Anna Ščerbakova

pattinatrice artistica su ghiaccio russa
Anna Ščerbakova
2020 12 27 anna shcherbakova (cropped).jpg
Ščerbakova ai campionati russi del 2021
Nazionalità Russia Russia
Altezza 157 cm
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Pattinaggio artistico su ghiaccio singolo
Società Sambo 70
Record
Totale 241.65 (World Team Trophy 2021)
P. corto 81.07 (World Team Trophy 2021)
P. libero 162.65 (Finale del Grand Prix 2019-20)
Palmarès
Mondiali 1 0 0
Europei 0 1 0
Finale Grand Prix 0 1 0
Mondiali juniores 0 1 0
Festival olimpico della gioventù europea 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 9 dicembre 2019

Anna Stanislavovna Ščerbakova (in russo: Анна Станиславовна Щербакова?; tras. angl.: Anna Stanislavovna Shcherbakova; Mosca, 28 marzo 2004) è una pattinatrice artistica su ghiaccio russa, specializzata nel singolo.[1] È la campionessa nazionale nelle stagioni 2019, 2020 e 2021.[2]

È stata la seconda pattinatrice al mondo a completare un quadruplo lutz in una competizione ufficiale. È anche la prima donna e la seconda persona nella storia, dopo Nathan Chen, ad aver eseguito due quadrupli lutz nello stesso programma. Al Lombardia Trophy 2019 diventa la prima a portare a termine un quadruplo lutz come pattinatrice senior.

È allenata da Ėteri Tutberidze.[3][4]

CarrieraModifica

Pattina dall'età di 3,5 anni, sempre presso il palaghiaccio "Hrustalnyj" di Mosca,[5] prima con Julija Krasinskaja e Oksana Bulyčëva, da novembre 2013 con Eteri Tutberidze.

Stagione 2017-2018: l'infortunioModifica

Si rompe una gamba in allenamento nell'estate 2017, di conseguenza non prenderà parte al circuito junior del Grand Prix. Nel 2018 si classifica al tredicesimo posto nei Campionati nazionali russi di livello juniores.[1]

Stagione 2018-2019: campionessa nazionaleModifica

Nella stagione 2018-19 fa il suo debutto internazionale partecipando a due tappe del Grand Prix ISU juniores:[6][7] in Slovacchia ad agosto e in Canada a settembre, arrivando entrambe le volte prima[1][7][8][9] e qualificandosi così per la finale a Vancouver.[10] Nella finale si classifica sesta dopo il programma corto e quinta in totale, dopo aver avuto delle difficoltà in entrambi i segmenti di gara.

Alla fine di dicembre 2018 ai Campionati nazionali russi senior 2019, è quinta dopo il corto, ma nel libero atterra il quadruplo lutz, ottenendo 229.78 punti in totale e vincendo la medaglia d'oro.[2]

Ai Campionati nazionali russi juniores è seconda dopo il programma corto e terza nel libero, e vince la medaglia di bronzo, dietro alle compagne di allenamento Aleksandra Trusova e Alëna Kostornaja.

Nel febbraio 2019 vince l'oro al Festival olimpico della gioventù europea di Sarajevo 2019 nel concorso ragazze.

A marzo 2019 prende parte ai Campionati Mondiali juniores a Zagabria e si piazza prima nel programma corto e seconda nel libero, vincendo l'argento dietro a Trusova.

Stagione 2019-2020: il debutto come seniorModifica

 
Durante il prog. libero di Skate America 2019

Anna fa il suo debutto come senior al Lombardia Trophy a Bergamo, dove si classifica terza dopo il programma corto a causa di un salto sottoruotato, e prima nel programma libero, vincendo l'oro davanti a Elizaveta Tuktamyševa e a Young You. Diventa, inoltre, la prima pattinatrice senior ad atterrare un quadruplo lutz.

Prende parte alla prima tappa del Grand Prix della stagione, lo Skate America, dove si piazza quarta dopo il corto per via di una caduta nella sequenza di passi, e prima nel libero, vincendo la medaglia d'oro. Diventa la prima pattinatrice ad atterrare due quadrupli lutz in un programma, di cui uno in combinazione con un triplo toeloop, e la seconda pattinatrice dopo Aleksandra Trusova a superare i 160 punti nel libero secondo il nuovo sistema. Vince anche la seconda tappa del Grand Prix, la Cup of China, qualificandosi così per la finale.

A Torino si classifica terza dopo il programma corto, dietro ad Alëna Kostornaja e Alina Zagitova, e prima nel libero, vincendo la medaglia d'argento dietro a Kostornaja e davanti a Trusova. Nel libero, atterra due quadrupli lutz e cade su un quadruplo flip.

Ai Campionati nazionali russi è seconda dopo il corto, con un punteggio di 79,93, ma ottiene 181,94 nel libero, per un totale di 261,87, che la porta a vincere il secondo titolo nazionale consecutivo. Viene di conseguenza selezionata per partecipare agli Europei 2020.[11]

Agli Europei è seconda dopo il corto con 77,95 e prima nel libero con 159,81 punti; e vince l'argento dietro alla compagna di allenamenti Alëna Kostornaja.

Stagione 2021 : debutto mondialeModifica

Nel marzo del 2021 partecipa per la prima volta ai Campionati mondiali di pattinaggio di figura. Nel programma corto chiude in prima posizione con il ponteggio di 81 punti, nel programma libero chiude seconda con 152 punti che le consentono di chiudere la rassegna iridata vincendo la prima medaglia d'oro ai mondiali.

ProgrammiModifica

Stagione Programma Corto Programma libero Esibizione
2021-2022
  • The Songs of Distant Earth

di Kirill Richter

coreografia di Daniil Glejchengauz

2020-2021
  • Elegie: O Doux printemps d'autrefois

di Jules Massenet

suonata da Joshua Bell

coreografia di Daniil Glejchengauz

2019-2020
  • Gnossiennes: Gnossienne No.1
    di Erik Satie
    suonata da Roland Pöntinen
  • The Firebird di Igor Stravinskij
    coreografia di Daniil Glejchengauz
  • Kimono
    di Strawhatz & Toyboys
    coreografia di Daniil Glejchengauz
2018-2019
  • Dreamcatcher
    di Secret Garden
  • Kimono
    di Strawhatz & Toyboys
    coreografia di Daniil Glejchengauz
2017-2018

RisultatiModifica

GP = Grand Prix; CS = Challenger Series; JGP = Junior Grand Prix

Evento 16/17 17/18 18/19 19/20 20/21
Internazionali[1]
Campionati mondiali C 1
Campionati europei 2 C
GP Finale del Grand Prix 2
GP Skate America 1
GP Cup of China 1
GP Cup of Russia WD
CS Lombardia Trophy 1
Internazionali juniores[1]
Campionati mondiali juniores 2
JGP Finale del Grand Prix juniores 5
JGP Canada 1
JGP Slovakia 1
Festival olimpico della gioventù europea 1
Nazionali[1]
Campionati russi 1 1 1
Campionati russi juniores WD 13 3
C = Evento annullato (Cancelled) ; WD = Ritirata (Withdrew)

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f (EN) Anna SHCHERBAKOVA — Biography, su ISU. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  2. ^ a b (RU) Первое место на чемпионате России по фигурному катанию завоевала юная Анна Щербакова, su 1tv.ru, Pervyj kanal, 22 dicembre 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018.
    (RU) Анна Щербакова выиграла золото Чемпионата России! Произвольная программа. Женщины. Чемпионат России по фигурному катанию 2019, su 1tv.ru, Pervyj kanal, 22 dicembre 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  3. ^ (EN) 5-Yr-Old Figure Skater Makes History Landing 2 Quadruple Lutz Jumps., su inspiremore.com. URL consultato il 15 novembre 2019.
  4. ^ (EN) Anna Ščerbakova su isuresult.com, su isuresults.com. URL consultato il 15 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Exclusive! Anna Shcherbakova on her love for jumping, su Olympic Channel, 6 dicembre 2019. URL consultato il 30 marzo 2021.
  6. ^ 2018 JGP Slovakia, su ifsmagazine.com, International Figure Skating (ifsmagazine.com), 15 agosto 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  7. ^ a b Newcomers step up as ISU Junior Grand Prix kicks off, su isu.org, ISU, 27 agosto 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  8. ^ (FR) Patinage artistique - Marjorie Lajoie et Zachary Lagha ont remporté une médaille d'or, su RDS.ca, 15 settembre 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  9. ^ Pattinaggio artistico, Junior Grand Prix Canada 2018: Anna Shcherbakova trionfa nel singolo femminile. Dominio Marjorie Lajoie-Zachary Laga nella danza, su oasport.it, OA Sport, 15 settembre 2018. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  10. ^ First spots for Junior Final secured in Richmond, su isu.org, ISU, 17 settembre 2018. URL consultato il 2018-12-.
  11. ^ (RU) Ольга ЕРМОЛИНА, Состав сборной команды России на чемпионат Европы в Граце, su www.fsrussia.ru. URL consultato il 14 gennaio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica