Apri il menu principale
Frantz
Frantz film.jpg
Una scena del film
Titolo originaleFrantz
Lingua originalefrancese, tedesco
Paese di produzioneFrancia, Germania
Anno2016
Durata113 min
Dati tecniciB/N e a colori
Generedrammatico
RegiaFrançois Ozon
SceneggiaturaFrançois Ozon
ProduttoreÉric Altmayer, Nicolas Altmayer, Stefan Arndt, Uwe Schott
Casa di produzioneMandarin Cinéma, X-Filme Creative Pool
Distribuzione in italianoAcademy Two
FotografiaPascal Marti
MontaggioLaure Gardette
MusichePhilippe Rombi
ScenografiaMichel Barthélémy
CostumiPascaline Chavanne
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Frantz è un film del 2016 scritto e diretto da François Ozon. Liberamente ispirato a L'uomo che ho ucciso (Broken Lullaby) diretto da Ernst Lubitsch nel 1932 a sua volta tratto dal lavoro teatrale L'Homme que j'ai tué di Maurice Rostand scritto nel 1930 (versione teatrale di un suo romanzo scritto 5 anni prima).

Il film è stato presentato in concorso alla 73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.[1]

TramaModifica

Nel 1919, in un piccolo villaggio tedesco, all'indomani della fine della prima guerra mondiale, la giovane Anna si reca quotidianamente alla tomba del fidanzato Frantz, deceduto al fronte. Un giorno conosce un misterioso uomo di nome Adrien, anche lui intento a portare fiori sulla tomba di Frantz. Tra Anna e Adrien si instaura un forte legame, che porterà Anna a scoprire vari segreti del compianto fidanzato.

DistribuzioneModifica

 
François Ozon, Paula Beer e Pierre Niney all'anteprima parigina del film

Il film è stato presentato in anteprima e in concorso al Festival di Venezia 2016 e successivamente al Toronto International Film Festival. È stato distribuito nelle sale cinematografiche francesi il 7 settembre 2016[2] e in Italia il 22 settembre 2016.[3]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Festival di Venezia 2016: Il programma ufficiale della 73esima Mostra del Cinema, comingsoon.it. URL consultato il 29 luglio 2016.
  2. ^ Lei, lui, l’altro: “Frantz” il nuovo dramma storico firmato Ozon, gay.it. URL consultato il 29 luglio 2016.
  3. ^ Sito ufficiale di Academy Two, su academytwo.it. URL consultato il 18 settembre 2016.
  4. ^ Andrea Francesco Berni, The Post di Steven Spielberg è il miglior film dell’anno secondo la National Board of Review, Badtaste.it, 28 novembre 2017. URL consultato il 29 novembre 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema