Apri il menu principale

Alexander Held

attore tedesco

BiografiaModifica

È figlio dell'attore José Held, morto quando aveva 17 anni. Dopo la propria formazione presso la scuola di recitazione Otto-Falckenberg-Schule, Held inizia la propria carriera nel teatro Münchner Kammerspiele. Altri impegni sono presso il Teatro di Stato di Hannover, il Volksbühne Berlin, il Theater Basel e il Festival di Salisburgo. Nel 1993 recitò nella serie televisiva Morlock, in un episodio diretto da Klaus Emmerich. Da allora ha partecipato a molti film di fama internazionale, tra cui Schindler's List - La lista di Schindler di Steven Spielberg, La Rosa Bianca - Sophie Scholl di Marc Rothemund e La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler di Oliver Hirschbiegel.

La sua capacità di conferire ai propri personaggi una doppia faccia, un carattere enigmatico e imprevedibile, una personalità tranquilla e pericolosa allo stesso tempo, ed una pronuncia accurata e tagliente lo hanno portato a interpretare più volte diversi funzionari nazisti, come ne La caduta. Il suo ruolo più noto è quello, ne La Rosa Bianca, del funzionario della Gestapo Robert Mohr, che condusse l'interrogatorio a Sophie e Hans Scholl e Christoph Probst. Ne I ragazzi del Reich, tuttavia, egli interpreta anche un anti-nazista. Nel 2009 lavora nel film Vision di Margarethe von Trotta, a fianco a Barbara Sukowa, Heino Ferch e Hannah Herzsprung, interpretando l'abate Kuno. Nello stesso anno appare ne La papessa di Sönke Wortmann, nel ruolo di Lotario.

Vita privataModifica

Nel 2005 si è sposato con l'attrice Patricia Fugger, con cui rimase fino alla morte di lei avvenuta nel 2014 per un'emorragia interna

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN107778253 · ISNI (EN0000 0001 0930 6522 · LCCN (ENno2006123255 · GND (DE140791981 · WorldCat Identities (ENno2006-123255