V legislatura della Repubblica Italiana

legislatura della Repubblica Italiana (1968-1972)

La V Legislatura della Repubblica Italiana è stata in carica dal 5 giugno 1968 al 24 maggio 1972.

V legislatura
StatoItalia Italia
ElezioniPolitiche 1968
Inizio5 giugno 1968
Fine24 maggio 1972
Capo di StatoGiuseppe Saragat (1968-1971)
Giovanni Leone (1971-1972)
GoverniLeone II (1968)
Rumor I (1968-1969)
Rumor II (1969-1970)
Rumor III (1970)
Colombo (1970-1972)
Andreotti I (1972)
Camera dei deputati
PresidenteSandro Pertini (PSI)
Italian Chamber of Deputies 1968.svg
Membri630 deputati
DC
266 / 630
PCI
177 / 630
PSU
91 / 630
MSI
24 / 630
PSIUP
23 / 630
PRI
9 / 630
PDIUM
6 / 630
SVP
3 / 630
Senato della Repubblica
PresidenteAmintore Fanfani (DC)
Italian Senate 1968.svg
Membri315 senatori
DC
135 / 315
PCI
101 / 315
PSU
46 / 315
MSI
11 / 315
PRI
2 / 315
PDIUM
2 / 315
SVP
2 / 315
Left arrow.svg IV VI Right arrow.svg

CronologiaModifica

Quando le elezioni si svolsero, nel giugno del 1968, si era già scatenato il movimento studentesco e operaio: il voto ne fu appena sfiorato, ma tutta la V legislatura ne sarebbe stata coinvolta. Il '68 colse di sorpresa i partiti; nessuno comprese che le profonde trasformazioni in atto negli anni sessanta avrebbero avuto ripercussioni sullo scenario politico: anche lo stesso PCI fu accusato di collusione con la borghesia capitalistica e di abbandono di ogni spinta rivoluzionaria.

In questi anni emergeranno nuovi movimenti rivoluzionari come Potere Operaio, Lotta Continua e i primi nuclei del terrorismo. Il nuovo centro-sinistra che nacque alla fine del 1968, guidato da Mariano Rumor, dovette affrontare questa situazione con una serie di incentivazioni salariali, previdenziali e pensionistiche. In questo clima emerse presto il terrorismo: inizialmente di destra, con l'attentato di Piazza Fontana a Milano nel 1969, su un treno ferroviario Firenze-Bologna e in un comizio a Brescia nel 1974, poi quella di sinistra, con l'emergere delle Brigate Rosse.

Nel 1971 la DC rompe il legame con il PSI e torna ad un governo di centro con Giulio Andreotti. Sulla mal riuscita esperienza di centro-sinistra, pesava il fatto di non essere riusciti a ridurre l'elettorato comunista, ma anzi, di averlo visto incrementare sull'onda della protesta giovanile. Furono anche gli anni in cui venne approvata la legge n. 300 del 1970, meglio conosciuta come "Statuto dei lavoratori", che regolamentava l'ingresso delle organizzazioni sindacali nelle imprese, estendeva i diritti dei lavoratori, e poneva limiti ulteriori ai licenziamenti. Sempre nel 1970 vennero approvate la legge n. 898/1970 sul divorzio e la legge n. 352/1970 sul referendum.

Fu la prima legislatura della storia repubblicana italiana a sciogliersi anticipatamente rispetto ai cinque anni canonici, in quanto nella primavera 1972 si arrivò alle elezioni politiche anticipate.

GoverniModifica

 
Giuramento del Governo Leone II, 24 giugno 1968.
 
Mariano Rumor, Presidente del Consiglio dal 12 dicembre 1968 al 6 agosto 1970.
 
Giuramento del Governo Rumor III, 27 marzo 1970.
 
Emilio Colombo, Presidente del Consiglio dal 6 agosto 1970 al 17 febbraio 1972.
 
Giulio Andreotti, Presidente del Consiglio dal 17 febbraio al 26 giugno 1972.

Camera dei deputatiModifica

Ufficio di presidenzaModifica

PresidenteModifica

Vice presidentiModifica

QuestoriModifica

SegretariModifica

Capigruppo parlamentariModifica

Gruppo parlamentare Presidente Seggi
Democrazia Cristiana Fiorentino Sullo [fino al 12/12/1968]
Giulio Andreotti [dal 17/12/1968]
260 / 624
Comunista Pietro Ingrao
166 / 624
Partito Socialista Italiano Mauro Ferri [fino al 09/11/1968]
Flavio Orlandi [dal 21/12/1968 al 07/07/1969]
Antonio Giolitti [dal 01/10/1969 al 27/03/1970]
Luigi Bertoldi [dal 02/07/1970]
62 / 624
Partito Liberale Italiano Giovanni Malagodi [fino al 18/01/1971]
Aldo Bozzi [dal 18/01/1971]
30 / 624
Partito Socialista Democratico Italiano Flavio Orlandi
29 / 624
Movimento Sociale Italiano Giorgio Almirante [fino al 03/07/1969]
Ernesto De Marzio [dal 03/07/1969]
24 / 624
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria Domenico Ceravolo
22 / 624
Misto Francesco Taormina
17 / 624
Partito Repubblicano Ugo La Malfa
9 / 624
Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica Alfredo Covelli
5 / 624

Commissioni parlamentariModifica

# Commissione Presidente
I Affari costituzionali, organizzazione dello stato, regioni, disciplina generale del rapporto di pubblico impiego Brunetto Bucciarelli-Ducci (DC)
II Affari della Presidenza del Consiglio, affari interni e di culto, enti pubblici Achille Corona (PSI)
III Affari esteri, emigrazione Antonio Cariglia (PSDI)
IV Giustizia Oronzo Reale (PRI) [fino al 12/12/1968]
Pietro Bucalossi (PRI) [dal 16/01/1969]
V Bilancio e programmazione - partecipazioni statali Flavio Orlandi (PSI) [fino al 15/01/1969]
Pietro Lezzi (PSI) [dal 29/01/1969 al 04/02/1969]
Roberto Tremelloni (PSDI) [dal 05/02/1969]
VI Finanze e Tesoro Rodolfo Vicentini (DC)
VII Difesa Bernardo Mattarella (DC) [fino al 01/03/1971]
Italo Giulio Caiati (DC) [dall'11/03/1971 al 17/02/1972]
Pietro Buffone (DC) [dal 05/02/1969]
VIII Istruzione e belle arti Riccardo Misasi (DC) [fino al14/12/1968]
Giovanni Battista Scaglia (DC) [dal 23/01/1969 al 05/08/1969]
Giuseppe Romanato (DC) [dal 09/10/1969]
IX Lavori pubblici Cesare Baroni (DC)
X Trasporti e aviazione civile, marina mercantile, poste e telecomunicazioni Cesare Bensi (PSI) [fino al 14/12/1968]
Giorgio Guerrini (PSI) [dal 16/01/1969]
XI Agricoltura e foreste Ferdinando Truzzi (DC)
XII Industria e commercio, artigianato, commercio estero Antonio Giolitti (PSI) [fino al 07/07/1969]
Stefano Servadei (PSI) [dal 04/12/1969]
XIII Lavoro - assistenza e previdenza sociale - cooperazione Nullo Biaggi (DC)
XIV Igiene e sanità pubblica Beniamino De Maria (DC) [fino al 07/08/1969]
Dante Graziosi (DC) [dal 09/10/1969]

Riepilogo della composizioneModifica

Gruppo parlamentare alla Camera dei deputati Inizio

legislatura

1968 1969 1970 1971 Fine

legislatura

Democrazia Cristiana (DC) 262 262[mg 1] 262[mg 2] 261[mg 3] 261[mg 4] 260[mg 5]
Partito Comunista Italiano (PCI) 171 171[mg 6] 169[mg 7] 166[mg 8] 166[mg 9] 166
Partito Socialista Italiano (PSI)[mn 1] 91 91 62[mg 10] 62[mg 11] 62 62
Partito Liberale Italiano (PLI) 31 31 31[mg 12] 31 31 30[mg 13]
Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI)[mn 2] 29[mg 14] 29 29 29
Movimento Sociale Italiano (MSI) 23 23 23[mg 15] 23 24[mg 16] 24
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 23 23[mg 17] 23 23 22[mg 18] 22
Repubblicano (PRI) 9 9 9 9 9 9
Partito Democratico Italiano di Unità Monarchica (PDIUM) 5 6[mg 19] 6 6[mg 20] 5[mg 21] 5
Gruppo misto 10 10 12[mg 22] 16[mg 23] 17[mg 24] 17[mg 25]
Totale 625[1] 626 626 626 626 624

NoteModifica

  1. ^ Ad inizio legislatura un seggio risulta vacante: il deputato Gaetano Fiorentino, eletto nella Circoscrizione Napoli-Caserta, opta per il seggio al Senato.

Modifiche nella composizione dei gruppi parlamentariModifica

  1. ^ Un deputato del gruppo DC decede durante il 1968: Vincenzo Gagliardi il 22 giugno, il 5 luglio è sostituito da Nerino Cavallari.
  2. ^ Due deputati del gruppo DC cessano dal mandato parlamentare durante il 1969: Vito Scalia e Bruno Storti l'8 agosto, lo stesso giorno sono sostituiti rispettivamente da Giosuè Salomone e Ruggero Villa. Un deputato del gruppo DC decede durante il 1969: Giulio Pastore il 14 ottobre, il 22 ottobre è sostituito da Carlo Borra.
  3. ^ Un deputato abbandona il gruppo DC durante il 1970. Aderisce al gruppo Misto: Giuseppe Gerbino il 16 settembre. Tre deputati cessano dal mandato parlamentare durante il 1970: Franco Maria Malfatti il 25 giugno, il 2 luglio è sostituito da Renzo Nicolini; Gianni Dagnino il 21 settembre, il 30 settembre è sostituito da Ettore Spora; Clelio Darida il 21 ottobre, lo stesso giorno è sostituito da Lamberto Bertucci.
  4. ^ Tre deputati del gruppo DC decedono durante il 1971: Salvatore Angelo Gitti il 21 febbraio, il 24 febbraio è sostituito da Francesco Tagliarini; Bernardo Mattarella il 1° marzo, il 3 marzo è sostituito da Aldo Bassi; Francesco Napolitano il 24 ottobre, il 27 ottobre è sostituito da Ferdinando D'Ambrosio.
  5. ^ Due deputati del gruppo DC cessano dal mandato parlamentare durante il 1972: Emanuela Savio il 22 febbraio, il 24 febbraio è sostituita da Renzo Franzo; Carlo Scarascia-Mugnozza il 21 marzo.
  6. ^ Un deputato del gruppo PCI decede durante il 1968: Giovanni Dello Jacovo il 3 settembre, il 25 settembre è sostituito da Domenico Conte.
  7. ^ Due deputati abbandonano il gruppo PCI durante il 1969. Aderiscono al gruppo Misto: Massimo Caprara e Aldo Natoli il 19 dicembre. Cinque deputati del gruppo PCI cessano dal mandato parlamentare durante il 1969: Renato Degli Esposti, Luciano Lama e Agostino Novella il 2 luglio, sono rispettivamente sostituiti da Peppino Aldrovandi il 3 agosto, Adriana Lodi Faustini Fustini e Giorgio Bini il giorno successivo; Pietro Amendola il 23 luglio, l'8 agosto è sostituito da Mario Cirillo; Ermanno Benocci il 17 dicembre, lo stesso giorno è sostituito da Danilo Tani.
  8. ^ Tre deputati abbandonano il gruppo PCI durante il 1970. Aderiscono al gruppo Misto: Luigi Pintor il 4 marzo, Liberato Bronzuto il 15 aprile, Eliseo Milani il 15 ottobre. Un deputato del gruppo PCI decede durante il 1970: Pietro Vergani il 4 maggio, il 13 maggio è sostituito da Marco Baccalini.
  9. ^ Due deputati del gruppo PCI cessano dal mandato parlamentare durante il 1971: Nicola Pagliarani il 16 giugno, lo stesso giorno è sostituito da Veniero Accreman; Alcide Vecchi il 23 settembre, il giorno successivo è sostituito da Fausto Bocchi che a sua volta cessa dal mandato l'8 novembre, il giorno stesso è sostituito da Franco Pasini.
  10. ^ Ventinove deputati abbandonano il gruppo PSI durante il 1969. Aderiscono al gruppo PSU: Giuseppe Amadei, Luigi Angrisani, Egidio Ariosto, Giuseppe Averardi, Alberto Bemporad, Antonio Cariglia, Guido Ceccherini, Alberto Ciampaglia, Bruno Corti, Salvatore Cottoni, Mauro Ferri, Pietro Longo, Giuseppe Lupis, Terenzio Magliano, Anselmo Martoni, Renato Massari, Matteo Matteotti, Maria Vittoria Mezza, Ugo Napoli, Franco Nicolazzi, Flavio Orlandi, Tomaso Palmiotti, Luigi Preti, Alessandro Reggiani, Pier Luigi Romita, Bruno Sargentini, Primo Silvestri, Mario Tanassi e Roberto Tremelloni il 7 luglio.
  11. ^ Due deputati del gruppo PSI cessano dal mandato parlamentare durante il 1970: Giulio Polotti il 10 agosto, lo stesso giorno è sostituito da Angelo Cucchi; Pietro Nenni il 24 novembre, il 26 novembre è sostituito da Luciano De Pascalis.
  12. ^ Un deputato del gruppo PLI decede durante il 1969: Francesco Cocco Ortu il 16 gennaio, il 22 gennaio è sostituito da Raffaele Camba.
  13. ^ Un deputato abbandona il gruppo PLI durante il 1972. Aderisce al gruppo Misto: Antonio Capua il 22 febbraio.
  14. ^ Ventinove deputati aderiscono al gruppo PSU durante il 1969. Abbandonano il gruppo PSI: Giuseppe Amadei, Luigi Angrisani, Egidio Ariosto, Giuseppe Averardi, Alberto Bemporad, Antonio Cariglia, Guido Ceccherini, Alberto Ciampaglia, Bruno Corti, Salvatore Cottoni, Mauro Ferri, Pietro Longo, Giuseppe Lupis, Terenzio Magliano, Anselmo Martoni, Renato Massari, Matteo Matteotti, Maria Vittoria Mezza, Ugo Napoli, Franco Nicolazzi, Flavio Orlandi, Tomaso Palmiotti, Luigi Preti, Alessandro Reggiani, Pier Luigi Romita, Bruno Sargentini, Primo Silvestri, Mario Tanassi e Roberto Tremelloni il 7 luglio.
  15. ^ Un deputato del gruppo MSI decede durante il 1969: Arturo Michelini il 15 giugno, il 18 giugno è sostituito da Pino Romualdi.
  16. ^ Un deputato aderisce al gruppo MSI durante il 1971. Abbandonando il gruppo PDIUM: Giovanni de Lorenzo il 5 maggio.
  17. ^ Un deputato del gruppo PSIUP decede durante il 1968: Umberto Zurlini il 25 agosto, il 30 agosto è sostituito da Franco Boiardi.
  18. ^ Un deputato aderisce al gruppo PSIUP durante il 1971. Abbandonando il gruppo Misto: Rocco Minasi il 24 settembre. Due deputati abbandonano il gruppo PSIUP durante il 1971. Aderiscono al gruppo Misto: Lelio Basso il 16 gennaio, Rocco Minasi il 26 marzo.
  19. ^ Un deputato subentrante aderisce al gruppo PDIUM durante il 1968: Giovanni Casola il 5 luglio, in sostituzione di Gaetano Fiorentino che opta per il seggio al Senato.
  20. ^ Un deputato del gruppo PDIUM decede durante il 1970: Gioacchino Lauro il 1° maggio, il 13 maggio è sostituito da Giovanni Gatti.
  21. ^ Un deputato abbandona il gruppo PDIUM durante il 1971. Aderisce al gruppo MSI: Giovanni de Lorenzo il 5 maggio.
  22. ^ Due deputati aderiscono al gruppo Misto durante il 1969. Abbandonando il gruppo PCI: Massimo Caprara e Aldo Natoli il 19 dicembre.
  23. ^ Quattro deputati aderiscono al gruppo Misto durante il 1970. Abbandonando il gruppo PCI: Luigi Pintor il 4 marzo, Liberato Bronzuto il 15 aprile, Eliseo Milani il 15 ottobre. Abbandonando il gruppo DC: Giuseppe Gerbino il 16 settembre.
  24. ^ Due deputati aderiscono al gruppo Misto durante il 1971. Abbandonano il gruppo PSIUP: Lelio Basso il 16 gennaio, Rocco Minasi il 26 marzo. Un deputato abbandona il gruppo Misto durante il 1971. Aderisce al gruppo PSIUP: Rocco Minasi il 24 settembre. Un deputato del gruppo Misto decede durante il 1971: Sergio Morgana il 5 agosto, il 24 settembre è sostituito da Cesare Pirisi.
  25. ^ Un deputato aderisce al gruppo Misto durante il 1972. Abbandonando il gruppo PLI: Antonio Capua il 22 febbraio. Un deputato del gruppo Misto decede durante il 1972: Germano Ollietti il 25 aprile.

Modifiche nella nomenclatura dei gruppi parlamentariModifica

  1. ^ Il gruppo Partito Socialista Italiano - Partito Socialista Democratico Italiano Unificati (PSI-PSDI unificati) cambia nome in Partito Socialista Italiano (PSI) il 23 ottobre 1968.
  2. ^ Il gruppo Partito Socialista Unitario (PSU) si forma il 7 luglio 1969. Il gruppo cambia nome in Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) il 18 febbraio 1971.

Senato della RepubblicaModifica

Consiglio di presidenzaModifica

PresidentiModifica

Amintore Fanfani (DC) - L'elezione è avvenuta il 5 giugno 1968.

VicepresidentiModifica

QuestoriModifica

SegretariModifica

Capigruppo parlamentariModifica

Gruppo parlamentare Presidente Seggi
Democrazia Cristiana Silvio Gava [fino al 12/12/1968]
Giuseppe Caron [dal 29/01/1969 al 04/08/1969]
Giovanni Spagnolli [dal 16/10/1969]
135 / 321
Comunista Umberto Terracini
76 / 321
Partito Socialista Italiano Attilio Zannier [fino al 14/01/1969]
Francesco Albertini [dal 01/10/1970]
37 / 321
Partito Liberale Italiano Giorgio Bergamasco
16 / 321
Movimento Sociale Italiano Gastone Nencioni
13 / 321
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria Dario Valori
12 / 321
Sinistra indipendente Ferruccio Parri
12 / 321
Partito Socialista Democratico Italiano Dante Schietroma [fino al 01/04/1970]
Francesco Iannelli [dal 23/04/1970]
12 / 321
Misto Michele Cifarelli
8 / 321

Commissioni parlamentariModifica

# Commissione Presidente
I Affari costituzionali Alfonso Tesauro (DC)
II Giustizia Giorgio Fenoaltea (PSI-PSDI unificati) [fino al 23/07/1968]
Gennaro Cassiani (DC) [dal 24/07/1968 al 24/02/1972]
Giuseppe Salari (DC) [dal 25/02/1972]
III Affari esteri Giuseppe Pella (DC) [fino al 23/02/1972]
Mario Scelba (DC) [dal 26/02/1972]
IV Difesa Gastone Darè (PSI-PSDI unificati) [fino al 24/07/1968]
Emilio Battista (DC) [dal 25/07/1967 al 27/10/1970]
Giovanni Di Benedetto (PSDI) [dal 30/10/1970]
V Bilancio Giuseppe Caron (DC)
VI Finanze e tesoro Mario Martinelli (DC)
VII Istruzione pubblica Luigi Russo (DC)
VIII Lavori pubblici, comunicazioni Giuseppe Togni (DC)
IX Agricoltura Dante Schietroma (PSI) [fino al 13/12/1968]
Manlio Rossi-Doria (PSI) [dal 27/02/1969]
X Industria, commercio, turismo Giovanni Pieraccini (PSI) [fino al 21/02/1969]
Attilio Zannier (PSU) [dal 26/02/1969 al 06/08/1970]
Arialdo Banfi (PSI) [dal 29/10/1970]
XI Lavoro, previdenza sociale Franco Tedeschi (PSI) [fino al 28/01/1969]
Gaetano Mancini (PSI) [dal 20/02/1969]
XII Igiene e sanità Martino Caroli (DC)

Riepilogo della composizioneModifica

Gruppo parlamentare alla Senato della Repubblica Inizio
legislatura
1968 1969 1970 1971 Fine

legislatura

Democratico Cristiano (DC) 137 137 136[mg 1] 136[mg 2] 134[mg 3] 135[mg 4]
Comunista (PCI) 76 77[mg 5] 76[mg 6] 76[mg 7] 76[mg 8] 76[mg 9]
Partito Socialista Italiano (PSI) 46 46 35[mg 10] 35[mg 11] 36[mg 12] 37[mg 13]
Partito Liberale Italiano (PLI) 16 16 16 16 16[mg 14] 16
Movimento Sociale Italiano (MSI) 13 13 13 13 13 13
Partito Socialista Italiano di Unità Proletaria (PSIUP) 13 13 14[mg 15] 14 13[mg 16] 12[mg 17]
Sinistra indipendente (SI) 12 12 12 12 12 12
Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI)[mn 1] 10[mg 18] 11[mg 19] 11 12[mg 20]
Gruppo misto Non iscritti 4 4 5[mg 21] 4[mg 22] 4 4
Partito Repubblicano Italiano (PRI) 2 2 2 2 2 2
Südtiroler Volkspartei (SVP) 2 2 2 2 2 2
Totale gruppo misto 8 8 9 8 8 8
Totale 321 322 321 321 319 321

