Apri il menu principale

Finale del campionato mondiale di calcio 1962

Finale Mondiali 1962
Estadio Nacional de Chile 2.jpg
L'Estadio Nacional de Chile, teatro della finale
Dettagli evento
Competizione Campionato mondiale di calcio 1962
Data 17 giugno 1962
Città Ñuñoa (Santiago del Cile)
Impianto di gioco Estadio Nacional de Chile
Spettatori 68 679
Risultato
Brasile Brasile
3
Cecoslovacchia Cecoslovacchia
1
Arbitro Unione Sovietica Nikolaj Latyšev
ed. successiva →     ← ed. precedente

La finale del campionato mondiale di calcio 1962 fu l'incontro decisivo per l'assegnazione del titolo nella settima edizione dei mondiali di calcio.

Fu disputata il 17 giugno 1962 all'Estadio Nacional de Chile di Ñuñoa (presso Santiago del Cile) e vide la vittoria della nazionale brasiliana su quella cecoslovacca con il risultato finale di 3-1.

Fu la prima finale mondiale disputata al di fuori dell'Europa a cui abbia partecipato una selezione del Vecchio Continente.

La Cecoslovacchia andò in vantaggio con Josef Masopust al 14° su passaggio di Tomáš Pospíchal, il Brasile rispose al 17° con Amarildo, 1-1. Prima del riposo Mário Zagallo protestò per in intervento falloso in area cecoslovacca ai suoi danni ma l'arbitro lasciò correre.

Al 69° Zózimo recuperò un pallone nella sua metà campo, Zito aprì il gioco sulla fascia sinistra per Amarildo che crossò in mezzo per lo stesso Zito che insaccò indisturbato alle spalle di Viliam Schrojf il 2-1 verdeoro; poco dopo furono i giocatori della Cecoslovacchia a protestare per un rigore non concesso: Tomáš Pospíchal crossò in mezzo l'area, la palla arrivò a Adolf Scherer che di testa smarcò Josef Jelínek che tirò in porta, ma la sua conclusione fu stoppata con un braccio da Djalma Santos, l'arbitro non fischiò.

Al 79° Vavá segnò il definitivo 3-1 per il Brasile che si aggiudicò così il suo secondo titolo mondiale (consecutivo).

Il cammino verso la finaleModifica

Brasile e Cecoslovacchia furono inserite nello stesso gruppo, lo vinse il Brasile con 5 punti, la Cecoslovacchia passò il turno come seconda con 3 punti; lo scontro diretto terminò 0-0.

Ai quarti il Brasile eliminò l'Inghilterra col risultato di 3-1 mentre la Cecoslovacchia ebbe la meglio sull'Ungheria per 1-0.

In semifinale il Brasile sconfisse 4-2 i padroni di casa del Cile mentre la Cecoslovacchia eliminò la Jugoslavia col risultato di 3-1.

Brasile Round Cecoslovacchia
Avversario Risultato Fase a gironi Avversario Risultato
  Messico 2–0 Prima partita   Spagna 1–0
  Cecoslovacchia 0–0 Seconda partita   Brasile 0-0
  Spagna 2–1 Terza partita   Messico 1-3
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Brasile 5 3 2 1 0 4 1 +3
2.   Cecoslovacchia 3 3 1 1 1 2 3 -1
3.   Messico 2 3 1 0 2 3 4 -1
4.   Spagna 2 3 1 0 2 2 3 -1
Classifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Brasile 5 3 2 1 0 4 1 +3
2.   Cecoslovacchia 3 3 1 1 1 2 3 -1
3.   Messico 2 3 1 0 2 3 4 -1
4.   Spagna 2 3 1 0 2 2 3 -1
Avversario Risultato Fase ad eliminazione diretta Avversario Risultato
  Inghilterra 3-1 Quarti di finale   Ungheria 1–0
  Cile 4-2 Semifinale   Jugoslavia 3–1

TabellinoModifica

Ñuñoa
17 giugno 1962, ore 14:30 (UTC-4)
Brasile  3 – 1
referto
  CecoslovacchiaEstadio Nacional (68.679 spett.)
Arbitro:   Latyšev

Brasile
Cecoslovacchia
  Brasile(4-2-4)
P 1 Gilmar
TD 2 Djalma Santos
DC 3 Mauro(C)
DC 5 Zózimo
TS 6 Nílton Santos
CD 4 Zito
CS 8 Didi
AD 7 Garrincha
AS 21 Mário Zagallo
AC 19 Vavá
AC 20 Amarildo
CT:
  Aymoré Moreira
 
  Cecoslovacchia(4-3-3)
P 1 Viliam Schrojf
TD 12 Jiří Tichý
DC 3 Ján Popluhár
DC 5 Svatopluk Pluskal
TS 4 Ladislav Novák (C)
CD 17 Tomáš Pospíchal
CC 19 Andrej Kvašňák
CS 6 Josef Masopust
AD 11 Josef Jelínek
AC 8 Adolf Scherer
AS 18 Josef Kadraba
CT:
  Rudolf Vytlačil

Assistenti arbitrali:
  Leo Horn
  Bob Davidson

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio