Ermanno di Hohenzollern-Hechingen

Ermanno Federico Ottone di Hohenzollern-Hechingen (Lockenhaus, 30 luglio 1751Hechingen, 2 novembre 1810) è stato Principe di Hohenzollern-Hechingen a partire dal 1798.

Ermanno di Hohenzollern-Hechingen
Hermannhohenzollern.jpg
Il principe Ermanno di Hohenzollern-Hechingen in un ritratto d'epoca
Principe di Hohenzollern-Hechingen
Stemma
Stemma
In carica9 aprile 1798 –
2 novembre 1810
PredecessoreGiuseppe Federico Guglielmo
SuccessoreFederico
NascitaLockenhaus, 30 luglio 1751
MorteHechingen, 2 novembre 1810
DinastiaHohenzollern-Hechingen
PadreFrancesco Saverio di Hohenzollern-Hechingen
MadreAnna Maria di Hoensbroech-Geulle
ConiugiLuisa di Merode-Westerloo
Massimiliana di Gavre
Maria Antonia di Waldburg-Zeil-Wurzach
FigliLuisa
Federico
Teresa
Maria Massimiliana
Giuseppina
Religionecattolicesimo

BiografiaModifica

Ermanno di Hohenzollern-Hechingen iniziò il proprio governo nell'aprile del 1798. Cresciuto in Belgio, dal momento che suo padre Francesco Saverio di Hohenzollern-Hechingen (1719-1765) venne inviato in quella regione al servizio dell'Imperatore. Quando sua madre, la contessa Anna Maria di Hoensbroech-Geulle (8 maggio 1729 - 26 settembre 1798), morì il principe Ermanno ereditò i suoi possedimenti nei Paesi Bassi e dalla morte della propria seconda moglie, la principessa di Gavre, marchesa di d'Aysseau, ereditò la considerevole somma di un milione di franchi.

La sua prima moglie, era stata la contessa Luisa di Merode, marchesa di Westerlo, ed era morta dopo pochi anni di matrimonio. Ermanno Federico Ottone giunse al proprio terzo matrimonio nel 1779, quando sposò la contessa Maria Antonia di Waldburg-Zeil-Wurzach.

Con il proprio patrimonio tentò di abbellire la città di Hechingen con palazzi e monumenti, oltre a migliorarne il sistema stradale, con il fine ultimo di esaltare la potenza e la ricchezza acquisita dalla propria casata, che tendeva ancora ad essere vista come una semplice subordinata della casata reale di Prussia.

Alla Prussia il principe Ermanno era legato sotto l'aspetto militare in quanto era stato nominato feldmaresciallo luogotenente e luogotenente generale.

Il principe Ermanno si preoccupava pedantemente di ogni minimo particolare dell'amministrazione dello Stato, seppure amasse molto il Castello di Friedrichsthal.

Massone, fu membro della loggia di Bruxelles "L'Heureuse rencontre"[1].

Ermanno Federico Ottone morì il 2 novembre 1810.

DiscendenzaModifica

Il principe Ermanno si sposò tre volte nella sua vita. Il 18 novembre 1773 si sposò a Maastricht con Luise (1747-1774), figlia del conte Jean Guillaume de Merode, marchese di Westerloo (1722-1763). Con lei ebbe una figlia:

  • Luisa Giuliana Costantina (1774-1846), sposò nel 1806 il barone Ludwig Heer dal castello (1776-1833)

In seconde nozze, sposò il 15 febbraio 1775 a Bruxelles, Maximiliane (1753-1778), figlia di François Joseph Rasse, II principe di Gavre. La coppia ebbe un figlio:

  • Federico Ermanno (1776-1838), sposò nel 1800 la principessa Pauline Biron di Curlandia (1782-1845)

Il 26 luglio 1779 si sposò a Dagstuhl con Maria Antonia (1753-1814), figlia del conte Franz Ernst von Waldburg zu Zeil und Wurzach. La coppia ebbe i seguenti figli:

  • Maria Antonia Filippina (1781-1831), sposò nel 1803 il conte Friedrich Ludwig von Waldburg-Capustigall (1776-1844)
  • Teresa (nata e morta nel 1784)
  • Teresa (1786-1810)
  • Maria Massimiliana Antonia (1787-1865), sposò nel 1811 il conte Eberhard von Waldburg zu Zeil e Wurzach (1778-1814) e nel 1817 il conte conte Klemens Josef von Lodron-Laterano (1789-1861)
  • Giuseppina (1790-1856), sposò nel 1811 il conte László Festetics di Tolna (1785-1846)

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera
  Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Rossa

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Filippo di Hohenzollern-Hechingen Giovanni Giorgio di Hohenzollern-Hechingen  
 
Francesca di Salm-Neufville  
Ermanno Federico di Hohenzollern-Hechingen  
Maria Elisabetta di Berg ’s-Heerenberg Enrico di Berg ’s-Heerenberg  
 
Erbin di Bergen op Zoom  
Francesco Saverio di Hohenzollern-Hechingen  
Francesco Alberto di Oettingen-Spielberg Giovanni Francesco di Oettingen-Spielberg  
 
Ludovica Rosalia Attems  
Giuseppa di Oettingen-Spielberg  
Johanna Margarethe von Schwendi zu Hohenlandsberg und Camberg Franz Ignaz von Schwendi zu Hohenlandsberg und Camberg  
 
Maria Margarete Fugger zu Kirchberg und Weissenhorn  
Ermanno di Hohenzollern-Hechingen  
Philipp Wilhelm Conrad von Hoensbroech  
 
 
Hermann Otto von Hoensbroech  
Anne Bernardina di Limburg-Stirum Maurizio di Limburg-Stirum  
 
Maria Bernardina di Limburg-Stirum  
Anna von Hoensbroech  
Johann Henirich van Tzevel Johann Adam van Tzevel  
 
Theresia Kinsky von Wchinitz und Tettau  
Anna Marie Juliana Félicité van Tzevel  
Anna Marie von Knabenau Friedrich von Knabenau  
 
Margaretha Elizabeth von Wrangell  
 

NoteModifica

  1. ^ Jean van Win, Bruxelles maçonnique, Editions Cortext, Marcinelle, 2007, ISBN 9782874300479

BibliografiaModifica

  • Gustav Schilling: Geschichte des Hauses Hohenzollern, in genealogisch fortlaufenden Biographien aller seiner Regenten von den ältesten bis auf die neuesten Zeiten, nach Urkunden und andern authentischen Quellen, F. Fleischer, 1843, S. 257 ff.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN10983084 · ISNI (EN0000 0000 1797 1509 · CERL cnp00813792 · GND (DE131600745
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie