Apri il menu principale
Arrigo Miglio
arcivescovo della Chiesa cattolica
Mons Miglio.png
Mons. Miglio durante la messa dopo la creazione a cardinale di Luigi De Magistris
Coat of arms of Arrigo Miglio.svg
Gaudium vestrum impleatur
 
TitoloCagliari
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato18 luglio 1942 (76 anni) a San Giorgio Canavese
Ordinato presbitero23 settembre 1967
Nominato vescovo25 marzo 1992 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo25 aprile 1992 dal vescovo Luigi Bettazzi
Elevato arcivescovo25 febbraio 2012 da papa Benedetto XVI
 

Arrigo Miglio (San Giorgio Canavese, 18 luglio 1942) è un arcivescovo cattolico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Ministero sacerdotaleModifica

È ordinato sacerdote il 23 settembre 1967.

 
Arrigo Miglio

Ministero episcopaleModifica

Il 25 marzo 1992 è nominato vescovo di Iglesias. Riceve la consacrazione episcopale il 25 aprile 1992 nella cattedrale di Santa Maria Assunta di Ivrea dal vescovo Luigi Bettazzi, coconsacranti l'arcivescovo Ottorino Pietro Alberti e il vescovo Giovanni Cogoni. Fa il suo ingresso il 14 giugno 1992.

È assistente ecclesiastico generale dell'Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani.

Il 20 febbraio 1999 è nominato vescovo di Ivrea, dove fa il suo ingresso il 25 aprile.

È segretario della Conferenza episcopale piemontese e presidente del comitato scientifico e organizzatore delle settimane sociali dei cattolici italiani e membro della Commissione episcopale della CEI per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace.

Il 25 febbraio 2012 è eletto arcivescovo di Cagliari, mantenendo anche l'incarico temporaneo di amministratore apostolico della diocesi di Ivrea. Il successivo 18 aprile prende possesso canonico dell'arcidiocesi e, come primo atto di governo, conferma nel loro incarico i vicari generali ed episcopali dell'arcidiocesi[1]. Giunge a Cagliari il 22 aprile 2012 per svolgere la tradizionale giornata di ritiro spirituale che precede l'inizio del ministero episcopale a Cagliari e incontrare, il giorno successivo, i giovani dell'arcidiocesi. Il 24 aprile 2012 inaugura solennemente il ministero episcopale a Cagliari con una cerimonia a Bonaria, in concomitanza con la festa della Madonna di Bonaria.

Il 29 giugno 2012 riceve da papa Benedetto XVI il pallio, l'insegna che spetta per antica tradizione agli arcivescovi metropoliti; il 3 settembre è eletto presidente della Conferenza episcopale sarda.

Dimissionario per raggiunti limiti di età avendo compiuto 75 anni il 18 luglio 2017, a settembre la nunziatura apostolica in Italia gli comunica che papa Francesco lo ha prorogato nell'ufficio per altri due anni[2].

Genealogia episcopaleModifica

OnorificenzeModifica

NoteModifica

  1. ^ Comunicato del Cancelliere arcivescovile[collegamento interrotto]
  2. ^ Comunicato della curia diocesana

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica