L'albero (film)

film del 2010 diretto da Julie Bertuccelli

L'albero (The Tree) è un film del 2010 scritto e diretto da Julie Bertuccelli, adattamento cinematografico del romanzo di Judy Pascoe Padre nostro che sei nell'albero (2002).

L'albero
L'albero.png
Una scena del film
Titolo originaleThe Tree
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneAustralia, Francia
Anno2010
Durata100 min
Rapporto2,39:1
Generedrammatico
RegiaJulie Bertuccelli
SoggettoJudy Pascoe (romanzo)
SceneggiaturaJulie Bertuccelli, Elizabeth J. Mars
ProduttoreSue Taylor, Yaël Fogiel, Lætitia Gonzalez
Casa di produzioneTaylor Media, Les Films du Poisson, Arte France Cinéma
Distribuzione in italianoVidea
FotografiaNigel Bluck
MontaggioFrançois Gédigier
MusicheGrégoire Hetzel
ScenografiaSteven Jones-Evans
CostumiJoanna Mae Park
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

TramaModifica

Dawn e Peter O'Neil vivono insieme ai loro figli (tre maschi e una femmina), alla periferia di una piccola città di campagna. Accanto alla loro casa diroccata si trova il parco giochi preferito dai bambini: un gigantesco fico della Baia di Moreton, i cui rami si innalzano verso il cielo e le cui radici si estendono nel terreno.

Tutto sembra perfetto fino a quando Peter ha un infarto e si schianta con la sua auto contro l'albero. Dawn è devastata, lasciata sola con il suo dolore e quattro figli da allevare. Un giorno, Simone, 8 anni, rivela alla madre di essere convinta che suo padre le parli attraverso le foglie dell'albero e lui torni a proteggerli. Dawn trae conforto dall'immaginazione di Simone ed inizia a crederci lei stessa; proprio come Simone, anche a Dawn piace passare il tempo nell'albero. Comincia a dominare il loro paesaggio fisico ed emotivo. Ma lo stretto legame tra madre e Simone forgiato attraverso un comune dolore e un segreto condiviso, è minacciato dall'arrivo di George, l'idraulico, chiamato a rimuovere le radici problematiche dell'albero. Mentre la relazione tra Dawn e George sboccia, l'albero continua a crescere, con i suoi rami che si infiltrano nella casa, le sue radici distruggono le fondamenta. Dawn decide che l'albero deve andare. George e alcuni altri operai arrivano, ma Simone si arrampica sull'albero per difenderlo. Dawn e George cercano di convincerla, ma lei si rifiuta di venire giù. George sostiene a Dawn che la ragazza ha solo 8 anni, Dawn non dovrebbe permetterle di fermare la rimozione necessaria dell'albero. Questo irrita Dawn, e lei annulla l'operazione, e dice a George che non vuole vederlo di nuovo.

Durante una grande tempesta la casa viene demolita dall'albero, e la famiglia lascia l'area, progettando di iniziare a vivere da qualche altra parte, forse in una tenda.

ProduzioneModifica

Il film, scritto e diretto dalla francese Julie Bertuccelli a partire da una precedente sceneggiatura di Elizabeth J. Mars, è il risultato di una co-produzione tra l'australiana Taylor Media e la francese Les Films du Poisson.[1] Il progetto è nato dopo che Bertuccelli aveva letto il romanzo Padre nostro che sei nell'albero e si era interessata ai suoi diritti cinematografici, scoprendo che questi erano in possesso della produttrice Sue Taylor, che era alla ricerca di una regista per farne un film.

Le riprese si sono svolte nella piccola città di Boonah, nel Queensland australiano.[2] L'eponimo albero utilizzato nel film è il cosiddetto Teviotville Tree, situato nella località di Teviotville, nella regione di Scenic Rim del Queensland:[3] si stima che sia stato piantato nel 1880.

Colonna sonoraModifica

Musiche di Grégoire Hetzel, ove non indicato altrimenti[4].

  1. Asaf Avidan & the MojosWeak – 3:34
  2. Wake – 2:58
  3. The Tree – Main Theme – 3:55
  4. The Scholars Baroque Ensemble – Die Kriegsknechte aber (dalla Passione secondo Giovanni di Bach) – 1:26
  5. The Slippers – Flying Foxes – 2:47
  6. Speak to Me – 2:55
  7. Simone's Theme – 3:18
  8. The Roots – 3:27
  9. The Slippers – Shiver Shiver – 3:48
  10. Under the Branches – 3:55
  11. Wounded Tree – 3:13
  12. The Cinematic OrchestraTo Build a Home – 6:12
  13. Daydream" (Extra Track) – 8:45

Durata totale: 50:13

DistribuzioneModifica

L'albero è stato presentato in anteprima, fuori concorso e come film di chiusura, il 23 maggio 2010 al 63º Festival di Cannes,[5][6] ricevendo una standing ovation di sette minuti.[7] In Italia, è stato distribuito da Videa a partire dall'8 luglio 2011.[8]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ The Tree Film Official Website, How it all Started, 2010. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2010).
  2. ^ Charlotte Gainsbourg to film in south Qld, in Brisbane Times, 19 agosto 2009. URL consultato il 23 maggio 2010.
  3. ^   Boonah Ficus Tree – Movie The Tree 2010., 2010.
  4. ^ Official Soundtrack: The Tree – L'Arbre (2010), Grégoire Hetzel (CD), 2010. URL consultato il 7 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  5. ^ Film Focus - L'arbre, su cineuropa.org. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  6. ^ Festival de Cannes 2010, The Tree by Julie Bertuccelli: closing film of the 63rd Festival de Cannes., Publicis Modem agency, 2010. URL consultato il 13 luglio 2010.
  7. ^ Carnival Askew, THE TREE RECEIVES A SEVEN MINUTE STANDING OVATION AT THE CANNES INTERNATIONAL FILM FESTIVAL, 25 maggio 2010. URL consultato il 6 settembre 2010.[collegamento interrotto]
  8. ^ L'albero, la voce di un padre che non c'è, su MyMovies.it, 27 giugno 2011. URL consultato il 17 maggio 2022.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema