Apri il menu principale
Pablo Taborda
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 174 cm
Peso 68 kg
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Ruolo Laterale difensivo
Squadra Italservice
Carriera
Squadre di club
2006-200717 de Agosto
2007-2010Napoli Vesevo
2010-2011Kimberley
2011-2012Cagliari
2012-2013Boca Juniors
2013-2018Luparense
2018-Italservice
Nazionale
2006Argentina Argentina U-20
Argentina Argentina
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Colombia 2016
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Argentina 2011
Transparent.png Campionato sudamericano Under-20
Argento Venezuela 2006
 

Pablo Taborda (Buenos Aires, 9 settembre 1986) è un giocatore di calcio a 5 argentino, difensore dell'Italservice Pesaro.

Nel 2016 è diventato campione del Mondo in maglia albiceleste.

Indice

CarrieraModifica

ClubModifica

Le prime esperienza in Argentina e ItaliaModifica

Originario del barrio Villa Urquiza, inizia a giocare a futsal nel 17 de Agosto.

Nel 2007 si trasferisce in Italia per vestire la maglia del Napoli Vesevo. Qui conquista immediatamente la promozione in Serie Aca e, la stagione successiva, arriva a sorpresa a giocare la finale di Coppa Italia.

Dopo due stagioni in massima serie, nel 2010 torna in patria firmando un contratto annuale con il Kimberley Atlético Club.

La stagione seguente è di nuovo in Italia, questa volta con il Cagliari in Serie A2: mancata per un solo punto la promozione diretta, la compagine sarda viene sconfitta nella finale dei play-off, rimanendo nella seconda serie.

A fine stagione motivi familiari spingono il giocatore a tornare nuovamente in Argentina, questa volta nelle file del Boca Juniors.

LuparenseModifica

Nel dicembre 2012 firma un contratto triennale[1] con la Luparense, ma problemi burocratici ne impediscono il tesseramento per la stagione 2012-13: il giocatore rimane quindi in prestito al létiBoca Juniors fino al successivo agosto quando finalmente approda alla corte di Fulvio Colini[2].

Alla prima stagione in biancazzurro mette in bacheca scudetto e supercoppa, i primi della sua carriera, mentre all'autunno 2014 risale il suo esordio in Coppa UEFA.

Nel 2015, diviene vice-capitano dei lupi, di conseguenza, visto il contemporaneo infortunio di capitan Honorio, è lui ad indossare la fascia nella prima parte di stagione. Questa si rivelerà un'annata difficile per la compagine padovana, nella quale però Taborda spiccherà come uno dei protagonisti della rimonta iniziata a gennaio.

Il 14 giugno 2017 ad Ancona si laurea per la seconda volta campione d'Italia, vincendo a dicembre la corrispondente supercoppa.

Passaggio al PesaroModifica

Nell'estate 2018 viene acquistato dall'Italservice Pesaro assieme al compagno Honorio, due giorni prima della chiusura della compagine patavina.

NazionaleModifica

Dopo gli esordi con la Nazionale Argentina Under-20, al 2008 risalgono le prime convocazioni in quella maggiore.[3]

In poco tempo diventa un punto fermo dell'albiceleste. Convocato dal ct Larrañaga, il laterale prende parte alla Campionato mondiale 2012 che l'Argentina conclude ai quarti di finale, eliminata dal Brasile laureatosi in seguito campione del mondo.

Viene convocato, dal ct Giustozzi, nella medesima competizione anche quattro anni dopo, questa volta vincendola e laureandosi campione del Mondo.

PalmarèsModifica

NoteModifica