Apri il menu principale

Governatori romani della Hispania

lista di un progetto Wikimedia
La conquista dell'Iberia e la formazione, via via, delle provincie romane

Questa è la lista dei governatori romani conosciuti della provincia romana di Hispania, localizzata nei moderni stati di Spagna, Portogallo, Gibilterra e Andorra.

Indice

Le province spagnoleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Spagna romana.

La Hispania Citerior (Spagna citeriore) e la Hispania Ulterior (Spagna ulteriore) furono due province romane con capitali, rispettivamente, Tarragona e Cordova, in cui nel 197 a.C., dopo il termine della seconda guerra punica, vennero suddivisi i territori conquistati dai Romani ai Cartaginesi nella penisola iberica (Hispania). Erano separate da una linea di demarcazione che dalla città di Carthago Nova (Cartagena), o dalle sue immediate vicinanze, attraverso la meseta, raggiungeva i Pirenei occidentali. Era dunque una frontiera che si discostava alquanto da quella precedentemente delimitata dal fiume Ebro, che aveva costituito il limite all'espansione cartaginese in Spagna, fissato con il trattato del 228 a.C.[1]

Sotto Ottaviano Augusto, nel 27 a.C. le due province furono abolite e i territori spagnoli furono suddivisi nelle tre nuove province di Lusitania (Lusitania), Betica (Hispania Baetica) e Tarraconense (Hispania Tarraconensis). Capitali delle tre province erano, rispettivamente, Emerita Augusta, Corduba e Tarraco.

Agli inizi del III secolo l'imperatore Caracalla fece una nuova divisione che però durò poco tempo. Separò l'Hispania Citerior in due nuove porzioni, creando le nuove province di Provincia Hispania Nova Citerior e Asturiae-Calleciae. Nel 238 fu ristabilita la provincia Hispania Tarraconensis.

Nell'epoca degli imperatori-soldati, nel corso del terzo secolo d.C., la Hispania Nova, la parte nordoccidentale della Spagna, fu distaccata dalla Hispania Tarraconensis, e divenne una piccola provincia. Nella tarda Antichità con la riforma di Diocleziano si formò la diocesi Hispaniae, governata da un vicario, sottoposto al prefetto del pretorio delle Gallie, con capitale Emerita Augusta, che comprendeva le cinque province iberiche peninsulari, Baetica, Gallaecia e Lusitania, queste tre sotto un governo consolare, Hispania Carthaginiensis e Hispania Tarraconensis, queste ultime due rette da un praeses, le Isole Baleari e la Mauretania Tingitana.

EVOLUZIONE DELLE PROVINCE DELLA HISPANIA ROMANA
prima della conquista romana
dal 206 a.C.
Asturi e Cantabri
Celtiberi, Carpetani
e Vaccei
Turduli e Celtici
Lusitani, Vettoni
e Calleci
dal 197 a.C.
Asturi e Cantabri
Celtiberi, Carpetani
e Vaccei
Turduli e Celtici
Lusitani, Vettoni
e Calleci
dal 133 a.C.
Asturi e Cantabri
dal 19 a.C.
dal 212 d.C.
Hispania Baetica
Hispania Lusitania
dal 238 d.C.
Hispania Tarraconensis
Hispania Baetica
Hispania Lusitania
dal 293 d.C.
Hispania Tarraconensis
Hispania Baetica
Hispania Lusitania

Lista di governatoriModifica

Lista dei Governatori romani delle Hispania
Anno
Proconsole: Gaio Claudio Nerone
Generale in Hispania: Publio Cornelio Scipione Africano
Anno
Praetor: Marco Elvio (Praetore unico)
Praetor: Publio Manlio
Console Giunior: Marco Porcio Catone
Praetor: Sesto Digitio
Praetor: Gaio Flaminio
Praetor: Gaio Flaminio
Praetor: Gaio Flaminio
Praetor: Gaio Flaminio
Praetor: Gaio Flaminio
Praetor: Gaio Atinio
Praetor: Gaio Atinio
Praetor: Publio Manlio
Praetor: Publio Manlio
Praetor: sconosciuto
Praetor: sconosciuto
Praetor: sconosciuto
Praetor: sconosciuto
Praetor: sconosciuto
Praetor: sconosciuto
Praetor: Lucio Mancino
Praetor: sconosciuto
Praetor: sconosciuto
Anno
Riunificazione temporanea della Hispania dal 171 al 168 a.C.
Praetor unico: sconosciuto
Praetor unico: sconosciuto
Praetor unico: Marco Claudio Marcello
Praetor unico: Marco Claudio Marcello
Anno
Praetor unico: sconosciuto
Praetor unico: sconosciuto
Praetor unico: sconosciuto
Praetor unico: sconosciuto
Praetor: Marco Manlio
Praetor unico: sconosciuto
Console Senior: Quinto Fulvio Nobiliore
Console Senior: Marco Claudio Marcello
Console Senior: Lucio Licinio Lucullo
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Gaio Vetilio
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Gaio Vetilio
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Gaio Plauzio
Console Senior: ?
Praetor: Gaio Plauzio
Console unico d'Hispania: Quinto Fabio Massimo Emiliano
Console unico d'Hispania: Quinto Fabio Massimo Emiliano
Anno
Praetor: Praetor sconosciuto
Console unico d'Hispania: Publio Cornelio Scipione Emiliano
Console unico d'Hispania: Publio Cornelio Scipione Emiliano
Anno
Praetor: Sconosciuto
Praetor: Sconosciuto
Praetor: Sconosciuto
Console unico in Hispania: Quinto Cecilio Metello Balearico
Console unico in Hispania: Quinto Cecilio Metello Balearico
Anno
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Marco Sergio
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Marco Sergio
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Marco Sergio
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Marco Sergio
Praetor: Gaio Mario
Praetor: Gaio Mario
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Console: Tito Didio
Proconsole: Tito Didio
Proconsole: Tito Didio
Proconsole: Tito Didio
Proconsole: Tito Didio
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto
Propraetor: Quinto Sertorio
Propraetor: Quinto Sertorio
Propraetor: Aurelio Cotta
Propraetor: Lucio Fufidio
Propraetor: Quinto Calidino
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Gaio Antistio Veto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Gaio Antistio Veto
Propraetor: Marco Papio Pisone
Propraetor: Gaio Antistio Veto
Propraetor: Marco Papio Pisone
Propraetor: Marco Papio Pisone
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Gaio Cosconio
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Gaio Giulio Cesare
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Gaio Giulio Cesare
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Propraetor: Propraetor sconosciuto
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Proconsole: Gneo Pompeo Magno
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Gaio Trebonio
Praetor: Praetor sconosciuto
Praetor: Praetor sconosciuto

NoteModifica

  1. ^ Polibio, Storie, 3,30.

BibliografiaModifica

  Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma