Cabardino-Balcaria

repubblica della Federazione Russa
Cabardino-Balcaria
repubblica
Кабардино-Балкарская Республика (Russo)
Къэбэрдей-Балъкъэр Республикэ (Cabardo)
Къабарты-Малкъар Республика (Balcaro)
Cabardino-Balcaria – Stemma Cabardino-Balcaria – Bandiera
(dettagli)
Cabardino-Balcaria – Veduta
La stazione ferroviaria di Nal'čik
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleCaucaso settentrionale
Amministrazione
CapoluogoNal'čik
GovernatoreKazbek Kokov (Russia Unita) dal 3 ottobre 2019
Primo ministroKonstantin Chramov dal 31 ottobre 2013
Lingue ufficialirusso, cabardo, balcaro
Data di istituzione5 gennaio 1936
Territorio
Coordinate
del capoluogo
43°29′N 43°37′E / 43.483333°N 43.616667°E43.483333; 43.616667 (Cabardino-Balcaria)Coordinate: 43°29′N 43°37′E / 43.483333°N 43.616667°E43.483333; 43.616667 (Cabardino-Balcaria)
Superficie12 500 km²
Abitanti859 939 (2010)
Densità68,8 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+3
ISO 3166-2RU-KB
Targa07
Regione economicaNord Caucaso
InnoInno della Repubblica di Kabardino-Balkar
Cartografia
Cabardino-Balcaria – Localizzazione
Sito istituzionale

Cabardino-Balcaria o Repubblica di Cabardino-Balcaria, a volte citata anche come Cabarda-Balcaria (in russo: Кабарди́но-Балка́рская Респу́блика? in cabardo: Къэбэрдей-Балъкъэр Республикэ; in balcaro: Къабарты-Малкъар Республика) è una repubblica della Federazione Russa, situata nel Caucaso settentrionale. La traslitterazione diretta dal russo è Kabardino-Balkarskaja Respublika. Nal'čik è la capitale della Repubblica mentre Tyrnyauz è il centro amministrativo della Balkaria.

Kabardino Balkaria Republic map.png

GeografiaModifica

La repubblica è parzialmente occupata dalle montagne del Caucaso Settentrionale, mentre la parte a nord è pianeggiante.

La Cabardino-Balcaria è situata nel fuso orario di Mosca (MSK).

FiumiModifica

I corsi d'acqua principali sono:

Ci sono più di 100 laghi di piccole dimensioni nella regione.

MontagneModifica

Il Monte Elbrus, picco più elevato del Caucaso Settentrionale e d'Europa si trova in questa Repubblica. Tra gli altri rilievi principali spiccano:

Tra le principali risorse naturali della Cabardino-Balkaria si possono annoverare molibdeno, tungsteno, e carbone.

Il clima continentale presenta una temperatura media estiva variabile tra i 23 °C in pianura e i 4 °C in montagna, quella invernale tra i -4 °C della pianura e i -12 °C montani.

Suddivisioni amministrativeModifica

La divisione amministrativa di secondo livello della Repubblica della Cabardino-Balcaria comprende 10 rajon[1] (distretti) e 3 città poste sotto la diretta giurisdizione della Repubblica autonoma.

RajonModifica

L'elenco dei 10 distretti con fra parentesi il capoluogo. Alcuni capoluoghi (indicati con un asterisco) non sono direttamente dipendenti dal rajon ma posti sotto la diretta giurisdizione della Repubblica autonoma):

CittàModifica

I centri urbani della Repubblica della Cabardino-Balcaria con status di città sono 8[1] ma 3 di loro (indicate con un asterisco) sono poste sotto la giurisdizione della Repubblica autonoma e pertanto costituiscono una divisione amministrativa di secondo livello:

Insediamenti di tipo urbanoModifica

Nella Repubblica della Cabardino-Balcaria si trovano 2 centri urbani con status di insediamento di tipo urbano:[1]

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

La Kabardino-Balkaria è formata da due territori etnici, uno abitato in prevalenza da cabardini (che parlano un linguaggio caucasico nordoccidentale) e l'altro in modo prevalente da balcari (che parlano un linguaggio turco).

Secondo il censimento del 2002, i cabardini (498.702 unità) rappresentano il 55,3% degli abitanti, seguiti dai russi (226.620) che si attestano circa al 25,1% e dai balcari (104.951) circa all'11,6%. La popolazione totale era, nel 2002, di 901.494 abitanti e l'età media di poco meno di 31 anni.

StoriaModifica

Nel corso dei secoli il territorio dell'odierna repubblica ha subito il dominio di Mongoli (XIII secolo), Georgiani (XIV e XV secolo), Persiani (XVI secolo) e Ottomani (XVI secolo), per poi divenire Protettorato Russo nel 1557. La regione fu annessa all'Impero russo nel 1827. Nel 1936 la regione diviene Repubblica Socialista Sovietica della Cabardino-Balcaria; nel corso della seconda guerra mondiale i Balcari furono accusati di collaborazionismo con i tedeschi che avevano occupato la regione e furono deportati in massa in Asia centrale. La repubblica divenne semplicemente Cabardinia, per riacquistare il nome originale solo nel 1957, anno in cui i Balcari furono riabilitati e fu loro concesso di fare ritorno nelle proprie case.

PoliticaModifica

L'attuale capo della Repubblica è Yury Kokov, insediatosi nell'ottobre 2014.

Il Parlamento della Repubblica è un'Assemblea Legislativa formata da due Camere (Consiglio della Repubblica e Consiglio dei Rappresentanti) composte da 36 deputati con mandato quinquennale.

La Costituzione è stata adottata il 1º settembre 1997.

EconomiaModifica

L'economia è principalmente legata al settore primario: agricoltura, produzione di legname ed estrazioni minerarie. La caduta dell'Unione Sovietica e lo scoppio dei vari conflitti caucasici hanno colpito duramente la Repubblica, causando un collasso del turismo nella regione e provocando un altissimo tasso di disoccupazione (circa il 90%). La povertà sembra essere un problema endemico del territorio.

NoteModifica

  1. ^ a b c (RU) Copia archiviata (XLS), su gks.ru. URL consultato il 6 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2012).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia