Apri il menu principale

Live - Non è la D'Urso

programma televisivo italiano
Live - Non è la D'Urso
Live-noneladurso.jpeg
PaeseItalia
Anno2019 - in corso
Generetalk show, rotocalco, varietà
Edizioni2
Puntate23 (all'11 novembre 2019)
Durata255 minuti
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreBarbara D'Urso
NarratoreAndrea Piovan
RegiaMassimo Fusi
Casa di produzioneVideonews
Rete televisivaCanale 5

Live - Non è la D'Urso è un programma televisivo italiano di genere varietà e talk show condotto da Barbara D'Urso[1]

Il programmaModifica

La trasmissione è prodotta dalla testata giornalistica Videonews, è scritta da Barbara D'Urso ed Ivan Roncalli. La regia è affidata a Massimo Fusi.

Il format di questa trasmissione riprende quello di Domenica Live con l'aggiunta del sentiment, ovvero una votazione (effettuata tramite il portale Mediaset Play) in cui il pubblico da casa può decretare tra gli ospiti in studio il più gradito e il meno gradito e alla fine vengono svelati i risultati di entrambi.

Il programma prevede diverse modalità di intervista, tra cui L'uno contro Cinque, in cui l'intervistato viene giudicato da cinque opinionisti in studio; L'ascensore in cui due personaggi si confrontano più o meno in privato ed Il cinema di Live che riassume la biografia degli intervistati.

Al termine della puntata vengono trasmessi alcuni fuori onda relativi agli ospiti invitati e alle preparazioni nei camerini.

La sigla del programma è I Love It del duo svedese Icona Pop.

Al programma segue, subito in coda ad ogni puntata, un'appendice di pochi minuti dal titolo Buonanotte Live.

EdizioniModifica

Edizione Conduzione Inizio Fine Giorno Puntate Studio
1 Barbara D'Urso 13 marzo 2019 19 giugno 2019 mercoledì 14 Studio 1 del Centro di produzione Mediapason
2 15 settembre 2019 in corso domenica, lunedì 9[2] Studio 11 del Centro di produzione Mediaset di Cologno Monzese

AscoltiModifica

Edizione Stagione Telespettatori Share
1 2019 2.740.000 16,42%
2 2019-2020

NoteModifica

  1. ^ Al via "Live-Non è la d'Urso": Barbara 'pilastro' anche del prime time, su lapresse.it, 11 marzo 2019.
  2. ^ All'11 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione