I 4 monaci

film del 1962 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia
I 4 monaci
I quattro monaci.jpg
I quattro "finti" monaci
Titolo originaleI 4 monaci
Paese di produzioneItalia
Anno1962
Durata90 min
Rapporto1,85:1
Generecommedia
RegiaCarlo Ludovico Bragaglia
SoggettoBruno Corbucci e Giovanni Grimaldi
SceneggiaturaBruno Corbucci e Giovanni Grimaldi
ProduttoreGianni Buffardi
Casa di produzioneTitanus, Gianni Buffardi S.p.A.
Distribuzione in italianoTitanus
FotografiaEnzo Barboni
MontaggioGiuliana Attenni
MusicheArmando Trovajoli
ScenografiaGiorgio Giovannini
CostumiFerroni
TruccoFranco Di Girolamo
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

I 4 monaci conosciuto anche come I quattro monaci è un film del 1962 diretto da Carlo Ludovico Bragaglia.[1]

TramaModifica

I due ladruncoli Giocondo e Crispino, specialisti in truffe, insieme ad altri due complici, Gaudenzio e Martino, decidono di fare un colpo fingendosi frati profughi dell'Ungheria e cercando di ottenere denaro. Ma ricevono solo ospitalità in un piccolo convento in Sicilia. Qui la loro truffa si trasforma in una serie di ricatti ed estorsioni per nome e ad insaputa del peggior gangster del paese in quel momento assente perché in America.

ProduzioneModifica

RegiaModifica

Il regista della pellicola, qui al suo penultimo lavoro, ha affermato che la trama è stata ispirata da un fatto di cronaca realmente accaduto in Italia proprio in quegli anni.[2]

CastModifica

Il film mette insieme per la prima volta sul grande schermo quattro grandi attori della commedia italiana: Peppino De Filippo nei panni di Fra' Crispino, Aldo Fabrizi in quelli di Fra' Giocondo, Erminio Macario veste quelli di Fra' Martino mentre Nino Taranto interpreta Fra' Gaudenzio.

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 31 agosto del 1962.[3]

Edizioni home videoModifica

Nel 2008 la pellicola è stata distribuita su supporto DVD dalla Hobby & Work su licenza Forward S.r.l.

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

La pellicola è stata un buon successo commerciale classificandosi al 30º posto tra i primi 100 film di maggior incasso della stagione cinematografica italiana 1962-1963.[4]

CriticaModifica

Il film ha raccolto critiche positive per aver saputo mettere insieme un gruppo di attori, appartenente alla stessa generazione e ritenuto un poker d'assi della risata con la regia di un vecchio lupo dello spettacolo all'altezza della situazione. Ma anche negative dove a parte qualche guizzo dei protagonisti il prodotto che il regista realizza viene definito nostalgico e anche patetico.[5]

CuriositàModifica

Dopo questo film vengono realizzate altre 3 pellicole sempre con quattro protagonisti al centro delle vicende narrate: I 4 moschettieri, I 4 tassisti e Totò contro i quattro. Gli unici due attori a comparire in tutti e quattro i casi sono Aldo Fabrizi ed Erminio Macario.

NoteModifica

  1. ^ Roberto Chiti, Enrico Lancia, I film: Tutti i film italiani dal 1960 al 1969, Gremese, 2007, p. 154, ISBN 9788884405036.
  2. ^ Carlo Ludovico Bragaglia, Lamberto Antonelli, Ernesto G. Laura, Giovanna Mangiaracina, Nato col cinema Volume 9 di Collana di studi e ricerche, A.N.C.C.I., 1992, p. 106.
  3. ^ Cinema - Prime Visioni Torino, in Stampa Sera, n. 193, 1962, p. 5.
  4. ^ Stagione 1962-63: i 100 film di maggior incasso, hitparadeitalia.it. URL consultato il 19 giugno 2016.
  5. ^ I quattro monaci - Scheda del film, http://cinema.ilsole24ore.com. URL consultato il 19 giugno 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema