Love Yourself: Her

EP dei BTS del 2017
Love Yourself: Her
ArtistaBTS
Tipo albumEP
Pubblicazione18 settembre 2017
Durata30:38
44:25 (ed. fisica)
Dischi1
Tracce9
11 (ed. fisica)
Genere[1]K-pop
Elettropop
Future bass
Trap hip hop
Old school hip hop
Jazz rap
EtichettaBig Hit Entertainment
ProduttorePdogg, "Hitman" Bang (co-produttore e produttore esecutivo)
Registrazione2017 presso 17-3, Adorable Trap, Big Hit Studio, Carrot Express, Dogg Bounce, Geimori Studio & Cloud Lodge (Sapporo), Genius Lab, Kass Cave, Mon Studio, Schmuzik Studios (Londra) e The Rock Pit
FormatiCD, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 60 000+)
BTS - cronologia
Logo
Logo del disco Love Yourself: Her
Singoli
  1. Mic Drop (Steve Aoki remix)
    Pubblicato: 24 novembre 2017

Love Yourself: Her (Love Yourself 承 Her?, Love Yourself "seung" HerLR) è il quinto EP del gruppo musicale sudcoreano BTS, pubblicato il 18 settembre 2017.

DescrizioneModifica

Her è il primo disco della serie Love Yourself e, nel suo arco narrativo, rappresenta lo "sviluppo"[3] e descrive la gioia e la felicità dell'innamorarsi.[1]

Le promozioni per l'uscita di Love Yourself: Her sono iniziate il 10 agosto 2017 con una serie di poster dedicati a quattro cortometraggi drammatici che sono stati caricati sul YouTube dal 15 al 18 agosto, mentre il 21 agosto è stato annunciato che il gruppo stava preparando un nuovo EP.[4] Il 4 settembre è stato distribuito un trailer consistente nel brano Serendipity, la traccia introduttiva cantata solo da Park Ji-min,[5] che imposta il tono del disco, più leggero rispetto a quello delle opere precedenti.[6] La tracklist, composta da nove brani, è stata resa nota il 12 settembre.[7] Musicalmente, la prima metà dell'album rappresenta la trasformazione dei BTS in un gruppo pop, mentre le tre canzoni che seguono Skit: Billboard Music Awards Speech rimandano alle loro radici nell'hip hop.[1] Best of Me è scritta in collaborazione con The Chainsmokers, mentre Go Go parla di come i giovani riescano a godersi il momento nonostante vivano con poche aspettative e limitate disponibilità economiche.[8] Outro: Her illustra il doppio volto dell'amore come qualcosa fatto sia di gioia che di dolore.[8] Il disco fisico contiene due tracce nascoste, Skit: Hesitation and Fear e Sea. Nel testo di quest'ultima, i BTS usano l'oceano e il deserto come metafore, rispettivamente, della speranza e della disperazione che sperimentano mentre perseguono i loro sogni di artisti K-pop.[9]

Due video teaser per l'apripista DNA sono stati caricati online il 14 e il 15 settembre.[10][11] L'EP è uscito il 18 settembre in quattro versioni (L, O, V ed E), ciascuna con uno stile grafico diverso; in concomitanza è stato distribuito anche il video musicale di DNA,[12] che ha raggiunto 21 milioni di visualizzazioni in ventiquattr'ore, diventando il primo video musicale di un gruppo K-pop a superare i 20 milioni in tale lasso di tempo.[13]

I BTS hanno tenuto una conferenza stampa quattro ore prima dell'uscita ufficiale dell'album,[14] oltre ad una trasmissione speciale in diretta sull'applicazione V Live dopo la pubblicazione.[15] Il 21 settembre il canale Mnet ha trasmesso un concerto in diretta durante il quale il gruppo si è esibito in brani vecchi e nuovi.[16] La prima esibizione promozionale televisiva è avvenuta il giorno successivo a Music Bank.[17]

AccoglienzaModifica

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
IZM[18]      
The Star[19] 7/10

Tamar Herman di Billboard ha descritto l'EP come "una doppia esplorazione delle inclinazioni elettro-pop e hip-hop del gruppo", con una prima parte di "tracce dance che enfatizzano le voci" e una seconda parte in cui "il lato hip-hop dell'artista arriva con tutto se stesso... recapitando potenti esibizioni rap".[20] Viri Garcia del The Cornell Daily Sun ha elogiato i BTS per "aver cercato di raggiungere un sound più vicino al pop pur mantenendo i propri sound personali" e per essere riusciti a creare "un capolavoro pieno di emozione e musicalità che non può essere affiancato da nessun artista americano o coreano".[21] Tuttavia, Monique Melendez di Spin ha riassunto il disco come "tematicamente sicuro di sé nelle sue metà separate, ma musicalmente eterogeneo", aggiungendo che il gruppo rifiutava di scendere a compromessi con una direzione musicale specifica. Melendez ha commentato ulteriormente che non reggeva il confronto con altre pubblicazioni passate dei BTS, quali Wings e The Most Beautiful Moment in Life, Pt. 1 e Pt. 2, nelle quali "gli elementi visivi, i testi e i suoni si univano in concept completamente realizzati".[22]

Il brano apripista DNA è stato inserito da Vulture nella lista delle otto migliori nuove canzoni della settimana, descrivendolo come "il sound di una boy band diretto in una nuova direzione volta alla dominazione di un miscuglio di generi“ e un brano che "riclassifica i BTS scrollandosi interamente di dosso un genere".[23] Il critico musicale del The New York Times Jon Caramanica ha scritto che, sebbene la musica dei BTS esibisse spesso "vistosità ed energia a volte maniacale" tipiche del K-pop, Love Yourself: Her aveva un "approccio tranquillo" al genere tramite i brani secondari come Pied Piper, che descrisse come "un lento numero da discoteca enfatico nel suo rilassamento". Caramanica ha messo anche in luce Outro: Her come traccia dal ritmo hip-hop "lussureggiante nella strumentazione, che si muove con uno stile che ricorda la metà degli Anni Novanta".[24] Tamar Herman di Billboard ha lodato i testi di Pied Piper, affermando: "Opinione sulla cultura dilagante e altamente redditizia dei fan del K-pop, Pied Piper è ciò che i BTS fanno meglio: affrontare un problema sociale attraverso la loro musica sbarazzina". Herman l'ha definita "la canzone più sovversiva della carriera dei BTS".[25]

TracceModifica

  1. Park Ji-min – Intro: Serendipity – 2:19 (Slow Rabbit, Ray Michael Djan Jr, Ashton Foster, Rap Monster, "hitman" bang)
  2. DNA – 3:43 (Pdogg, "hitman" bang, Kass, Supreme Boi, Suga, Rap Monster)
  3. Best of Me – 3:47 (Andrew Taggart, Pdogg, Ray Michael Djan Jr, Ashton Foster, Sam Klempner, Rap Monster, "hitman" bang, Suga, J-Hope, Adora)
  4. Jin, Park Ji-min, V e Jeon Jung-kookDimple (보조개?, BojogaeLR) – 3:16 (Matthew Tishler, Allison Kaplan, Rap Monster)
  5. Pied Piper – 4:05 (Pdogg, Jinbo, Kass, Rap Monster, Suga, J-Hope, "hitman" bang)
  6. Skit: Billboard Music Awards Speech – 1:47
  7. Mic Drop – 3:58 (Pdogg, Supreme Boi, "hitman" bang, J-Hope, Rap Monster)
  8. Go Go (고민보다 Go?, Gominboda GoLR) – 3:55 (Pdogg, "hitman" bang, Supreme Boi)
  9. Rap Monster, Suga e J-Hope – Outro: Her – 3:48 (Suga, Slow Rabbit, Rap Monster, J-Hope)
Tracce aggiuntive dell'edizione fisica
  1. Skit: Hesitation and Fear (Skit: 망설임과 두려움?, Mangseor-imgwaLR) – 8:32 ("hitman" bang, Pdogg)
  2. Sea (바다?, BadaLR) – 5:15 (Rap Monster, Slow Rabbit, Suga, J-Hope)

Note:[26]

  • Il titolo originale di Dimple è Illegal, scritta da Matthew Tishler e Allison Kaplan, edita da Laundromat Music e Quiet Lion Music con Fujipacific Music Korea Inc. e Ekko Music Rights.

FormazioneModifica

Crediti tratti dalle note di copertina dell'EP.[26]

  • Jinvoce
  • Sugarap, produzione (traccia 9), tastiera (traccia 9), registrazione (traccia 9)
  • J-Hope – rap, gang vocal (tracce 2, 7)
  • Rap Monster – rap, gang vocal (tracce 2, 7), registrazione (tracce 5, 9), ritornello (traccia 8), produzione (traccia 11[27])
  • Park Ji-min – voce
  • V – voce
  • Jeon Jung-kook – voce, ritornelli (tracce 2-5, 7-8)
  • Adora – ritornello (traccia 1), registrazione (traccia 1)
  • "Hitman" Bang – produzione (traccia 10)
  • Crash Cove – produzione (traccia 4)
  • Ashton Foster – ritornello (traccia 3)
  • Jaycen Joshua – missaggio (tracce 7-8)
  • June – ritornello (traccia 1)
  • Jung Jae-pil – chitarra (traccia 2)
  • Jung Woo-young – registrazione (tracce 1, 9)
  • Kass – ritornello (traccia 2), registrazione (traccia 2), sintetizzatore (traccia 4), produzione aggiuntiva (traccia 4), gang vocal (traccia 7)
  • Sam Klempner – ritornello (traccia 3), registrazione (traccia 3)
  • Kim Seung-hyun – chitarra (traccia 1)
  • Lee Joo-young – basso (tracce 2-3, 5, 8-9)
  • Lee Shin-sung – ritornello (traccia 2)
  • Randy Merrill – mastering
  • Ben Milchev – assistenza al missaggio (tracce 7-8)
  • Na Jam-soo – talk box (traccia 5)
  • David Nakaj – assistenza al missaggio (tracce 7-8)
  • Pdogg – programmazione aggiuntiva (traccia 1), produzione (tracce 2-3, 5-8, 10), tastiera (tracce 2-3, 5, 7-8), sintetizzatore (tracce 2-3, 5, 7-8), gang vocal (tracce 2, 7), arrangiamento rap (tracce 2-3, 7), registrazione (tracce 2-3, 5, 7-8), vocoder (traccia 3), arrangiamento voci (tracce 3, 7-8), missaggio (traccia 6)
  • James F. Reynolds – missaggio (traccia 2)
  • Shaun – chitarra (tracce 3, 5), registrazione (tracce 3, 5)
  • Slow Rabbit – produzione (tracce 1, 9), tastiera (tracce 1, 9), sintetizzatore (tracce 1, 9), arrangiamento voci (tracce 1, 3-5), registrazione (tracce 1, 3-5, 9), arrangiamento rap (tracce 5, 9)
  • Supreme Boi – ritornello (tracce 2, 7), registrazione (tracce 2-3, 5, 7-9), arrangiamento rap (tracce 3, 5, 8-9), gang vocal (traccia 7), arrangiamento voci (tracce 7-8)
  • Andrew Taggart – produzione (traccia 3), tastiera (traccia 3), sintetizzatore (traccia 3), chitarra (traccia 3)
  • Matthew Tishler – produzione (traccia 4), tastiera (traccia 4), sintetizzatore (traccia 4)
  • Yang Ga – missaggio (tracce 1, 4-5, 9)
  • Jordan "DJ Swivel" Young – missaggio (traccia 3)

Successo commercialeModifica

Nel periodo compreso tra il 25 e il 31 agosto 2017, il distributore LOEN Entertainment ha registrato complessivamente 1.051.546 pre-ordini.[28] Love Yourself: Her ha debuttato alla prima posizione della Gaon Album Chart,[29] mentre DNA alla seconda posizione della Gaon Digital Chart, nella cui top 40 sono entrate tutte le tracce del disco.[30]

Secondo la classifica mensile degli album pubblicata dalla Gaon Chart il 14 ottobre, Love Yourself: Her è stato il disco più venduto nel mese di settembre 2017, con 1.203.533 copie.[31] È stato anche il secondo disco più venduto nella storia della classifica,[32] e il primo in sedici anni a superare 1,2 milioni di copie dall'uscita del quarto album dei GOD, Chapter 4, nel novembre 2001.[33][34] Love Yourself: Her è diventato poi la pubblicazione più venduta del gruppo, superando Wings, oltre al disco più venduto nella storia della Gaon Chart con oltre 1,61 milioni di copie (al marzo 2018).[35][36] L'11 gennaio 2018 ha vinto il gran premio ai Golden Disc Award nella categoria Dischi fisici.[37]

L'EP si è classificato settimo nella Billboard 200, diventando il disco K-pop ad aver raggiunto la posizione più alta in classifica di sempre e il più venduto in una settimana, fino all'uscita nel 2018 di un altro disco dei BTS, Love Yourself: Tear.[38][39] È rimasto nella Billboard 200 per ventisette settimane.[40] Il 7 ottobre 2017, i BTS hanno esordito nella Official Albums Chart alla posizione 14.[41] Dopo aver debuttato alla seconda posizione della giapponese Oricon Albums Chart, è salito in prima posizione durante la seconda settimana.[42]

ClassificheModifica

Classifiche mensiliModifica

Classifica (2017) Posizione
massima
Corea del Sud[31] 1
Giappone[60] 1

Classifiche di fine annoModifica

Classifica Posizione
massima
Corea del Sud (2017)[61] 1
Corea del Sud (2018)[62] 11
Corea del Sud (2019)[63] 13
Estonia (2018)[64] 77
Giappone (2017)[65] 48
Messico (2018)[53] 59
Stati Uniti d'America (2018)[66] 150
Ungheria (2019)[67] 71

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Kim Young-dae, Review 11, in BTS – The Review: A Comprehensive Look at the Music of BTS, RH Korea, traduzione di H.J. Chung, Ujeong Group, LLP, 2019 [2019], pp. 186-195, ISBN 978-89-255-6606-1.
  2. ^ (EN) Love Yourself: Her, British Phonographic Industry. URL consultato il 22 maggio 2020.
  3. ^ (EN) Jeff Benjamin, BTS Explain Concepts Behind 'Love Yourself: Her' Album: 'This Is the Beginning of Our Chapter Two', su billboard.com, 20 settembre 2017. URL consultato il 23 aprile 2019.
  4. ^ (KO) 방탄소년단, 9월 18일 컴백…새로운 세계관 '러브 유어셀프' 공개, su entertain.naver.com, 21 agosto 2017. URL consultato il 30 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2017).
  5. ^ (KO) Jung Ji-won, 방탄소년단, 지민 컴백 트레일러 공개…전세계 트렌드 1위, in Osen, 5 settembre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  6. ^ (EN) T. K. Park e Youngdae Kim, Your Guide to BTS and Their Musical Universe in 25 Songs, su vulture.com, 19 aprile 2019. URL consultato il 21 luglio 2020.
  7. ^ (KO) Park Seul-gi, 방탄소년단, LOVE YOURSELF 承 ‘Her’ 트랙리스트 공개, in Tenasia, 13 settembre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  8. ^ a b (EN) Jeff Benjamin, BTS Interview: 'Love Yourself: Her' Album 'Is the Beginning of Our Chapter Two', su billboard.com, 20 settembre 2017. URL consultato il 14 marzo 2020.
  9. ^ (EN) Kat Moon, The 12 Most Underrated BTS Songs, su time.com, 19 febbraio 2020. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  10. ^ (KO) Sun Mi-kyung, 방탄소년단, 새 앨범 타이틀곡은 'DNA'..베일 벗었다, in Osen, 15 settembre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  11. ^ (KO) Sun Mi-kyung, "중독적 휘파람"..방탄소년단, 신곡 'DNA' 두번째 티저 공개, in Osen, 16 settembre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  12. ^   (KO) Big Hit Labels, BTS (방탄소년단) 'DNA' Official MV, su YouTube, 18 settembre 2017.
  13. ^ (EN) (LEAD) BTS shoots to No. 1 on iTunes charts in record 73 countries, su en.yna.co.kr, 19 settembre 2017. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  14. ^ (KO) Han In-goo, 방탄소년단 "사회적으로 좋은 영향력 주고파…책임감 느껴", in Star Daily, 18 settembre 2017. URL consultato il 30 ottobre 2018.
  15. ^   (KO) BTS, [FULL]방탄늬우스 COMEBACK SPECIAL ('BTS NEWS' COMEBACK SPECIAL), V Live, 18 settembre 2017.
  16. ^ (KO) Jung Ji-won, [공식입장] 방탄소년단, 21일 생방송 컴백쇼 확정…전세계 동시 생중계, su entertain.naver.com, 11 settembre 2017. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  17. ^ (KO) Han Kyung-suk, ‘뮤직뱅크’ 방탄소년단, ‘고민보다 Go’, ‘DNA’ 컴백 무대 장식, su enter.etoday.co.kr, 22 settembre 2017. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  18. ^ (KO) 방탄소년단(BTS) – Love Yourself 承 'Her': Album Review, IZM, settembre 2017.
  19. ^ (EN) ‘Love Yourself: Her’: K-pop group BTS plays by the book, The Star, 18 ottobre 2017. URL consultato il 1º novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  20. ^ (EN) Tamar Herman, BTS Unveils 'Love Yourself: Her' Album & 'DNA' Video, in Billboard, 18 settembre 2017. URL consultato il 1º novembre 2018.
  21. ^ (EN) Viri Garcia, TEST SPIN: BTS — Love Yourself: Her, su cornellsun.com, 18 settembre 2017. URL consultato il 1º novembre 2018.
  22. ^ (EN) Monique Melendez, Review: BTS - 'Love Yourself: Her', in Spin, 25 settembre 2017. URL consultato il 1º novembre 2018.
  23. ^ (EN) Vulture Editors, 8 Best New Songs of the Week: BTS, Björk, Wizkid, Son Little, More, in Vulture, 20 settembre 2017. URL consultato il 2 novembre 2018.
  24. ^ (EN) Jon Caramanica, BTS Takes a Different Approach to K-pop: Ease, in New York Times, 20 settembre 2017. URL consultato il 2 novembre 2018.
  25. ^ (EN) Tamar Herman, BTS' 'Pied Piper' Is Filled With Tough Love Towards Fan Culture, in Billboard, 20 settembre 2017. URL consultato il 2 novembre 2018.
  26. ^ a b (KO) Note di copertina di Love Yourself: Her, BTS, pp. 67-84 [libretto], Big Hit Entertainment LOEN Entertainment, L200001463, CD, Corea del Sud, 18 settembre 2017.
  27. ^ (KO) Jang Min-hye, [樂식당] 뚝섬과 바다, 그곳에 머무는 랩몬스터 감성, su stoo.asiae.co.kr, 19 settembre 2017. URL consultato il 30 giugno 2020.
  28. ^ (EN) Preorders for BTS' new album top 1 mln copies: agency, in Yonhap News Agency, 4 settembre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  29. ^ a b (KO) 2017년 38주차 Album Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  30. ^ (KO) 2017년 38주차 Digital Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  31. ^ a b (KO) 2017년 09월 Album Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 5 novembre 2018.
  32. ^ (KO) Kim Mi-ji, 방탄소년단, 166만 장 판매로 5월 가온앨범차트 1위, in XSportsnews, 8 giugno 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  33. ^ (KO) Lee Jung-ah, [스브수다]'120만장 돌파' 방탄소년단, 이런 디지털 소비 시대에 던진 의미, in SBS FunE, 13 ottobre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  34. ^ (KO) Kim Eun-ae, 방탄소년단, 16년만에 단일앨범 120만장 돌파 대기록..가요계 대역사, in Osen, 13 ottobre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  35. ^ (KO) Hyun Ji-min, 방탄소년단, 가온차트 집계 사상 최다 판매량 기록, in Tenasia, 12 febbraio 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  36. ^ (KO) Kim Eun-ae, [공식입장] 방탄소년단, LOVE YOURSELF 承 'Her' 160만장 돌파..자체 최고기록, in Osen, 8 marzo 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  37. ^ a b (EN) Winners | Golden Disc, su isplus.live.joins.com. URL consultato il 31 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2018).
  38. ^ a b (EN) Keith Caulfield, Foo Fighters Score Second No. 1 Album on Billboard 200 With 'Concrete and Gold', in Billboard, 24 settembre 2017. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  39. ^ (EN) Hugh McIntyre, BTS Debut New Album 'Love Yourself: Tear' At No. 1, Becoming The First K-Pop Act To Do So, in Forbes, 2 maggio 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  40. ^ (EN) Suzy Exposito, BTS Announce 'Love Yourself' World Tour, in Rolling Stone, 27 aprile 2018. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  41. ^ a b (EN) Official Albums Chart Top 100, su officialcharts.com. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  42. ^ a b (JA) 2017年09月25日~2017年10月01日 オリコン週間 アルバムランキング, in ORICON NEWS. URL consultato il 31 ottobre 2018.
  43. ^ (EN) BTS - LOVE YOURSELF 承 'HER', su australian-charts.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  44. ^ (DE) BTS - LOVE YOURSELF 承 'HER', su austriancharts.at. URL consultato il 5 novembre 2018.
  45. ^ a b c (NL) BTS - Love Yourself 承 'Her', su ultratop.be. URL consultato il 5 novembre 2018.
  46. ^ (EN) BTS Chart History – Canadian Albums, in Billboard. URL consultato il 5 novembre 2018.
  47. ^ (DA) ALBUM TOP-40 UGE 38-2017, su hitlisten.nu. URL consultato il 5 novembre 2018.
  48. ^ (FI) Bts – Love Yourself: Her, su ifpi.fi. URL consultato il 5 novembre 2018.
  49. ^ (FR) BTS - LOVE YOURSELF 承 'HER', su lescharts.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  50. ^ (DE) BTS – Love Yourself 承, su offiziellecharts.de.
  51. ^ (EN) Jack White, How K-Pop made history on the Irish Charts in 2018, su officialcharts.com, 15 novembre 2018. URL consultato il 10 febbraio 2020.
  52. ^ Classifica settimanale WK 38 (dal 15.09.2017 al 21.09.2017), su fimi.it. URL consultato il 21 aprile 2019.
  53. ^ a b (ES) Los más vendidos 2018, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato il 24 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2019).
  54. ^ (NO) VG-lista - BTS, su lista.vg.no, 30 settembre 2017. URL consultato il 5 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 30 settembre 2017).
  55. ^ (EN) The Official New Zealand Music Chart, su nztop40.co.nz. URL consultato il 5 novembre 2018.
  56. ^ (ES) BTS - LOVE YOURSELF 承 'HER', su spanishcharts.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  57. ^ (SV) BTS - LOVE YOURSELF 承 'HER', su swedishcharts.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  58. ^ (DE) BTS - LOVE YOURSELF 承 'HER', su swisscharts.com. URL consultato il 5 novembre 2018.
  59. ^ (HU) Album Top 40 slágerlista - 2020. 30. hét - 2020. 07. 17. - 2020. 07. 23., Hivatalos Magyar Slágerlisták. URL consultato il 30 luglio 2020.
  60. ^ (JA) オリコン月間 CDアルバムランキング 2017年09月度, su oricon.co.jp. URL consultato il 5 novembre 2018 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2017).
  61. ^ (KO) 2017년 Album Chart, su gaonchart.co.kr, 13 gennaio 2017. URL consultato il 5 novembre 2018.
  62. ^ (KO) 2018년 Album Chart, su gaonchart.co.kr. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  63. ^ (KO) 2019년 Album Chart, su Gaon Chart. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  64. ^ (ET) Jaanus Lensment, EESTI TIPP-100 MUUSIKAS | Neid artiste ja lugusid kuulati möödunud aastal Eestis kõige rohkem, Eesti Ekspress, 16 gennaio 2019. URL consultato il 23 gennaio 2019.
  65. ^ (JA) 2017年度 オリコン年間 アルバムランキング 41~50位, in ORICON NEWS. URL consultato il 5 novembre 2018.
  66. ^ (EN) Billboard 200 Albums – Year-End 2018, Billboard.
  67. ^ (HU) Összesített album- és válogatáslemez-lista - eladási darabszám alapján - 2019, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato l'8 gennaio 2020.
  68. ^ (KO) Mnet Asian Music Award: 2017 MAMA in Hong Kong, Mnet, 1º dicembre 2017, a 3 h 47 min 23 s.
  69. ^ (EN) Jang Dong-woo, BTS wins Musician of the Year at 2018 Korean Music Awards, su en.yna.co.kr, 28 febbraio 2018. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  70. ^ (KO) Hwang Hye-jin, 방탄소년단 LOVE YOURSELF 시리즈 '2020 레드닷 디자인 어워드' 수상(공식), su entertain.v.daum.net, 28 luglio 2020. URL consultato il 28 luglio 2020.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica