Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il fumettista italiano, vedi Gigi Piras.
Gigi Piras
Gigi Piras - Cagliari.jpg
Piras al Cagliari negli anni '80
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1989 - giocatore
Carriera
Giovanili
1968-1971Selargius
1971-1973Cagliari
Squadre di club1
1973Torres3 (0)
1973-1987Cagliari320 (87)
1987-1989La Palma32+ (8+)
Carriera da allenatore
1994-1995Tempio
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Luigi Piras, detto Gigi (Selargius, 22 ottobre 1954), è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Ha legato la sua carriera al Cagliari e ne divenne un grande simbolo, amato quanto Gigi Riva, pur non ottenendone i successi. Era un eroe made in Cagliari in quanto nato a Selargius, grosso centro contiguo al capoluogo della Sardegna. Giocò con i sardi per ben 14 stagioni tra A e B per un totale di 320 presenze e 87 reti (132 presenze e 31 reti in Serie A e 188 presenze e 56 reti in Serie B), e risulta il terzo marcatore in campionato della storia del Cagliari.

Segnò al suo esordio in serie A nel 1973-74 il 28 aprile 1974 nella vittoria interna contro la Fiorentina (la partita terminò col punteggio di 1 a 0 e in quell'anno fu la sua unica presenza) subentrando al brasiliano Nené infortunatosi in uno scontro precedente. Nel campionato 1975-76 Il Cagliari dopo 12 anni di permanenza nella massima serie retrocede. Per la risalita in A si cercò di puntare su un rinnovo della rosa e Gigi Piras divenne uno di quei giocatori attorno ai quali far ruotare il gioco del Cagliari. Verso la fine degli anni Settanta Piras forma con Virdis il duo d'attacco più forte della serie B. Nel campionato 1976-1977 segneranno complessivamente ventotto reti. Nel campionato di Serie B nel 1978-1979 il Cagliari allenato da Tiddia giunge secondo e ottiene la promozione in serie A grazie anche al prezioso contributo di Piras con un bottino di undici reti.

I primi due campionati in Serie A della squadra sarda sono esaltanti; il Cagliari si piazza nono e nella stagione 1980-1981 si classifica sesto in campionato. Sarà il punto più alto raggiunto dai rossoblù negli anni '80. La stagione 1981-1982 risulterà la migliore di Piras in A, egli riuscirà a segnare 9 reti. Segnerà lo stesso numero di reti nel campionato successivo ma la sua annata sarà funestata dalla retrocessione in Serie B dopo la sconfitta con l'Ascoli. Gli ultimi anni al Cagliari trascorreranno con pochissime soddisfazioni, salvezze sofferte e si concluderanno nel 1986-1987 con la retrocessione in Serie C1. Terminò la Carriera al La Palma, contribuendo al miracolo della promozione in serie C2 per la squadra del quartiere cagliaritano.

AllenatoreModifica

Svolge oggi il ruolo di allenatore, per lo più a carattere regionale; guidò anche i biancorossi di Selargius in Serie D, il Tortolì, la Polisportiva Gialeto di Serramanna e la Monteponi Iglesias.

Nella stagione 1994-1995 ha allenato il Tempio, in Serie C2.

Dall'ottobre 2012, è alla guida del Progetto Sant'Elia, squadra di Cagliari militante in Serie D.

RiconoscimentiModifica

Il Cagliari lo ha inserito nella sua Hall of Fame.[1]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Totale
Comp Pres Reti
1973-1974   Cagliari A 1 1
1974-1975 A 7 0
1975-1976 A 15 4
1976-1977 B 29 10
1977-1978 B 36 12
1978-1979 B 38 11
1979-1980 A 30 4
1980-1981 A 27 4
1981-1982 A 26 9
1982-1983 A 26 9
1983-1984 B 30 7
1984-1985 B 12 1
1985-1986 B 14 8
1986-1987 B 29 7
Totale carriera 320 87

NoteModifica

  1. ^ Hall of fame Cagliari Calcio -[collegamento interrotto] cagliaricalcio.net

Collegamenti esterniModifica