Hockey Club Varese

Nota disambigua.svg Disambiguazione – "HC Varese" rimanda qui. Se stai cercando la squadra di curling, vedi HC Varese Curling.
Hockey Club Varese
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Mastini, Gialloneri
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Trasferta
Colori sociali Giallo e Nero.svg giallo-nero
Simboli Mastino
Dati societari
Città Varese Varese
Paese Italia Italia
Confederazione IIHF Logo.jpg IIHF
Federazione FISG
Campionato Logo-IIHA.png IHL
Fondazione 1977
Scioglimento 2005
Rifondazione 2005
Rifondazione 2016
Presidente Carlo Bino
Allenatore Canada Claude Devèze
Impianto di gioco Acinque Ice Arena
(1.100 posti)
Sito web mastinivarese.hockey
Palmarès
ScudettoScudettoFederation Cup
Scudetti 2
Trofei internazionali 1 Federation Cup
Si invita a seguire lo schema del Progetto Hockey su ghiaccio

HCMV Varese Hockey è, da maggio 2022, la nuova denominazione che identifica la principale squadra di hockey su ghiaccio di Varese. La società originaria è stata fondata nel 1977 come Associazione Sportiva Mastini Varese Hockey, poi tanti nomi sono cambiati nella storia, pur lasciando intatto lo spirito e l’attività, ma soprattutto il logo del Mastino.

StoriaModifica

 
Stemma usato prima del 2005

Trascorsi 10 anni dalla fondazione, nel 1987, i Mastini vincono il primo titolo, dopo aver risalito le categorie in tempi brevi. La vittoria è un punto di inizio e il successo tricolore viene bissato due anni dopo, nel 1989.

La storia giallonera continua a scriversi orgogliosa e nei primi Anni Novanta il livello rimane alto, fino al 1995, quando, in Dicembre, la formazione varesina scrive una pagina indelebile della storia dell’hockey su ghiaccio europeo, compiendo un’impresa memorabile che sembrava impossibile fin dall’inizio: la Federation Cup è giallonera e, ancora oggi, rimane l’unico trofeo europeo organizzato dalla federazione internazionale hockey ghiaccio vinto da una formazione italiana.

Questa vittoria ha segnato l’apice della storia dei Mastini, i quali piombano, negli anni successivi, in una profonda crisi dettata dal susseguirsi di dirigenti e proprietà. L’hockey a Varese scompare dai maggiori calendari sportivi: l’attività prosegue in maniera saltuaria e solo a livello giovanile.

Nell’anno 2003 ecco una nuova iscrizione al massimo campionato di Serie A, ma, tempo un paio di stagioni, il progetto fallisce, insieme alla società. Dopo qualche mese, è tempo di ripartire da capo con una nuova presidenza, abile a rilevare le attività giovanili, il logo e i colori sociali.

Dopo aver portato avanti esclusivamente il settore giovanile, nel 2007 ecco l’iscrizione alle Serie C Under 26. L’anno successivo è quello giusto per l’iscrizione in serie A2, ma la gioia dura solo un anno, tornando successivamente alla Serie C e trovando gloria, raggiungendo prima i quarti di finale e l’annata successiva la semifinale playoff, persa contro l’Ora.

Nel 2013, la Federazione, decide di convertire la Serie C in Serie B, e Varese trova presto una sua identità, arrivando al quinto posto e perdendo ai quarti di finale playoff contro il Trento. Intanto prosegue anche l’attività di bambini e ragazzini.

La Serie B acquisisce sempre più importanza e Varese trova le risorse per rimanere nella serie, che diventerà presto IHL Italian Hockey League, unico campionato riconosciuto CONI e FISG che incorpora team italiani che giocano in Italia contro squadre italiane.

Il 2017 i Mastini diventano Bandits, nome necessario per identificare la fusione con i Killer Bees, altra realtà hockeystica di Varese che disputava un campionato tra le leghe svizzere.

Nell’anno 2018 torna il logo dei Mastini che permane ancora oggi, sebbene con alcuni ammodernamenti stilistici, ultimi quelli legati alla HCMV Varese Hockey che, dal mese di maggio 2022, si occupa unicamente della gestione della Prima Squadra di IHL. Le formazioni giovanili sono affidate alla Società Cooperativa Hockey Club Varese 1977, che negli ultimi anni, aveva gestito anche la Senior, riportandola ai vertici della classifica IHL, a disputare i playoff dopo diversi anni e a giocarsi due emozionanti semifinali di Coppa Italia.

Dopo due anni senza impianto, a causa di lavori di ristrutturazione e rifacimento, dalla stagione 2022-2023 la formazione disputerà tutti gli incontri casalinghi nel rinnovato Palaghiaccio di Varese, denominato Acinque Ice Arena, denominazione che prende il posto del “vecchio” Palalbani.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Hockey Club Varese
 
  • 1977 - Fondazione Associazione Sportiva Varese Hockey
  • 1978 - Serie C (ultimo posto)
  • 1979 - Serie C
  • 1980 - 2ª in Serie C (girone Lombardia, promozione in Serie B grazie ad acquisizione diritti sportivi dell'HC Milan-Inter)
  • 1981 - 2ª in Serie B (promozione in Serie A dopo rinuncia del Cavalese)
  • 1982 - 9ª in Serie A (prima apparizione)
  • 1983 - 9ª in Serie A
  • 1984 - 5ª in Serie A
  • 1985 - 3ª in Serie A
  • 1986 - 4ª in Serie A
  • 1987 - 1ª in Serie A - SCUDETTO  
  • 1988 - 4ª in Serie A
  • 1989 - 1ª in Serie A - SCUDETTO  
  • 1990 - 3ª in Serie A
  • 1991 - 4ª in Serie A
  • 1992 - 6ª in Serie A
  • 1993 - 7ª in Serie A
  • 1994 - 4ª in Serie A1
  • 1995 - 2ª in Serie A1
  • 1996 - 4ª in Serie A1 - FEDERATION CUP
  • 1997 - solo serie minori
  • 1998 - 14ª in Serie A1 retrocessa (HC Varese)
  • 1999 - solo serie minori
 
  • 2000 - 13ª in Serie A (HC Varese 93)
  • 2001 - solo serie minori
  • 2002 - 1ª serie C - promossa in serie B
  • 2003 - 1ª Serie B - promossa in serie A
  • 2004 - 10ª in Serie A
  • 2005 - 6ª in Serie A (fallimento societario)
  • 2006 - Fondazione HC Varese
  • 2007 - solo serie minori
  • 2008 - 4ª in Serie CU26
  • 2009 - 9ª in Serie A2
  • 2010 - solo serie minori
  • 2011 - solo serie minori[1]
  • 2012 - 3ª Serie C Nazionale - Eliminata ai quarti dei playoff[2][3]
  • 2013 - 4ª Serie C Nazionale- Eliminata in semifinale playoff[4]
  • 2014 - 5ª Serie B - Eliminata ai quarti dei playoff[5]
  • 2015 - 9ª Serie B[6]
  • 2016 - 15ª Serie B - Fondazione HC Varese 1977 CSD
  • 2017 - 12ª Serie B
  • 2018 - 9ª Serie IHL
  • 2019 - 7ª Serie IHL - Eliminata ai quarti di finale playoff
  • 2020 - semifinalista IHL (campionato fermato causa COVID19)
  • 2021 - semifinalista IHL. 2022 - 8ª Serie IHL - Eliminata ai quarti di finale playoff
 

Roster 2022-2023Modifica

StagioniModifica

Allenatori e PresidentiModifica

[[Immagine:#c0c0c0|center|class=noviewer]]
Allenatori
[[Immagine:#c0c0c0|center|class=noviewer]]
Presidenti
  • 1977-1979 - Franco Mengoni
  • 1980-1983 - Emanuele Filiberti
  • 1983-1989 - Emanuele Ducrocchi
  • 1989-1995 - Roberto Blumer
  • 1995-2005 - Massimiliano Colombo/Norberto Castelli
  • 2005-2009 - Maurizio Fiori
  • 2009-2010 - Maurizio Fiori/Davide Quilici
  • 2010-2018 - Davide Quilici
  • 2018-2022 - Matteo Torchio
  • 2022-oggi - Carlo Bino

Record di giocatoriModifica

In grassetto i giocatori in attività nella rosa del Varese. Dati relativi esclusivamente alle gare ufficiali, aggiornati l'11 ottobre 2015.

Presenze
Reti

†:statistiche inesatte per mancanza informazioni

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1987 e 1989
2003
2002

Competizioni internazionaliModifica

1996

Personaggi famosiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Hockeisti su ghiaccio dell'HC Varese

Lista giocatori


Inno ufficialeModifica

Nel 2016 la società ha adottato ufficialmente come inno il brano Mastini noi, scritto ad hoc da Paolo Franchini e musicato da Luca Fraula e Alex Gasparotto. Il brano è cantato da Alessio R. Bigatton ed è edito da "Sonitus".

CuriositàModifica

NoteModifica

  1. ^ Statistiche giocatori U-18 play-off 2011
  2. ^ Statistiche giocatori U-16 regular season 2011-12
  3. ^ Statistiche giocatori U-18 regular season 2011-12
  4. ^ Serie C - Vince la neve, su hockeytime.net, 25 febbraio 2013. URL consultato il 18 maggio 2013.
  5. ^ Per i Mastini dell'Hockey Club Varese la serie B inizia oggi, su www3.varesenews.it, 27 settembre 2013. URL consultato il 27 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  6. ^ Mastini, chiusura senza gloria: poker del Val Pusteria, su varesenews.it, 27 settembre 2013. URL consultato il 17 gennaio 2015.
  7. ^ https://www.facebook.com/MastinoAugusto

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio