Batman & Mr. Freeze: SubZero

film del 1998 diretto da Boyd Kirkland
Batman & Mr. Freeze: SubZero
Subzero.png
Mr. Freeze in una scena del film
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1998
Durata67 min
Genereanimazione, drammatico, azione, fantastico, avventura
RegiaBoyd Kirkland
SoggettoRandy Rogel
SceneggiaturaBoyd Kirkland
ProduttoreBenjamin Melniker e Michael E. Uslan
Casa di produzioneWarner Bros. Animation
Distribuzione (Italia)Warner Home Video
MontaggioAl Breitenbach
MusicheMichael McCuistion
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Batman & Mr. Freeze: SubZero è un film d'animazione statunitense del 1998 diretto da Boyd Kirkland. L'uscita del film è stata rimandata al 1998 a causa della reazione negativa del pubblico per il film Batman & Robin, tuttavia SubZero ha ricevuto una forte risposta positiva da parte della critica, andando molto meglio di Batman & Robin.

TramaModifica

Dal suo ultimo scontro con Batman, il feroce Mr. Freeze ha trovato casa nella regione artica e ha messo su una specie di famiglia, il tubo criogenico con dentro sua moglie Nora, un ragazzo Inuit di nome Kunac, e due orsi polari da compagnia, Hotchka e Shaka. Le condizioni di Nora incominciano a deteriorarsi rapidamente quando a causa di un sottomarino che accidentalmente emerge da sott'acqua manda in frantumi il tubo criogenico della moglie. Disperato torna a Gotham City con i suoi compagni, e chiede aiuto al dottor Gregory Belson per trovare una cura. Belson determina che Nora ha bisogno di un trapianto d'organi, ma a causa della sua raro gruppo sanguigno non ci sono donatori idonei disponibili.

Mr. Freeze decide che useranno un donatore vivo, anche se ciò significa che il donatore morirà nel processo. Belson è in un primo momento riluttante a uccidere una ragazza innocente, ma Freeze lo corrompe con una pepita d'oro trovata in un'intera vena nell'Artico che metterà fine ai problemi finanziari della Belson. Barbara Gordon risulta il soggetto perfetto, e Freeze appreso dalla sua compagna di stanza che lei è in un ristorante con il suo fidanzato, Dick Grayson attacca il ristorante e rapisce Barbara, portandola a una piattaforma petrolifera abbandonata dove lui e Belson si nascondono. Freeze e Belson cercano di spiegare la situazione a Barbara, che afferma che lei è disposta ad aiutare Nora per la "trasfusione di sangue". Quando il tempo per l'operazione viene, Barbara si rende conto che essi hanno mentito e fugge con l'aiuto di Kunac. Belson parte all'inseguimento e quasi la cattura, prima dell'arrivo di Batman e Robin a bordo del Batwing.

Fermato, Belson spara accidentalmente ad uno dei serbatoi di carburante e fa scoppiare un incendio. Freeze insiste sul fatto che Belson deve eseguire l'operazione, nonostante la piattaforma petrolifera stia per esplodere, ma Belson tente di fuggire lasciando Freeze imprigionato tra le macerie, ma la sua fuga dura poco, infatti resterà ucciso dalla caduta delle macerie. Con la gamba rotta, Freeze implora Batman di salvare Nora e Kunac. Insieme a Barbara, l'uomo pipistrello li mette in sicurezza sul Batwing con l'aiuto di Robin, ma purtroppo non riesce a salvare Freeze, e la piattaforma crolla sotto di loro.

Freeze riesce a scappare appena in tempo salvato dagli orsi Hotchka e Shaka. Tornato con i suoi orsi polari nell'Artico per riprendere la sua vita in solitudine, dopo aver congelato la gamba. Egli vede su un televisore in una stazione di ricerca che Nora è viva dopo un'operazione di trapianto di organi finanziato dalla Wayne Enterprises. Esternando lacrime di gioia si allontana, zoppicando con un bastone di legno come supporto insieme ai due orsi polari dissolvendosi nella tormenta di neve.

Collegamenti esterniModifica