru. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  13. ^ Russian Fighter Jets to Deploy to Belarus by Year End – Minister, su en.ria.ru. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  14. ^ Сайт Берёзовской районной газеты Маяк, su maiak.by. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  15. ^ Россь: мы уходим, уходим, уходим… (фото и видео), in Волковыск.BY. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2012).
  16. ^ White October Ltd, The Conventional Imbalance and Debate on Russian Non-Strategic Nuclear Weapons, su europeanleadershipnetwork.org. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  17. ^ "Defence Statistics 2013" August 1, 2013.
  18. ^ "Defence Statistics 2014" May 15, 2014.
  19. ^ http://en.rian.ru/mlitary_news/20110916/166882507.html.
  20. ^ Su-27 jet fighters inadvisable in Belarus, su eng.belta.by. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2014).
  21. ^ Belarusian army tests air control system, su eng.belta.by. URL consultato il 24 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2014).
  22. ^ Russia to Deliver Four Warplanes to Belarus in 2015, su en.ria.ru. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  23. ^ Copia archiviata, su bharatdefencekavach.com. URL consultato il 20 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2013)..
  24. ^ John Pike, Belarus Air and Air Defense Force, su globalsecurity.org. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  25. ^ Belarusian army: between disarmament and optimisation, in UDF.BY -. URL consultato il 24 dicembre 2014.
  26. ^ a b c d e f g h i j k (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 11. URL consultato il 10 dicembre 2018.
  27. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u "Le forze aeree del mondo. Bielorussia" - "Aeronautica & Difesa" N. 361 - 11/2016 pag. 66
  28. ^ a b c "10 OVERHAULED MiG-29 AIRCRAFT ARE HANDED OVER TO THE AIR FORCE AND AIR DEFENCE FORCE OF THE BELARUSIAN ARMED FORCE!", su 558arp.by, 24 febbraio 2016, URL consultato il 4 novembre 2016.
  29. ^ a b "WATCH A MIG-29 FULCRUM CATCH FIRE ON TAKE OFF IN BELARUS", su theaviationist.com, 15 luglio 2017, URL consultato il 18 luglio 2017.
  30. ^ "BELARUS TO GET 4 OF 12 ORDERED SU-30SMs NEXT MONTH", 3 ottobre 2019, URL consultato il 3 ottobre 2019.
  31. ^ "Bielorussia. In arrivo quattro Sukhoi Su-30SM" - "Aeronautica & Difesa" N. 389 - 03/2019 pag. 69
  32. ^ "C-17: un'occasione perduta" - "Aeronautica & Difesa" N. 389 - 03/2019 pp. 60-63
  33. ^ a b "Bielorussia. Il terzo lotto degli Yak-130" - "Aeronautica & Difesa" N. 394 - 08/2019 pag. 68
  34. ^ a b "BELARUS RECEIVES FOUR MORE YAK-130 AIRCRAFT", su janes.com, 14 maggio 2019, URL consultato il 15 maggio 2019.
  35. ^ "Bielorussia, Secondo lotto di Yak-130" - "Aeronautica & Difesa" N. 349 - 11/2015 pag. 67
  36. ^ "Bielorussia. Altri Mi-8MTV-5 in consegna" - "Aeronautica & Difesa" N. 368 - 06/2017 pag. 70

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica