Apri il menu principale

Lampedusa e Linosa

comune italiano
Lampedusa e Linosa
comune
Lampedusa e Linosa – Stemma Lampedusa e Linosa – Bandiera
Lampedusa e Linosa – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
ProvinciaProvincia di Agrigento-Stemma.png Agrigento
Amministrazione
SindacoSalvatore Martello (lista civica Susemuni - Martello Sindaco) dall'11-6-2017
Territorio
Coordinate35°30′11″N 12°36′11″E / 35.503056°N 12.603056°E35.503056; 12.603056 (Lampedusa e Linosa)Coordinate: 35°30′11″N 12°36′11″E / 35.503056°N 12.603056°E35.503056; 12.603056 (Lampedusa e Linosa)
Altitudine16 m s.l.m.
Superficie25,22 km²
Abitanti6 540[2] (31-5-2019)
Densità259,32 ab./km²
FrazioniLampedusa (sede comunale), Linosa[1]
Comuni confinantinessuno (comune insulare)
Altre informazioni
Cod. postale92010
Prefisso0922
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT084020
Cod. catastaleE431
TargaAG
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climaticazona A, 568 GG[3]
Nome abitantilampedusani e linosani
PatronoMaria SS. di Porto Salvo
Giorno festivo22 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lampedusa e Linosa
Lampedusa e Linosa
Lampedusa e Linosa – Mappa
Posizione del comune di Lampedusa e Linosa nel libero consorzio comunale di Agrigento
Sito istituzionale

Lampedusa e Linosa (Mpidusa e Linusa in siciliano) è un comune italiano sparso di 6 540 abitanti[2] del libero consorzio comunale di Agrigento in Sicilia.

Comune più meridionale d'Italia, la sua sede amministrativa è a Lampedusa. Comune totalmente insulare, il suo territorio coincide con l'arcipelago siciliano delle isole Pelagie, suddiviso geograficamente tra Europa e Africa.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

Il comune comprende le isole di Lampedusa e Linosa e l'isolotto disabitato di Lampione. Comprende quindi l'area delle Isole Pelagie. Lampedusa e Lampione fanno parte della placca africana e si sono sollevate due milioni di anni fa, mentre Linosa è di origine vulcanica.

Il paesaggio di Lampedusa annovera 3 ambienti:

  • la steppa: copre tutta la parte pianeggiante dell'isola.
  • la prateria mediterranea: nei valloni più distanti dall'abitato.
  • la gariga: in alcuni valloni e cale del versante nord.

Linosa:

  • gli scasciati: zone rocciose coperte di macchia mediterranea.

L'isola di Lampedusa dista 113 km dall'Africa e 205 km dalla Sicilia (Porto Empedocle).

 
Posizione di Lampedusa

ClimaModifica

Lampedusa e Linosa è il comune con il più basso valore di gradi giorno in Italia.

Geografia antropicaModifica

Contrade

Le principali contrade del Capoluogo Lampedusa sono: Capo Ponente, Punta Parise, Sanguedolce, Albero Sole, Belvedere, Spiaggia dei Conigli, Aria Rossa, Cimitero Vecchio, S. Fratello, Cala Galera, Madonna di Porto Salvo, Cala Croce, Guitgia, Punta Guitgia, Cala Madonnina, Muro Vecchio, Cave, Taccio Vecchio, Punta Alamo, Terranova, Cala Calandra, Ex fortino, Sindaco, Punta Sottile, Cala Francese, Punta Maccaferri, Cala Uccello, Cala Pisana, Cala Creta e Grecale.

La contrade maggiormente conosciute della frazione Linosa sono: Grecale, Fossa Cappellano, Faraglioni, Grotta del Greco, Bovi Marini, Biancarella, Ex Vedetta, Monte Bandiera e Monte Nero.

StoriaModifica

Età contemporaneaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Lampedusa britannica, Presa di Lampedusa e Attacco missilistico libico contro Lampedusa.

La colonizzazione delle isole di Lampedusa e Linosa ebbe inizio nel 1843, per opera dei Borbone. Il comune di Lampedusa e Linosa nacque il 31 agosto 1875, con l'entrata in vigore del R.D. n. 2641 del 25 luglio 1875. Con tale decreto fu contestualmente soppressa l'Amministrazione delle isole di Lampedusa e Linosa (già sciolta nel 1873 e affidata a un commissario straordinario), ente che precedentemente governava l'arcipelago sempre nell'ambito della provincia di Agrigento (all'epoca Girgenti).[4]

Negli ultimi anni, il comune è stato rivalutato da un punto di vista turistico, ma è stato più volte al centro della cronaca nazionale, a causa di forti flussi migratori in arrivo da Tunisia e Libia.

OnorificenzeModifica

Il Comune è stato insignito della Medaglia d'oro al merito civile.

  Medaglia d'oro al merito civile
«L'Amministrazione comunale affrontava ed offriva un lodevole contributo al superamento delle innumerevoli difficoltà legate all'ondata di sbarchi clandestini di cittadini extracomunitari, impegnando i propri apparati socio-assistenziali e considerevoli risorse economiche. La popolazione tutta dava testimonianza dei più elevati sentimenti di umana solidarietà ed accoglienza verso gli immigrati, riscuotendo l'incondizionata ammirazione e gratitudine del Paese. 2001/2003 Lampedusa e Linosa.[5]»
— 2 luglio 2004

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[6]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Secondo le statistiche ISTAT[7] al 1º gennaio 2014 la popolazione straniera residente nel comune era di 247 persone, pari al 4% della popolazione. La nazionalità maggiormente rappresentata era quella romena con 76 cittadini residenti[8].

Lingue e dialettiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Lingua siciliana e Dialetto pelagio.

CulturaModifica

EconomiaModifica

AgricolturaModifica

Il territorio comunale è in gran parte sottoposto ad agricoltura (capperi, legumi) e ha un vasto sviluppo costiero, con un gran quantità di grotte, cale e spiagge, la maggior parte incontaminata. Questo ha consentito lo sviluppo del settore del turismo.

CommercioModifica

Per un certo periodo, nella seconda metà dell'Ottocento, ha avuto una forte spinta il commercio grazie alla scoperta di banchi di spugne, che hanno richiamato commercianti da altri paesi del Mediterraneo; attività che per altro si è aggiunta a quella già fiorente della pesca del pesce azzurro.

Infrastrutture e trasportiModifica

PortiModifica

Ci sono collegamenti via traghetto e via aliscafo tra Linosa e Lampedusa e con Porto Empedocle (AG) vicino ad Agrigento.

AeroportiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Aeroporto di Lampedusa.

Nell'isola di Lampedusa è presente dal 1968 un aeroporto dal quale si effettuano collegamenti stagionali nazionali.

SanitàModifica

Nell'isola non vi è un ospedale ma un presidio sanitario con poliambulatorio, diretto da Pietro Bartolo, che coordina anche l'elisoccorso.

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 giugno 1988 16 giugno 1993 Giovanni Fragapane Partito Comunista Italiano Sindaco [9]
23 novembre 1993 1º dicembre 1997 Salvatore Martello Partito Democratico della Sinistra Sindaco [9]
1º dicembre 1997 28 maggio 2002 Salvatore Martello Partito Democratico della Sinistra
Democratici di Sinistra
Sindaco [9]
28 maggio 2002 15 maggio 2007 Sebastiano Bruno Siragusa Forza Italia Sindaco [9]
15 maggio 2007 8 maggio 2012 Bernardino De Rubeis Dino Sindaco (MpA) Sindaco [9]
8 maggio 2012 11 giugno 2017 Giuseppina Maria Nicolini Per le Pelagie - Iniziamo il Futuro (PD) Sindaco [9]
11 giugno 2017 In corso Salvatore Martello Susemuni - Martello Sindaco Sindaco [9]

Linea temporaleModifica

 

Altre informazioni amministrativeModifica

Il comune di Lampedusa e Linosa fa parte delle seguenti organizzazioni sovracomunali: regione agraria n. 8 (Isole di Lampedusa e Linosa)[10].

GemellaggiModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia