Filiberto Zaratti

politico italiano (1956-)

Filiberto Zaratti (Roma, 26 marzo 1956) è un politico italiano.

Filiberto Zaratti

Segretario della Camera dei deputati
In carica
Inizio mandato26 ottobre 2022
PresidenteLorenzo Fontana

Deputato della Repubblica Italiana
In carica
Inizio mandato13 ottobre 2022

Durata mandato17 aprile 2013 –
22 marzo 2018
LegislaturaXVII, XIX
Gruppo
parlamentare
XVII:
SI-SEL-Pos (fino al 28/02/2017)
Articolo 1 - MDP (dal 28/02/2017)
XIX: Alleanza Verdi e Sinistra
CoalizioneXVII: Italia. Bene Comune
XIX: Centro-sinistra
CircoscrizioneLazio 1
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politicoEuropa Verde (dal 2019)
In precedenza:
DP (fino al 1989)
FdV (1990-2009)
SEL (2009-2016)
SI (2017)
Art.1 (2017-2019)
Titolo di studioLaurea in scienze politiche
UniversitàUniversità degli Studi di Roma "La Sapienza"
ProfessioneConsulente aziendale

Biografia modifica

Attività politica modifica

Già esponente di Democrazia Proletaria e poi della Federazione dei Verdi. Dal 1990 al 1993 ricopre l'incarico di consigliere comunale a Ciampino (Roma), dove viene nominato assessore all'urbanistica, ambiente e cultura.

Nel 2003 viene nominato assessore alle politiche dell'agricoltura, ambiente e protezione civile della Provincia di Roma.

Consigliere regionale del Lazio modifica

Alle elezioni regionali nel Lazio del 2005 viene candidato, ed eletto, consigliere nelle liste della Federazione dei Verdi in provincia di Roma, venendo poi riconfermato alle regionali del 2010 con Sinistra Ecologia Libertà.[1]

Nel 2006 viene nominato assessore all'Ambiente e Cooperazione tra i Popoli nella Regione Lazio.

Lascia i Verdi nel 2009 per aderire sin dalla fondazione a Sinistra Ecologia Libertà, il partito fondato da Nichi Vendola.

Deputato modifica

Alle elezioni politiche del 2013 viene candidato alla Camera dei deputati con SEL di Nichi Vendola, a seguito delle dimissioni di Massimiliano Smeriglio, nominato Vicepresidente della Giunta Regionale del Lazio. Dal 10 luglio 2014 diventa segretario del gruppo di SEL alla Camera subentrando a Ileana Piazzoni, che aveva seguito la scissione dell'ex capogruppo Gennaro Migliore verso il PD e il Governo Renzi.

Articolo Uno ed Europa Verde modifica

Il 28 febbraio 2017 lascia Sinistra Italiana e aderisce ad Articolo Uno di Pier Luigi Bersani, Massimo D'Alema e Roberto Speranza. Non si ricandida alle elezioni politiche del 2018.

A inizio 2019 aderisce ad Europa Verde, di cui dal 2021 fa parte della direzione nazionale. Alle elezioni politiche del 2022 è candidato come capolista alla Camera per la lista Alleanza Verdi e Sinistra nel collegio plurinominale Lazio 1 - 01 risultando eletto.

Note modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica