Arcieparchia di Tiro dei melchiti

(Reindirizzamento da Arcieparchia di Tiro dei Melchiti)
Arcieparchia di Tiro dei melchiti
Archieparchia Tyrensis Graecorum Melkitarum
Chiesa greco-melchita
MelkiteCathedral StThomas Tyre-topview2019 RomanDeckert.jpg
Diocesi suffraganee
Baniyas, Sidone, Tripoli
Sede vacante
Amministratore apostolico Elie Bechara Haddad, B.S.
Arcieparchi emeriti Michel Abrass, B.A.
Presbiteri 10 di cui 10 secolari
285 battezzati per presbitero
Religiosi 5 donne
Battezzati 2.857
Parrocchie 10
Erezione 1683
Rito bizantino
Indirizzo Archeveché Grec-Melkite-Catholique, B.P. 257, Tyr, Liban
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica in Libano

L'arcieparchia di Tiro dei melchiti (in latino: Archieparchia Tyrensis Graecorum Melkitarum) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica greco-melchita in Libano. Nel 2017 contava 2.857 battezzati. La sede è vacante.

TerritorioModifica

L'arcieparchia comprende la parte sud-occidentale del Libano, corrispondente all'incirca al distretto di Tiro.

Sede arcieparchiale è la città di Tiro, dove si trova la cattedrale di San Tommaso.

Il territorio è suddiviso in 10 parrocchie.

StoriaModifica

Tiro fu un'antica sede metropolitana in epoca romana e bizantina. Durante le crociate fu eretta un'arcidiocesi di rito latino.

Si annoverano vescovi melchiti in comunione con Roma a partire dal 1683. Inizialmente era unita con le sedi di Sidone e di Akka; in seguito cedette porzioni di territorio a vantaggio dell'erezione dell'arcieparchia di Sidone nel 1752 e di Akka nel 1759.

In seguito alle guerre libanesi, molti fedeli si sono trasferiti altrove, soprattutto in Australia o Canada; oggi la comunità greco-cattolica melchita è ridotta a poco meno di 3.000 fedeli.

Cronotassi dei vescoviModifica

  • Euthymios Michael Saifi † (1683 - 27 novembre 1723 deceduto)
  • Ignatius El Beyrouthy † (1724 - 1752 dimesso)
  • Andrée Fakhoury † (1752 - 1764)
  • Parthenios Naameh † (1766 - 1805)
  • Basil Attalah † (1806 - 1809)
  • Cyrille Khabbaz † (31 luglio 1810 consacrato - 1819 o 1826)
  • Basil Zakar † (1827 - 1834)
  • Ignatius Karouth, B.S. † (1835 - 1854 deceduto)
  • Athanasius Sabbagh † (1855 - 1866 deceduto)
  • Athanasius Khawam, B.S. † (14 aprile 1867 - 1886)
  • Eutimio Zulhof, B.S. † (13 giugno 1886 - 28 novembre 1913 deceduto)
    • Sede vacante (1913-1919)
  • Maximos Saigh, S.M.S.P. † (30 agosto 1919 ordinato vescovo - 30 agosto 1933 nominato arcieparca di Beirut e Jbeil)
  • Agapios Salomon Naoum, B.S. † (3 novembre 1933 - 15 ottobre 1965 dimesso[1])
  • Georges Haddad † (30 luglio 1965 - 31 dicembre 1985 deceduto)
    • Sede vacante (1985-1988)
  • Jean Assaad Haddad † (26 ottobre 1988 - 20 giugno 2005 ritirato)
  • Georges Bacouni (22 giugno 2005 - 21 giugno 2014 nominato arcieparca di Akka)
  • Michel Abrass, B.A. (21 giugno 2014 - 31 gennaio 2021 sollevato)
    • Elie Bechara Haddad, B.S., dal 31 gennaio 2021 (amministratore apostolico)

StatisticheModifica

L'arciparchia al termine dell'anno 2017 contava 2.857 battezzati.

anno popolazione presbiteri diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per presbitero uomini donne
1950 7.945 102.500 7,8 9 3 6 882 10
1970 6.200 ? ? 5 5 1.240 11
1980 6.000 ? ? 6 6 1.000 4 8
1990 7.300 ? ? 6 4 2 1.216 2 4 9
1999 8.700 ? ? 10 7 3 870 3 7 9
2000 8.800 ? ? 8 5 3 1.100 3 7 9
2001 7.200 ? ? 9 5 4 800 4 4 9
2002 7.000 ? ? 4 3 1 1.750 9 9
2003 7.000 ? ? 8 5 3 875 8 8 9
2004 7.000 ? ? 11 8 3 636 3 8 9
2009 3.100 ? ? 14 13 1 221 1 7 13
2010 3.100 ? ? 13 12 1 238 1 7 12
2014 3.020 ? ? 8 8 377 6 11
2017 2.857 ? ? 10 10 285 5 10

NoteModifica

  1. ^ Nominato arcieparca titolare di Tarso.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi