Apri il menu principale

L'Associazione internazionale giardini botanici alpini (AIGBA) nasce nel 1974 per la tutela, la conservazione e lo studio della flora alpina internazionale; riunisce e rappresenta i giardini alpini e i loro responsabili.

L'associazione assume come principale scopo quello di agevolare i giardini botanici nelle loro finalità, con attenzione particolare ai giardini botanici alpini. Ha ruolo di coordinamento, promozione e ricerca, collabora con i vari orti botanici e giardini botanici[1], con enti pubblici e privati e con gli istituti universitari.

La sede legale si trova presso il Museo regionale di scienze naturali di Torino, mentre la sede indicata dallo statuto è presso l'Istituto studi alpini internazionale.

Elenco dei soci dell'AIGBA[2]Modifica

In SvizzeraModifica

In SloveniaModifica

In AustriaModifica

In ItaliaModifica

NoteModifica

  1. ^ Il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare definisce il giardino botanico "una raccolta di piante vive, per la maggior parte esposte con un cartellino di identificazione, con finalità principalmente ricreative e didattiche. Tra i giardini botanici ve ne sono alcuni dotati di centri di sperimentazioni e di ricerca, ma con un'attività limitata e di carattere secondario.": definizione sul sito del Ministero
  2. ^ Aggiornato al 2000, Fonte:Horti Archiviato il 28 ottobre 2009 in Internet Archive.
  3. ^ Scheda su Carsiana Archiviato il 26 aprile 2009 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  4. ^ Scheda su Cansiglio Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  5. ^ Scheda su Bergamo Archiviato il 27 gennaio 2008 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  6. ^ Scheda su Nuova Gussonea Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  7. ^ Scheda su Corfino Archiviato l'8 aprile 2008 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  8. ^ Scheda su Rea Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  9. ^ Scheda su Esperia Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  10. ^ Scheda su San Marco Archiviato il 27 giugno 2008 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  11. ^ Scheda su Fivizzano Frignoli Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  12. ^ Scheda su Apuane Archiviato il 22 febbraio 2008 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  13. ^ Sito del giardino botanico di Oropa
  14. ^ Scheda su Valbonella Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  15. ^ Scheda su Padova Archiviato il 23 aprile 2006 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  16. ^ Scheda su Abetone Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  17. ^ Scheda su Rezia Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it.
  18. ^ Scheda su Le Viotte Archiviato il 28 maggio 2008 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it. e sito del giardino botanico Archiviato il 2 ottobre 2013 in Internet Archive.
  19. ^ Scheda su Carsiana Archiviato il 24 dicembre 2007 in Internet Archive. sul sito HortiUnimore.it. e sito del giardino

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito di Horti, su horti.unimore.it. URL consultato il 26 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2010).
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica