Cossogno

comune italiano
Cossogno
comune
Cossogno – Stemma Cossogno – Bandiera
Cossogno – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaCoA of Verbano-Cusio-Ossola.svg Verbano-Cusio-Ossola
Amministrazione
SindacoDoriano Camossi (lista civica) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate45°57′49″N 8°30′33″E / 45.963611°N 8.509167°E45.963611; 8.509167 (Cossogno)Coordinate: 45°57′49″N 8°30′33″E / 45.963611°N 8.509167°E45.963611; 8.509167 (Cossogno)
Altitudine380 m s.l.m.
Superficie40,26 km²
Abitanti672[1] (31-12-2019)
Densità16,69 ab./km²
FrazioniCicogna, Ungiasca
Comuni confinantiMalesco, Miazzina, Premosello-Chiovenda, San Bernardino Verbano, Trontano, Valle Cannobina, Verbania
Altre informazioni
Cod. postale28801
Prefisso0323
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT103023
Cod. catastaleD099
TargaVB
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanticossognesi
Patronosan Brizio
Giorno festivo13 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cossogno
Cossogno
Cossogno – Mappa
Posizione di Cossogno nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola
Sito istituzionale

Cossogno (Cosseugn in piemontese, Cussögn in lombardo) è un comune italiano di 672 abitanti della provincia del Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte. Parte del suo territorio è compresa nel Parco Nazionale della Val Grande.

StoriaModifica

 
Osteria edificio storico

Le prime documentazioni storiche circa la sua esistenza risalgono alla metà del XII secolo, dove viene attestata la presenza di una comunità che vantava una propria chiesa intitolata a San Brizio. È stato per secoli sotto la signoria della rinomata famiglia Moriggia.

Nel comune è stato realizzato il primo elettrodotto commerciale, a corrente alternata, nel mondo e tuttora funzionante: fu realizzato tra Cossogno ed Intra nel 1892 dall'imprenditore Carlo Sutermeister in base al progetto del professor Galileo Ferraris.

Il 13 maggio 2018 si tiene uno storico referendum avente come oggetto la fusione con la confinante città di Verbania; tuttavia i votanti al referendum non sono stati però sufficienti per raggiungere il quorum stabilito.

GeografiaModifica

Il comune comprende un vastissimo territorio montuoso interno al Parco nazionale della Val Grande. La parte più interna è stata dichiarata Riserva Integrale del Pedum.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[2]

Geografia antropicaModifica

FrazioniModifica

CicognaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Cicogna (Cossogno).

La frazione di Cicogna, molto distante dal centro abitato, è situata nella val Pogallo al centro del parco nazionale della Val Grande. Per raggiungerla bisogna percorrere una strada molto stretta e tortuosa.

UngiascaModifica

Situata poco sopra il capoluogo vi risiedono stabilmente solo 3 persone, mentre durante l'estate il numero sale anche a 30.

Nel paese sono presenti due luoghi di culto. In centro la chiesa di San Pietro, costruita intorno al 1500 come oratorio, venne rinnovata con nuovi affreschi, un nuovo pulpito e un nuovo organo in occasione dell'intitolazione a parrocchia nel 1790.[3] Ai margini del paese si trova il piccolo oratorio della Madonna dell'Addolorata costruito nel 1770 da maestranze locali.

AmministrazioniModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Silvia Marchionini Democratici di Sinistra Sindaco [4]
7 giugno 2009 26 maggio 2014 Silvia Marchionini Partito Democratico Sindaco [4]
26 maggio 2014 27 maggio 2019 Doriano Camossi lista civica Insieme Sindaco [4]
27 maggio 2019 in carica Doriano Camossi lista civica Cossogno Ungiasca Cicogna insieme Sindaco [4]

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2019.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ http://www.comuniterrae.it/punto/chiesa-san-pietro/
  4. ^ a b c d http://amministratori.interno.it/

Altri progettiModifica

 
Veduta della frazione Cicogna situata all'interno del Parco Nazionale della Val Grande.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN233758675 · GND (DE4216751-6