Commissario europeo dei Paesi Bassi

Il commissario europeo dei Paesi Bassi è un membro della Commissione europea proposto al Presidente della Commissione dal Governo dei Paesi Bassi. I Paesi Bassi hanno diritto ad un commissario europeo dal 1º gennaio 1958, anno dell'entrata in vigore dei Trattati di Roma, di cui erano firmatari, che istituivano la Comunità Economica Europea.

Lista dei commissari europei dei Paesi BassiModifica

Commissario Competenza Commissione Periodo Partito
Frans Timmermans Green Deal europeo e Clima (Primo Vicepresidente) von der Leyen 2019-in carica PvdA
Migliore legislazione e relazioni interistituzionali e stato di diritto e la carta dei diritti fondamentali (Primo Vicepresidente) Juncker 2014-2019
Neelie Kroes Agenda digitale (Vicepresidente) Barroso II 2010-2014 VVD
Concorrenza Barroso I 2004-2010
Frits Bolkestein Mercato interno, fiscalità e unione doganale Prodi 1999-2004 VVD
Hans van den Broek Relazioni esterne e con i Paesi dell'Europa Centrale e dell'Est[1] Santer e Marín 1995-1999 CDA
Relazioni esterne Delors III 1993-1995
Frans Andriessen Relazioni esterne e commercio Delors II 1989-1993 KVP
Agricoltura e pesca Delors I 1985-1989
Concorrenza e relazioni con il Parlamento europeo Thorn 1981-1985
Henk Vredeling Occupazione e affari sociali (Vicepresidente) Jenkins 1977-1981 PvdA
Pierre Lardinois Agricoltura Ortoli 1973-1977 KVP
Maan Sassen Concorrenza Rey[2] 1967-1970 KVP
Sicco Mansholt Presidente Mansholt 1972-1973 PvdA
Agricoltura (Vicepresidente) Hallstein I, Hallstein II, Rey e Malfatti 1958-1972

NoteModifica

  1. ^ Il commissario Van den Broek gestiva anche le relazioni con Malta, Cipro, la Turchia, i paesi dell'ex Unione Sovietica e la Mongolia.
  2. ^ Nella Commissione Rey i Paesi Bassi hanno avuto due commissari.

Voci correlateModifica