Apri il menu principale

Gravity Rush

videogioco del 2012
Gravity Rush
videogioco
Gravity Rush.jpg
Titolo originaleGravity Daze
PiattaformaPlayStation Vita, PlayStation 4
Data di pubblicazionePlayStation Vita:
Giappone 9 febbraio 2012[1]
Flags of Canada and the United States.svg 12 giugno 2012[2]
Europa 13 giugno 2012[3]
Corea del Sud 12 giugno 2012[4]
PlayStation 4:
Giappone 10 dicembre 2015
Flags of Canada and the United States.svg 2 febbraio 2016
Flag of Europe.svg 5 febbraio 2016
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 3 febbraio 2016
GenereAction RPG, Avventura dinamica
TemaFantasy
OrigineGiappone
SviluppoProject Siren
(SCE Japan Studio)
PubblicazioneSony Computer Entertainment
DirezioneKeiichiro Toyama
ProduzioneMakato Isomine
DesignJunya Okura
ProgrammazioneHirotaka Yokokawa
Direzione artisticaYoshiaki Yamaguchi, Shunsuke Saito, Takeshi Oga
SceneggiaturaKeiichiro Toyama, Naoko Sato
MusicheKōhei Tanaka
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock 4
SupportoDownload digitale, Playstation Vita card, Blu-ray Disc
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàCEROC · ESRBT · PEGI: 12
Seguito daGravity Rush 2

Gravity Rush, conosciuto in Giappone con il titolo Gravity Daze (グラヴィティデイズ/重力的眩暈:上層への帰還において彼女の内宇宙に生じた摂動?), è un videogioco di ruolo d'azione sviluppato per PlayStation Vita.[5] Diretto da Keiichiro Toyama e scritto da Naoko Sato (conosciuto per la serie Siren ed il primo Silent Hill), la principale meccanica di gioco consiste nell'abilità del giocatore di manipolare la gravità, permettendo al personaggio movimenti ed esplorazione unici.[6] La grafica del gioco è in Cel-shading, che secondo l'opinione di Toyama spicca rispetto alla tendenza occidentale al fotorealismo.[7] L'idea del gioco è nata nel 2008 come progetto per PlayStation 3 chiamato Gravité,[8][9][10][11] prima di essere successivamente trasferito su PS Vita[12].

Logo del gioco

Le parti doppiate del gioco sono in una lingua immaginaria, comprensibile solo attraverso i sottotitoli, che ricorda vagamente il francese.[13]

Al Tokyo Game Show 2015 è stata annunciata una versione del gioco rimasterizzata chiamata Gravity Rush Remastered e il seguito del gioco intitolato Gravity Rush 2.[14] Entrambi i titoli sono per PlayStation 4 e sono stati distribuiti rispettivamente nel febbraio 2016 e nel gennaio 2017.[15]

TramaModifica

Il gioco inizia in un posto con delle colonne tra cui in una ci sta un albero pieno di mele dove il giocatore deve premere ripetutamente il tasto X per farne cadere una che precipita nel vuoto. Durante la schermata nera si sente la voce di una ragazza che dice "C'è un altro modo. Non ricordo altro." dopodiché ritroviamo la nostra mela che rotola per le strade di una città mentre il gioco mostra i titoli di testa e alcuni personaggi che si incontrano ben presto durante il seguire della storia. Dopo il titolo del gioco la mela si ferma infine da una giovane ragazza bionda priva di sensi a terra in un parchetto desolato, svegliandosi al sentire il tocco della mela sulla sua testa, accanto a lei stava un gatto galattico (per via delle stelle che si vedono "nel" suo corpo). La ragazza non aveva idea di dove fosse finita e non sapeva chi fosse ma l'unica cosa che poteva fare era uscire dal parco per scoprire di più quando, uscendo da una porta, arriva all'improvviso un uomo che le afferra il braccio implorandole aiuto: suo figlio è in pericolo.

La ragazza decide di seguire quell'uomo disperato che la conduce nel luogo dove ci sta suo figlio intrappolato in casa nel bel mezzo di una tempesta gravitazionale (simile a un buco nero) e in quel momento il gatto che segue la protagonista le dona il potere di controllare la gravità, in questo modo la ragazza riesce a raggiungere il bambino che stava per essere risucchiato dalla tempesta ma non durò a lungo quel sospiro di sollievo quando una strana mano nera gigantessa stava per attaccare la ragazza, però il gatto interviene attaccando quella mano a tal punto di far sparire la tempesta. Tornata la tranquillità la ragazza torna dal signore col bambino, mentre padre e figlio si abbracciano, la ragazza si accorge che la casa stava per cadere nel vuoto tentando di fermarla invano e precipita nell'esatto momento in cui l'uomo e il bambino vedono la ragazza guardarli con aria innocente accusandola di averla distrutta costringendola a fuggire. Ritrovandosi sola col suo gatto trova una porta blindata dalla quale scorge una luce in un vicolo buio e tenta di aprirla facendo uso con la propria forza fino a che questa porta cade nel vuoto. Da quel momento la ragazza è ancora più confusa di tutto.

NoteModifica

  1. ^ Gravity Daze Official PlayStation JP Website, Sony Computer Entertainment Japan. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  2. ^ Gravity Rush Floats to PS Vita on June 12 Official PlayStation US Website, Sony Computer Entertainment America. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  3. ^ Gravity Rush Official PlayStation UK Website, Sony Computer Entertainment Europe. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  4. ^ SCEK, release Gravity Rush on June 20, Ruliweb, 31 maggio 2012. URL consultato il 9 giugno 2012.
  5. ^ Siobhan Keogh, Review: Gravity Rush, in PC World, New Zealand, 25 maggio 2012. URL consultato il 30 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2012).
  6. ^ Jonathan Toyad, E3 2011: Gravity Daze Hands-On Preview, Gamespot.com. URL consultato il 2 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2011).
  7. ^ Interview: Gravity Rush's Keiichiro Toyama, Gematsu.com.
  8. ^ 【電撃PlayStation】重力的SCEツアーをレポート! 期待のA・AVG『GRAVITY DAZE』の制作風景を探る!! 読者プレゼントも要チェック!, Dengeki Online.
  9. ^ Gravity Rush/Daze 2008 Concept Movie, Andriasang.com.
  10. ^ Gravité (Gravity Daze) [PS3 - Prototype], Unseen64.net.
  11. ^ Gravity Daze Gets High Marks in Famitsu, Andriasang.com - Japanese Game Database, 1º febbraio 2012.
  12. ^ Gravity Rush, in Play Generation, nº 71, Edizioni Master, ottobre 2011, p. 11, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  13. ^ La gravità rimasterizzata, su Multiplayer.it. URL consultato il 6 giugno 2016.
  14. ^ Gravity Rush 2 e Gravity Rush Remastered annunciati per PS4
  15. ^ (EN) Keiichiro Toyama, Gravity Rush 2 Update, su PlayStation.Blog, 5 ottobre 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica