Apri il menu principale

Ercole Malatesta (... – Legnano, 1591) figlio di Sigismondo II, entrò nella milizia a dodici anni, servì sotto le insegne delle bandiere imperiali e nel 1551 prese parte all'assedio della Mirandola e quindi all'assedio di Siena.

Stemma dei Malatesta

Militò per Ferdinando I in Ungheria contro i turchi.

Nel 1565 servì Genova contro i Còrsi, quindi servì Carlo IX di Francia contro gli Ugonotti.

Al soldo dei veneziani, si segnalò per valore nella difesa di Famagosta, e durante il secondo assalto dei turchi alla città, respinto il nemico dopo cinque ore di accanito combattimento, fu ferito e fatto prigioniero. Condotto a Costantinopoli, riuscì a fuggire, ma, ripreso, fu incatenato e crudelmente malmenato. Non poté riscattarsi per mancanza di denaro, né il papa Sisto V volle pagare per lui. I veneti allora, in ricompensa del suo valore, lo riscattarono.

Benché malconcio, seguitò a servire la repubblica, che nel 1582 lo nominò governatore di Retino, in Candia.

Nel 1585 fu eletto governatore della fortezza di Legnano ove morì nel 1591.

BibliografiaModifica

  • Giovanni Berchet. I Malatesta a Venezia. Tipografia del Commercio, Venezia, 1862;
  • Farulli P. Cronologia della nobile famiglia dei Malatesta. Siena, 1724.
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie