Apri il menu principale

Edoardo Semenza (Vittorio Veneto, 24 agosto 1927Ferrara, 31 maggio 2002) è stato un geologo italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Vittorio Veneto, figlio dell'ingegnere milanese Carlo Semenza. Dopo aver vissuto a Venezia, studiò all'Università di Padova dove si laureò in geologia. Ha insegnato poi geologia applicata per quarant'anni all'Università di Ferrara e ha ricoperto importanti incarichi nel campo dello studio della geologia in Italia.

Ha infatti ricoperto gli incarichi di Presidente del Consiglio del Corso di Laurea in Scienze Geologiche e Direttore del Dipartimento di Scienze Geologiche e Paleontologiche, di consigliere nazionale con l'istituzione dell'Ordine dei Geologi (ora Consiglio Nazionale dei Geologi), oltre a essere stato coordinatore del primo Dottorato italiano di Geologia Applicata e membro del Gruppo Nazionale per la Difesa dalle Catastrofi Idrogeologiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche.[1]

Semenza ha dedicato gran parte dei suoi studi alla diga del Vajont, poiché fu incaricato dalla SADE di svolgere ulteriori indagini sul monte Toc[2] e nel 1959 scoprì la frana preistorica[3][4] che il 9 ottobre 1963 causò quasi 2.000 morti. Le sue analisi ricalcano e confermano le teorie del geologo austriaco Leopold Müller‎, con cui aveva collaborato.

In seguito si occupò di mettere in sicurezza la frana del Torrente Tessina in Alpago. Ha anche collaborato con i geologi americani Hendron e Patton nel 1985[5] allo studio di fattibilità di una diga sul Columbia fra Stati Uniti e Canada. Si rischiava la caduta di un'enorme frana a Downie, simile a quella del monte Toc, ma più estesa. Grazie all'applicazione di tecniche di drenaggio della falda sotterranea, si poté evitare un disastro.

Nei mediaModifica

CinemaModifica

NoteModifica

  1. ^ Biografia di Edoardo Semenza
  2. ^ Vajont, una catastrofe non naturale
  3. ^ Le zirudèle geologiche di Edoardo Semenza
  4. ^ Frana del Vajont, su geoscienze.units.it. URL consultato il 23 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2015).
  5. ^ Studio del Vajont di Hendron e Patton
  6. ^ Vajont

BibliografiaModifica

  • Vajont: storia di una diga, Francesco Niccolini (sceneggiatura) Duccio Boscoli (disegni), Padova, BeccoGiallo, 2018, ISBN 9788833140421, OCLC 1090201035.
  • Sintesi degli studi geologici sulla frana del Vaiont dal 1959 al 1964, 1965
  • La grande frana di Ancona del 1982, 1983
  • Quant'è bella geologia! Ve lo dico in poesia… - Zirudèle geologiche, Pitagora editrice, Bologna, 1983
  • Classificazione e nomenclatura dei fenomeni franosi, 1985
  • La storia del Vaiont raccontata dal geologo che ha scoperto la frana, (prima edizione Tecomproject Editore Multimediale, Ferrara, 2001, edizioni successive k-flash editore)
  • Le foto della frana del Vajont: La scoperta dell'antica frana - Le fotografie e gli studi geologici di Edoardo Semenza, Franco Giudici e Daniele Rossi prima e dopo la catastrofe del 9 ottobre 1963, k-flash 2004

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN214124481 · LCCN (ENno2018015473 · WorldCat Identities (ENno2018-015473