Apri il menu principale

Il sergente Klems

film del 1971 diretto da Sergio Grieco
Il sergente Klems
Il sergente Klems.png
titolo di testa
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1971
Durata117 min
Genereavventura, guerra
RegiaSergio Grieco
Soggettodal romanzo omonimo di Paolo Zappa
SceneggiaturaBruno Di Geronimo, Sergio Grieco, Francesco Mazzei
ProduttoreFrancesco Mazzei
Casa di produzioneJulia Film
Distribuzione in italianoPanta Cinematografica
FotografiaStelvio Massi
MontaggioGabrio Astori
MusicheCarlo Rustichelli
ScenografiaGiovanni Fratalocchi, Dario Micheli, Elena Ricci (per gli interni)
CostumiMario Giorsi
TruccoGiovanni Amadei, Stefano Trani
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il sergente Klems è un film del 1971 diretto da Sergio Grieco.

Basato sulla storia vera del legionario tedesco Otto Josef Klems, che disertò la Legione straniera per unirsi ai ribelli del Rif in Marocco.[1]

TramaModifica

1918. Fronte dell'Artois. Un soldato tedesco esce dalla propria trincea e indossa la divisa di un francese morto. Scoperto dai nemici, sta per essere fucilato come spia, ma per un caso fortuito riesce a salvarsi dichiarando di essere un legionario tedesco di nome Otto Josef Klems.

Alcuni anni più tardi, con il grado di sergente, si trova a Guercif a combattere i ribelli del Marocco. Tuttavia, in cuor suo, non approva i metodi brutali usati dalla Legione straniera, verso la popolazione civile inerme. Un giorno, a causa di incompatibilità con il proprio Tenente, è costretto a fuggire, diventando di fatto un “disertore” della Legione straniera. Durante la fuga nel deserto, viene catturato dai ribelli del Rif, ma, anziché essere torturato e ucciso, viene incaricato di addestrarli all'uso delle armi, catturate in precedenza agli Spagnoli. Mostra la propria abilità nel guidare i Rifani contro l'esercito spagnolo e in breve tempo diventa luogotenente di Abd el-Krim, capo del popolo del Rif. Si converte all'Islam, cambia il proprio nome in El-hadj Alemàn e sposa una donna musulmana.

Alla fine del 1925, Francia e Spagna creano una forza congiunta d'intervento di circa mezzo milione di uomini, dotati di armi moderne: cannoni, carri armati, aeroplani. Per i Rifani non c'è possibilità di vittoria. Per evitare ulteriori sofferenze al suo popolo, Abd el-Krim si arrende il 26 maggio 1926. Il suo destino sarà l'esilio.
Il sergente Klems sarà processato per diserzione e “alto tradimento”. Condannato all'ergastolo, terminerà la propria esistenza, dimenticato nella Guyana, il 16 ottobre 1933.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Sergeant Klems | Mon Legionnaire, su monlegionnaire.wordpress.com.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema