Apri il menu principale

I sette senza gloria

film del 1969 diretto da André De Toth
I sette senza gloria
I sette senza gloria.png
Nigel Davenport e Michael Caine in una scena del film
Titolo originalePlay Dirty
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1969
Durata117 min
Generebellico, drammatico
RegiaAndré De Toth
SoggettoMelvyn Bragg, Lotte Colin
SceneggiaturaGeorge Marton
ProduttoreHarry Saltzman
MusicheMichel Legrand
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I sette senza gloria (Play Dirty) è un film del 1969 diretto da André De Toth.

TramaModifica

Nordafrica, seconda guerra mondiale, il capitano Douglas è un impiegato della BP distaccato presso il Royal Engineers, con il compito di sorvegliare la gestione delle forniture di carburante in arrivo per l'8ª Armata britannica, al quale il colonnello Masters affida la pericolosa missione di distruggere, con una piccola unità di soldati, un deposito di carburante dell'Afrikakorps. Douglas vorrebbe rifiutare l'incarico, sostenendo di essere sostanzialmente un impiegato civile, momentaneamente "prestato" all'esercito, ma Masters respinge la sua richiesta, aggregandolo ad un gruppo comandato dal capitano Cyril Leech, un criminale già condannato ma liberato dal carcere, allo scopo di fargli compiere azioni di sabotaggio oltre le linee nemiche, e tale gruppo è composto da altrettanti criminali, condannati per vari reati, al momento in libertà.

Il percorso non è privo di ostacoli, anche a causa delle differenti personalità di Douglas e Leech, ma, una volta giunti al deposito si accorgono che questo è solo una sagoma di compensato con attorno alcuni manichini in uniforme tedesca, costruito allo scopo di confondere gli Alleati ed allora decidono di avventurarsi all'interno del porto della città, confidando che vi sia il vero deposito, ma Masters, venendo a conoscenza dei piani del generale Montgomery, che intende catturare intatto il deposito, nell'impossibilità di contattare Douglas lascia trapelare la notizia della presenza di sabotatori ai tedeschi, i quali, durante la distruzione del deposito che il gruppo riesce comunque a realizzare, uccidono tutti i componenti del gruppo, con la sola eccezione di Douglas e Leech che riescono a nascondersi trafugando due uniformi tedesche, ma una volta che gli inglesi sono entrati in città, un soldato, incurante della bandiera bianca che i due stanno sventolando, spara e li uccide entrambi, giustificandosi con l'ufficiale immediatamente sopraggiunto, sostenendo di non averla vista.

ProduzioneModifica

RipreseModifica

Il film è stato girato in massima parte in Spagna, in particolare ad Almería e nel deserto di Tabernas[1]. Gli interni delle scene sono state realizzate presso i Shepperton Studios di Shepperton (Surrey, Inghilterra).

DistribuzioneModifica

La pellicola è uscito nelle sale cinematografiche britanniche il 1º gennaio 1969; in Italia è stato distribuito il 7 marzo 1969.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica