Apri il menu principale
Coppa Italia 2002-2003
Competizione Coppa Italia
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 18ª
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 24 settembre 2002
al 30 aprile 2003
Luogo Italia Italia
Partecipanti 14
Risultati
Vincitore Lazio
(3º titolo)
Secondo Prato
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2001-2002 2003-2004 Right arrow.svg

La Coppa Italia 2002-2003 è stata la diciottesima edizione della manifestazione riservata alle società di Serie A. Rispetto alla precedente edizione, il regolamento della Coppa è variato per adattarsi alla riduzione dell'organico della Serie A sceso da 16 a 14 unità. Le finaliste del 2002 (BNL e Prato) sono infatti ammesse di diritto ai quarti di finale, mentre le rimanenti squadre si affrontano negli ottavi di finale[1]. La final four della manifestazione è stata organizzata dalla Lazio presso il PalaRomboli di Colleferro.

Indice

AvvenimentiModifica

La finale, vinta dalla squadra ospitante per 3-2 contro il Prato è stata rigiocata il mese successivo sul neutro di Pescara, poiché il giudice sportivo rilevò che "gli specifici comportamenti posti in essere volontariamente dai tesserati della Nuova Associazione Sportiva Lazio Calcio a 5 nel corso dell'incontro, finalizzati sistematicamente ad interrompere efficaci azioni di attacco della squadra avversaria, hanno avuto influenza diretta sul regolare svolgimento della gara e sono stati perpetrati dolosamente al fine di far conseguire alla società di appartenenza un ingiusto vantaggio, in palese violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità" (comunicato ufficiale N. 349 del 3 aprile 2003)[2]. La ripetizione della partita per cause "ambientali" fu una decisione inedita e senza precedenti in seno alla FIGC[senza fonte].

Ottavi di finaleModifica

Andata[3]Modifica

Perugia
24 settembre 2002, ore 15:30 CEST
Perugia8 – 2
(5-1)
CagliariPalaEvangelisti
Arbitri:  Camillo Degli Esposti (Rimini)
Fabrizio Ferrari (Modena)

Padova
24 settembre 2002, ore 14:45 CEST
Petrarca3 – 2
(1-0)
Pescara
Arbitri:  Fabio Conti (Como)
Gianluca Dal Mas (Bolzano)

Chieti
24 settembre 2002, ore 16:00 CEST
CUS Chieti5 – 6
(1-1)
referto
ArzignanoPalaCUS
Arbitri:  Ruggiero Mennunni (Barletta)
Alessandro Scardicchio (Bari)

Reggio Calabria
24 settembre 2002, ore 16:00 CEST
Reggio4 – 2
(2-0)
referto
StabiaPalaBotteghelle
Arbitri:  Rosario Buffo (Catania)
Alessandro Radicello (Palermo)

Genzano di Roma
24 settembre 2002, ore 17:00 CEST
Genzano3 – 4
(1-1)
AugustaPalaCesaroni
Arbitri:  ? Bellei (Reggio Emilia)
Andrea Smacchi (Gubbio)

Colleferro
24 settembre 2002, ore 20:00 CEST
Lazio2 – 2
(1-1)
Roma RCB
Arbitri:  Mauro Del Tutto (Ciampino)
Catello Abagnale (Ciampino)

Ritorno[4]Modifica

Cagliari
8 ottobre 2002
Cagliari2 – 6
(0-2)
Perugia

Pescara
8 ottobre 2002
Pescara3 – 4
(1-1)
PetrarcaPalaRigopiano

Scafati
8 ottobre 2002
Stabia6 – 4
(4-1, 5-3, 5-3)
ReggioPalazzetto dello sport

Augusta
8 ottobre 2002
Augusta3 – 2
(1-0)
GenzanoPalaJonio

Roma
8 ottobre 2002
Roma RCB3 – 6
(3-2)
LazioCentro Sportivo “Giulio Onesti”

Arzignano
10 ottobre 2002, ore 21:30 CEST
Arzignano5 – 3
(1-2)
CUS ChietiPalaFortis

Quarti di finaleModifica

Andata[5]Modifica

Perugia
12 novembre 2002
Perugia4 – 4
(1-2)
PratoPalaEvangelisti

Augusta
12 novembre 2002
Augusta5 – 3
(2-1)
StabiaPalaJonio

Colleferro
12 novembre 2003
Lazio6 – 4
(2-2)
BNL Roma

Arzignano
12 novembre 2002
Arzignano5 – 3
(1-2)
PetrarcaPalaFortis

Ritorno[6]Modifica

Prato
17 dicembre 2002
Prato6 – 5
(3-3)
referto
PerugiaPalasport di Maliseti
Arbitri:  Augusto Balestra (Forlì)
Alberto Bianchi (Conegliano)

Scafati
17 dicembre 2002
Stabia0 – 5
(0-1)
AugustaPalazzetto dello sport

Ciampino
17 dicembre 2002
BNL Roma3 – 2
(3-1)
LazioPalazzetto dello sport

Padova
17 dicembre 2002
Petrarca3 – 6
(3-2)
Arzignano

Fase finaleModifica

La final four di Coppa Italia è stata organizzata dalla Nuova Associazione Sportiva Lazio Calcio a 5 e si è svolta il 31 marzo e il 1º aprile 2003 presso il palazzetto dello sport "Alfredo Romboli" di Colleferro. La ripetizione della finale, disposta dal giudice sportivo, si è disputata sul neutro di Pescara presso il PalaRigopiano. Entrambe le partite sono state vinte dalla Lazio.

TabelloneModifica

Semifinali Finale
        
1 Lazio 8
4 Arzignano 3
Lazio 6
Prato 5
3 Prato 4
2 Augusta 1

SemifinaliModifica

Colleferro
31 marzo 2003, ore 19:00
Augusta1 – 4
(0-1)
PratoPalazzetto "Alfredo Romboli"
Arbitri:  Guido Alfonsi (L'Aquila)
Alberto Bianchi (Conegliano)

Colleferro
31 marzo 2003, ore 21:00
Lazio8 – 3
(3-0)
ArzignanoPalazzetto "Alfredo Romboli"
Arbitri:  Valerio Ierace (Grosseto)
Rosino Tatti (Avezzano)

FinaleModifica

Colleferro
1º aprile 2003, ore 20:00
Lazio3 – 2
(0-2)
PratoPalazzetto "Alfredo Romboli"
Arbitri:  Marcello Toscano (Ercolano)
Giuseppe Buluggiu (Cagliari)

Ripetizione finaleModifica

Pescara
30 aprile 2003, ore 20:00 CET
Finale, gara unica
Lazio6 – 5
(d.t.s.)
(1-1, 4-4)
referto
PratoPalaRigopiano
Arbitri:  Carlo Di Marco (Pescara)
Ercole Vescio (Catanzaro)

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Risultati, su futsalplanet.com. URL consultato il 3 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2012).