Apri il menu principale
Margaret Lindsay nel film La moglie del nemico pubblico (1936)

Margaret Lindsay, nata Margaret Kies (Dubuque, 19 settembre 1910Los Angeles, 9 maggio 1981), è stata un'attrice statunitense.

Indice

BiografiaModifica

Nata in Iowa e prima di cinque figli, decise ben presto di intraprendere la carriera di attrice e studiò presso l'Accademia Americana di Arti Drammatiche. In attesa di scritture, si trasferì temporaneamente in Inghilterra con lo scopo di approfondire i propri studi, ed è proprio là che debuttò sul palcoscenico, consolidando la propria reputazione. Rientrata in patria, riprese a sostenere provini per Broadway, ma con scarsi risultati.

Nello stesso periodo riuscì però ad ottenere diverse piccole parti in produzioni della Universal, casa produttrice che la scritturò per il tocco "british" che l'attrice aveva affinato durante il suo soggiorno in Europa. Dopo il film Lady Killer (1933), la sua carriera iniziò a decollare, e la Lindsay si ritrovò a condividere la scena con star del calibro di Bette Davis, con cui recitò in diverse occasioni, tra le quali nel melodramma Figlia del vento (1938), kolossal che anticipò di un anno Via col vento (1939).

Dopo quasi sei anni di lavoro nel cinema, la Lindsay continuava a vedersi offrire ruoli in film minori, che nulla avrebbero aggiunto alla sua carriera, o si vedeva proporre scritture per parti da comprimaria, spalla di altri attori o attrici. All'inizio degli anni quaranta l'attrice accettò pertanto di recitare in una serie di pellicole incentrate sulla figura del detective Ellery Queen, che in patria la diedero effettivamente una certa notorietà.

Nel 1945 ottenne ancora un ruolo prestigioso nel film noir Strada scarlatta (1945) di Fritz Lang e, dalla fine del decennio, passò alla televisione, dove recitò quasi esclusivamente negli anni successivi, con un ritorno al cinema in un'unica occasione per il film Il sole nella stanza (1963), prima del ritiro dalle scene nel 1967.

Rimasta nubile per tutta la vita, a causa probabilmente del suo orientamento sessuale[senza fonte], visse con una delle sorelle fino al giorno della morte, avvenuta nel 1981 a causa di un enfisema. Secondo lo storico e biografo William J. Mann ebbe una lunga relazione con l'attrice Mary McCarty, conclusasi nel 1980 con la morte della McCarty[1].

Filmografia parzialeModifica

Doppiatrici italianeModifica

NoteModifica

  1. ^ William J. Mann, Behind the Screen: How Gays and Lesbians Shaped Hollywood, 1910-1969., New York, Viking, 2001, pp. 137-138, ISBN 9780670030170.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN17433499 · ISNI (EN0000 0000 2628 3265 · LCCN (ENn87860257 · GND (DE1015706568 · BNF (FRcb141995756 (data)