Apri il menu principale
Frank coppola .jpg

Frank Coppola, all'anagrafe Francesco Paolo Coppola, noto come Frank three fingers, Frank Tre Dita (Partinico, 1899Aprilia, 26 aprile 1982), è stato un criminale italiano legato a Cosa Nostra americana e siciliana.

Frank Coppola nasce a Partinico nel 1899. Nel 1926 emigrò clandestinamente negli Stati Uniti e si stabilì a Detroit. Fece il manovale e poi il venditore di frutta e verdura. Salì i gradini della carriera criminale, fino a giungere ai vertici del potere. Lo chiamavano Frank Tre Dita perché gliene mancavano due, l'anulare e il mignolo sinistri. Le dita gli erano rimaste infilate dentro lo sportello di una cassaforte durante una rapina e aveva dovuto mozzarle con un coltello prima che arrivasse la polizia. È stato un importante trafficante di droga con forti legami con le famiglie della mafia di Detroit e St.Louis. Le sue attività lo portarono molto presto ad essere inserito nella lista dei criminali indesiderati dell'FBI.

Nel 1948 venne espulso dagli Stati Uniti e si stabilì a Tor San Lorenzo, vicino a Roma dove investì tutto il denaro accumulato, in immobili. Solo nella capitale possedeva 750 appartamenti. In Italia continuò le sue attività, occupandosi apparentemente di affari puliti. Ma secondo le autorità giudiziarie era al centro d'un gigantesco traffico di droga. Secondo alcune fonti, pare che Coppola fosse il padre naturale del boss Francis Turatello. Nel ultimo periodo di vita a causa delle cattive condizioni di salute, Frank Coppola era ricoverato da oltre un anno in una clinica di Aprilia. Muore il 26 Aprile 1982[1].

NoteModifica