Apri il menu principale

Ai Giochi della XXVI Olimpiade di Atlanta nel 1996 vennero assegnati 44 titoli in gare di atletica leggera, di cui 24 maschili e 20 femminili.

L'atletica leggera ai Giochi della XXVI Olimpiade di Atlanta
  • Durata del programma: dal 26 luglio al 4 agosto.
  • Nazioni partecipanti: 191.
  • Numero di atleti iscritti: 2053, di cui 1301 uomini e 752 donne.
  • Sede delle gare: Centennial Olympic Stadium di Atlanta.
  • Programma femminile: viene introdotto il salto triplo. I 5000 metri sostituiscono i 3000.
  • Nell'atletica maschile: 2 nuovi record mondiali, 8 nuovi record olimpici.
  • Nell'atletica femminile: 7 nuovi record olimpici, nessun record mondiale.

Indice

PartecipazioneModifica

Ad Atlanta il numero di nazioni presenti nell'atletica leggera compie un salto: dai 156 di Barcellona (record precedente) si passa a 191.

Sono 22 (anche questo è un record) i Paesi che partecipano per la prima volta:

Risultati delle gareModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Atletica leggera maschile ai Giochi della XXVI Olimpiade e Atletica leggera femminile ai Giochi della XXVI Olimpiade.

Le imprese più rimarchevoli in campo maschile sono state quelle di:

  • Michael Johnson, capace di disintegrare il suo record del mondo dei 200 metri (19"32) e capace di conseguire una difficile doppietta 200-400 piani;
  • Carl Lewis che vincendo il suo quarto titolo consecutivo nel salto in lungo eguaglia il record assoluto di vittorie in una gara[1] e si conferma l'atleta più forte di sempre nella specialità.

In campo femminile, le atlete dei Giochi sono state:

  • la russa Svetlana Masterkova, vincitrice dell'accoppiata 800-1500 metri;
  • la francese (di origini caraibiche) Marie-José Pérec, che realizza la doppietta 200-400 piani, con un tempo sui 400 (48"25) che rimarrà insuperato per diversi anni a venire.

MedagliereModifica

Gli USA, con 23 medaglie, di cui 13 d'oro, conducono il medagliere. Al secondo posto la Russia con 10; al terzo Germania e Kenya con 7 medaglie ciascuno. Il fatto che ben 45 nazioni vanno sul podio (erano state 35 nel 1992) conferma la dimensione planetaria dell'atletica e la sua crescita costante.

Pos. Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1   Stati Uniti 13 5 5 23
2   Russia 3 6 1 10
3   Germania 3 1 3 7
4   Francia 3 0 1 4
5   Etiopia 2 0 1 3
6   Canada 2 0 0 2
7   Kenya 1 4 2 7
8   Giamaica 1 3 2 6
9   Cina 1 2 1 4
10   Polonia 1 1 0 2
10   Sudafrica 1 1 0 2
12   Ucraina 1 0 3 4
13   Rep. Ceca 1 0 2 3
13   Nigeria 1 0 2 3
15   Algeria 1 0 1 2
15   Finlandia 1 0 1 2
17   Burundi 1 0 0 1
17   Bulgaria 1 0 0 1
17   Ecuador 1 0 0 1
17   Ungheria 1 0 0 1
17   Portogallo 1 0 0 1
17   Svezia 1 0 0 1
17   Siria 1 0 0 1
24   Regno Unito 0 4 2 6
25   Italia 0 2 2 4
26   Bielorussia 0 2 1 3
27   Australia 0 2 0 2
27   Namibia 0 2 0 2
29   Cuba 0 1 1 2
29   Spagna 0 1 1 2
31   Bahamas 0 1 0 1
31   Grecia 0 1 0 1
31   Corea del Sud 0 1 0 1
31   Romania 0 1 0 1
31   Slovenia 0 1 0 1
31   Zambia 0 1 0 1
37   Marocco 0 0 2 2
37   Trinidad e Tobago 0 0 2 2
39   Austria 0 0 1 1
39   Brasile 0 0 1 1
39   Giappone 0 0 1 1
39   Messico 0 0 1 1
39   Mozambico 0 0 1 1
39   Norvegia 0 0 1 1
39   Uganda 0 0 1 1

NoteModifica

  1. ^ L'unico altro atleta capace di vincere quattro volte la stessa gara fu Al Oerter nel lancio del disco.

BibliografiaModifica

  • Peter Matthews (a cura di), Athletics 96: The International Track and Field Annual, SportsBooks, Londra 1997.

Altri progettiModifica