Modifiche nella composizione dei gruppi parlamentariModifica

  1. ^ Un senatore del gruppo DC cessa dal mandato parlamentare durante il 1969: Graziano Verzotto l'11 dicembre, il 17 dicembre è sostituito da Camillo Giardina. Due senatori del gruppo DC decedono durante il 1969: Onofrio Jannuzzi il 19 maggio, il 23 maggio è sostituito da Mauro Pennacchio; Vincenzo Bellisario il 21 dicembre, il 14 gennaio è sostituito da Pietro De Dominicis.
  2. ^ Un senatore subentrante aderisce al gruppo DC durante il 1970: Pietro De Dominicis il 14 gennaio, in sostituzione di Vincenzo Bellisario. Un senatore del gruppo DC cessa dal mandato parlamentare durante il 1970: Vincenzo Verrastro il 10 novembre, il giorno successivo è sostituito da Antonio Bolettieri. Tre senatori del gruppo DC decedono durante il 1970: Heros Cuzari il 31 maggio, il 12 giugno è sostituito da Alfio Di Grazia; Pietro Lombari il 24 luglio, il 10 agosto è sostituito da Vincenzo Barra; Aristide Merloni il 19 dicembre, il 15 gennaio 1971 è sostituito da Umberto Delle Fave.
  3. ^ Un senatore subentrante aderisce al gruppo DC durante il 1971: Umberto Delle Fave il 15 gennaio. Un senatore abbandona il gruppo DC durante il 1971. Nominato Presidente della Repubblica: Giovanni Leone il 23 dicembre. Un senatore cessa dal mandato parlamentare durante il 1971: Umberto Delle Fave il 19 gennaio, il 26 gennaio è sostituito da Alessandro Niccoli. Nove senatori del gruppo DC decedono durante il 1971: Guglielmo Donati il 12 febbraio, il 17 febbraio è sostituito da Furio Farabegoli; Natale Santero il 3 aprile, il 15 aprile è sostituito da Leonello Zenti; Salvatore Mannironi il 6 aprile, il 15 aprile è sostituito da Ignazio Serra; Alfio Di Grazia il 7 maggio, il 13 maggio è sostituito da Danilo Bruni; Arcangelo Florena il 16 giugno, il 22 giugno è sostituito da Giovanni Cassarino; Elio Ballesi il 20 ottobre; Amato Berthet il 27 novembre; Tommaso Spasari il 19 novembre, il 25 novembre è sostituito da Filippo Murdaca; Annibale Fada il 23 dicembre, il giorno successivo è sostituito da Giovanni Celasco.
  4. ^ Un senatore subentrante aderisce al gruppo DC durante il 1972: Giorgio Braccesi il 15 marzo, in sostituzione di Amintore Fanfani nominato senatore a vita.
  5. ^ Una senatrice subentrante aderisce al gruppo PCI durante il 1968: Giglia Tedesco il 5 luglio.
  6. ^ Un senatore del gruppo PCI decede durante il 1969: Agide Samaritani il 15 marzo, il 21 marzo è sostituito da Lino Venturi che aderisce al gruppo PSIUP.
  7. ^ Un senatore del gruppo PCI cessa dal mandato parlamentare durante il 1970: Giacomo Ferrari il 23 aprile, il 30 aprile è sostituito da Carlo Cerri. Un senatore del gruppo PCI decede durante il 1970: Giovanni Bertoli il 20 gennaio, il 29 gennaio è sostituito da Oreste Catalano.
  8. ^ Un senatore del gruppo PCI decede durante il 1971: Francesco Moranino il 18 giugno, il 22 giugno è sostituito da Sergio Scarpa.
  9. ^ Un senatore del gruppo PCI decede durante il 1972: Mauro Scoccimarro il 2 gennaio, il 18 gennaio è sostituito da Ugo Croatto.
  10. ^ Undici senatori abbandonano il gruppo PSI durante il 1969. Aderiscono al gruppo PSU: Luigi Buzio, Giovanni Di Benedetto, Dino Dindo, Walter Garavelli, Francesco Iannelli, Giulio Maier, Dante Schietroma, Angelo Tansini, Franco Tedeschi e Attilio Zannier il 7 luglio. Aderisce al gruppo Misto-NI: Michele Zuccalà il 7 luglio. Tre senatori del gruppo PSI decedono durante il 1969: Alessandro Morino il 21 gennaio, il 23 gennaio è sostituito da Elena Gatti Caporaso; Domenico Macaggi il 9 marzo, il 13 marzo è sostituito da Giovanni Di Benedetto; Giacomo Brodolini l'11 luglio, il 30 luglio è sostituito da Giuseppe Righetti.
  11. ^ Un senatore aderisce al gruppo PSI durante il 1970. Nominato senatore a vita: Pietro Nenni il 1° dicembre. Un senatore subentrante aderisce al gruppo PSI durante il 1970: Mario Ferri il 10 febbraio, in sostituzione di Giulio Maier del gruppo PSU. Due senatori abbandonano il gruppo PSI durante il 1970. Aderiscono al gruppo PSU: Aldo Pauselli il 7 aprile, Gastone Darè l'11 maggio.
  12. ^ Un senatore aderisce al gruppo PSI durante il 1971. Abbandonando il gruppo PSIUP: Costantino Preziosi il 25 maggio.
  13. ^ Un senatore aderisce al gruppo PSI durante il 1972. Abbandonando il gruppo PSIUP: Alessandro Menchinelli il 15 marzo.
  14. ^ Un senatore del gruppo PLI durante il 1971: Perpetuo Bruno Massobrio il 9 marzo, l'11 marzo è sostituito da Cesare Rotta.
  15. ^ Un senatore subentrante aderisce al gruppo PSIUP durante il 1969: Lino Venturi il 21 marzo, in sostituzione di Agide Samaritani del gruppo PCI.
  16. ^ Un senatore abbandona il gruppo PSIUP durante il 1971. Aderisce al gruppo PSI: Costantino Preziosi il 24 maggio.
  17. ^ Un senatore abbandona il gruppo PSIUP durante il 1972. Aderisce al gruppo PSI: Alessandro Menchinelli il 14 marzo.
  18. ^ Dieci senatori aderiscono al gruppo PSU durante il 1969. Abbandonando il gruppo PSI: Luigi Buzio, Giovanni Di Benedetto, Dino Dindo, Walter Garavelli, Francesco Iannelli, Giulio Maier, Dante Schietroma, Angelo Tansini, Franco Tedeschi e Attilio Zannier l'8 luglio.
  19. ^ Due senatori aderiscono al gruppo PSU durante il 1970. Abbandonando il gruppo PSI: Aldo Pauselli l'8 aprile, Gastone Darè il 12 maggio. Un senatore del gruppo PSU decede durante il 1970: Giulio Maier il 6 febbraio, il 10 febbraio è sostituito da Mario Ferri che aderisce al gruppo PSI.
  20. ^ Un senatore aderisce al gruppo PSDI durante il 1972. Poiché ex Presidente della Repubblica: Giuseppe Saragat il 18 gennaio.
  21. ^ Un senatore aderisce al gruppo Misto-NI durante il 1969. Abbandonano il gruppo PSI: Michele Zuccalà l'8 luglio.
  22. ^ Un senatore del gruppo Misto-NI decede durante il 1970: Meuccio Ruini il 6 marzo 1970.

Modifiche nella nomenclatura dei gruppi parlamentariModifica

  1. ^ Il gruppo Partito Socialista Unitario (PSU) si forma l'8 luglio 1969 con dieci senatori aderenti provenienti dal gruppo PSI. Il gruppo cambia nome in Partito Socialista Democratico Italiano (PSDI) il 16 febbraio 1971.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica