Apri il menu principale

Guerra, amore e fuga

film del 1967 diretto da Jack Smight
Guerra, amore e fuga
Titolo originaleThe Secret War of Harry Frigg
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1968
Durata109 min
Generecommedia, guerra
RegiaJack Smight
SoggettoFrank Tarloff
SceneggiaturaPeter Stone, Frank Tarloff
ProduttoreHal E. Chester
Casa di produzioneUniversal Pictures
FotografiaRussell Metty
MontaggioJ. Terry Williams
MusicheCarlo Rustichelli
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Guerra, amore e fuga è un film americano del 1968 con Paul Newman e Sylva Koscina, diretto da Jack Smight. È una commedia ambientata durante la seconda guerra mondiale.

TramaModifica

Un gruppo di generali alleati, inglesi, francesi ed americani, sono catturati dagli italiani e rinchiusi in un castello. Siccome hanno lo stesso grado non riescono a nominare un capo e i loro tentativi di evasione falliscono sempre. Allora gli Alleati pensano di inviare tra loro il soldato Frigg, che è riuscito a scappare da numerosi luoghi di punizione per indisciplina, allettandolo con generose promesse. Lo nominano generale con un grado maggiore dei generali prigionieri, così dopo che Frigg si è fatto catturare viene portato al castello e diviene il comandante dei prigionieri. Potrebbe farli evadere presto ma si innamora della contessa Francesca e tira le cose per le lunghe. Quando tutto è pronto per la fuga essa viene rimandata di un giorno per permettere al buon colonnello italiano che li custodisce di essere nominato generale. Ma il giorno fatidico arriva un ufficiale tedesco che dichiara che l'Italia è in mano loro, e deporta tutti i generali in un campo molto più sicuro. Ma Frigg riesce ugualmente a organizzare la fuga di tutti quanti.

CriticaModifica

Il Mereghetti. Dizionario dei film (1993): *

«Farsa bellica senza ritmo e senza idee...»

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema