Apri il menu principale

Coppa Italia 2016-2017 (calcio a 5)

Coppa Italia 2016-2017
Final Eight 2017 di Coppa Italia
Logo della competizione
Competizione Coppa Italia
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 32ª
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 23 marzo 2016
al 26 marzo 2016
Luogo Italia Italia
Partecipanti 8
Impianto/i PalaChierici, Tolentino
Palasport Giovanni Paolo II, Pescara
Risultati
Vincitore Pescara
(2º titolo)
Secondo Luparense
Semi-finalisti Kaos
Cogianco
Statistiche
Miglior marcatore Brasile Mancuso
Argentina Matías Rosa (4)
Incontri disputati 7
Gol segnati 47 (6,71 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015-2016 2017-2018 Right arrow.svg

La Coppa Italia 2016-2017 è stata la 32ª edizione assoluta della manifestazione e la 14ª disputata con la formula final eight. Alla Coppa Italia di Serie A sono iscritte d'ufficio le Società classificatesi ai primi otto posti del girone di andata del Campionato Nazionale di Serie A. Per il quinto anno la maggioranza delle gare si sono disputate al Palasport Giovanni Paolo II di Pescara; i quarti di finale sono stati tuttavia ospitati dal PalaChierici di Tolentino. Tutti gli incontri della principale manifestazione maschile sono stati trasmessi in diretta su Fox Sports.[1]

Squadre qualificateModifica

Il detentore del trofeo è il Pescara, mentre la Luparense è l'unico dei club partecipanti ad essersi aggiudicato più di una edizione della Coppa. L'Imola è invece al debutto nella competizione.

Gruppo A Gruppo B
1 Pescara 5 Kaos
2 Napoli 6 Latina
3 Luparense 7 Imola
4 Acqua e Sapone 8 Cogianco

FormulaModifica

Il torneo si svolge con gare ad eliminazione diretta di sola andata. La formula prevede che nei quarti e nelle semifinali, in caso di parità dopo i tempi regolamentari, la vittoria sia determinata direttamente dai tiri di rigore. Nella finale, in caso di parità dopo 40', si svolgono due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità al termine degli stessi, la vincitrice è determinata mediante i tiri di rigore[2].

TabelloneModifica

  Quarti di finale
Semifinali
Finale
                           
1  Pescara (dcr) 1(2)  
7  Imola 1(1)  
   Pescara 2  
   Kaos 1  
4  Acqua e Sapone 3
5  Kaos 6  
     Pescara (dcr) 4(3)
   Luparense 4(2)
2  Napoli 3  
8  Cogianco 6  
   Cogianco 2
   Luparense 7  
3  Luparense 4
6  Latina 3  

RisultatiModifica

Quarti di finaleModifica

Tolentino
23 marzo 2017, ore 11:00 CET
Pescara1 – 1
(1-0)
referto
ImolaPalaChierici
Arbitri:  Alessandro Merenda (Reggio Calabria)
Nicola Maria Manzione (Salerno)
Massimo Tariciotti (Ciampino)
Crono:  Massimiliano Palombi (Avezzano)

Tolentino
23 marzo 2017, ore 15:30 CET
Acqua e Sapone3 – 6
(2-3)
referto
KaosPalaChierici
Arbitri:  Michele Bensi (Grosseto)
Ruggiero Chiariello (Barletta)
Luca Mario Vannucchi (Prato)
Crono:  Marco Di Filippo (Teramo)

Tolentino
23 marzo 2017, ore 18:00 CET
Napoli3 – 6
(2-3)
referto
CogiancoPalaChierici
Arbitri:  Luca Bizzotto (Castelfranco Veneto)
Filippo Vidotto (San Donà di Piave)
Massimo Tiberio (Teramo)
Crono:  Matteo Ariasi (Pescara)

Tolentino
23 marzo 2017, ore 20:30 CET
Luparense4 – 3
(4-0)
referto
LatinaPalaChierici
Arbitri:  Alessandro Maggiore (Bologna)
Raffaele Ziri (Barletta)
Donato Lamannuzzi (Molfetta)
Crono:  Luca Moscone (L’Aquila)

SemifinaliModifica

Pescara
25 marzo 2017, ore 16:00 CET
Cogianco2 – 7
(0-4)
referto
LuparensePalasport Giovanni Paolo II
Arbitri:  Andrea Sabatini (Bologna)
Carmelo Loddo (Reggio Calabria)
Simone Micciulla (Roma 2)
Crono:  Lorenzo Di Guilmi (Vasto)

Pescara
25 marzo 2017, ore 18:30 CET
Pescara2 – 1
(0-1)
referto
KaosPalasport Giovanni Paolo II
Arbitri:  Ettore Quarti (Imperia)
Vincenzo Francese (Battipaglia)
Andrea Campi (Ciampino)
Crono:  Gianni Maurizio Vecchione (Terni)

FinaleModifica

Pescara
26 marzo 2017, ore 17:00 CET
Pescara4 – 4
(d.t.s.)
(3-2, 4-4, 4-4,)
referto
LuparensePalasport Giovanni Paolo II
Arbitri:  Angelo Galante (Ancona)
Alessandro Malfer (Rovereto)
Daniele Di Resta (Roma 2)
Crono:  Lorenzo Cursi (Jesi)

Classifica marcatoriModifica

NoteModifica

  1. ^ Comunicato Ufficiale N.1 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 5 luglio 2016. URL consultato il 15 febbraio 2017.
  2. ^ Comunicato Ufficiale N.735 2016/2017 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 9 marzo 2017. URL consultato il 31 marzo 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio